per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

PACE, GIUSTIZIA E ISTITUZIONI SOLIDE

Promuovere società pacifiche e più inclusive per uno sviluppo sostenibile; offrire l'accesso alla giustizia per tutti e creare organismi efficienti, responsabili e inclusivi a tutti i livelli

La percentuale mondiale di persone detenute senza essere condannate per un crimine è rimasta pressoché invariata nell'ultimo decennio: dal 32% nel 2003-2005 al 31% nel 2014-2016. In Italia, rimane molto elevata la durata media per l’espletamento dei procedimenti civili dei tribunali ordinari (445 giorni di media nel 2017).

Le paure del mondo, al primo posto l'Isis, poi il climate change e l'economia

La ricerca del Pew Research Center evidenzia i timori dei cittadini del mondo. Il terrorismo di matrice islamica al primo posto. In Italia forte la preoccupazone circa i flussi migratori.

Lo Stato islamico fa paura: per lo studio del Pew Research Center il terrorismo di matrice islamista è la prima minaccia avvertita dai cittadini del Pianeta. Partendo dall'analisi di 38 Paesi, l'indagine considera la percezione delle persone in merito ai rischi che potrebbero attentarne la sicurezza. E le differenze tra le diverse aree del globo sono notevoli.

Nello specifico per 18 Stati, per la maggior parte in Europa, Medio Oriente, Asia e Stati Uniti, l'Isis è il pericolo numero uno e a pensarla così sono prevalentemente le persone oltre i 50 anni di età.

Se l'Isis è in testa alle preoccupazione del 62% del campione, non meno timori destano le sorti del Pianeta e ben il 61% ha risposto che il cambiamento climatico rappresenta una seria sfida da affrontare. In 13 Paesi, principalmente in Africa e America Latina, per le persone è questo il primo problema cui porre rimedio.

Segno dei tempi è anche la paura degli attacchi cibernetici e la tenuta dell'economia globale (51%). La violazione dei siti e della privacy online è in Giappone la prima preoccupazione, mentre in Germania, negli Stati Uniti e nel Regno Unito è la seconda.

In Grecia e Venezuela invece è la situazione economica a rappresentare maggiormentente il primo incubo dei cittadini.

I flussi migratori appaiono sempre più nella lista nera delle paure, specialmente in Europa. In media il 39% degli intervistati ha indicato l'arrivo e la presenza dei rifugiati e degli immigrati come una minaccia. Solo in Ungheria gli abitanti hanno iscritto questo fenomeno in cima alla lista dei pericoli.

Venendo all'Italia, l’Isis è temuto dall'85% del campione, mentre al secondo posto compare l'emergenza migranti, con percentuali tra le più alte rilevate negli altri Paesi, a pari merito con i cambiamenti climatici (65%).

Infine circa un terzo dei cittadini nel mondo ha indicato il potere e l'influenza di Usa, Russia e Cina come la maggiore problematica per il futuro.

di Elis Viettone

giovedì 17 agosto 2017
#goal16 #ASviS_Altre_News

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale