per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

PARTNERSHIP PER GLI OBIETTIVI

Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile

Nel 2015, i paesi in via di sviluppo hanno ricevuto 541 milioni di dollari in sostegno finanziario che rappresenta solo lo 0,3% dell’Aiuto pubblico allo sviluppo (Aps) totale, a scapito di quanto necessario per garantire che questi paesi attuino i loro programmi di sviluppo. Per quanto riguarda l'Italia, rispetto all’impegno preso a livello internazionale di destinare all’Aps lo 0,7% del Rnl, nel 2017 la spesa è stata di 5.086 milioni di euro, pari allo 0,29% del Rnl.

Nasce il Forum per un dialogo tra istituzioni e società sullo sviluppo sostenibile

Nella prima Conferenza nazionale per lo sviluppo sostenibile, il ministero dell’Ambiente ha presentato il funzionamento del Forum per l’attuazione della Strategia nazionale e dell’Agenda 2030 in Italia. 20/12/2018

La prima Conferenza nazionale per lo sviluppo sostenibile, fortemente voluta e organizzata dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare (Mattm), si è svolta a Napoli il 18 dicembre nella suggestiva cornice del Maschio Angioino nell’ambito del progetto comunitario Creiamo Pa, “Competenze e reti per l’integrazione ambientale e per il miglioramento delle organizzazioni della Pubblica amministrazione”. La conferenza ha avuto anche lo scopo di illustrare finalità e modalità di costituzione e funzionamento del Forum nazionale per lo sviluppo sostenibile quale spazio di confronto fra istituzioni ed esponenti della società civile per una corretta ed efficace attuazione della Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile (SNSvS).

Francesco La Camera, direttore generale per lo sviluppo sostenibile, il danno ambientale e i rapporti con l'Unione europea del Mattm, ha esposto durante la sessione pomeridiana il funzionamento del Forum che viene indicato come “lo spazio dove far emergere e affermare i soggetti e le pratiche della sostenibilità, secondo un processo di incontro delle politiche pubbliche con le energie sociali”. Il Forum guarda alla struttura e alle modalità di funzionamento della «multistakeholder platform» istituita su iniziativa della Commissione Europea nel 2017, ma con un mandato permanente. Fa parte di un sistema integrato di governance della Strategia nazionale che ha come obiettivo finale il coordinamento delle politiche per la sua attuazione.

 

Seguendo quanto stabilito dalla Strategia nazionale, il Forum è uno strumento grazie al quale società civile e istituzioni lavoreranno fianco a fianco per disegnare politiche della sostenibilità.

Le attività del Forum sono organizzate in gruppi di lavoro, corrispondenti alle quattro aree di sostenibilità identificate dalla Strategia nazionale, oltre a due aree di natura trasversale:

  1. persone,
     
  2. pianeta,
     
  3. prosperità,
     
  4. pace,
     
  5. governance e valutazione,
     
  6. conoscenza, educazione e comunicazione.

I gruppi di lavoro dovranno riunirsi periodicamente per allinearsi sulle varie attività e discutere dei rispettivi calendari di lavoro.

Il Forum sarà composto da soggetti rilevanti nell’ambito delle politiche per la sostenibilità: enti di diritto pubblico, associazioni, imprese, cooperative, consorzi.

L’adesione al Forum è aperta a tutti attraverso una manifestazione di interesse e indicando:

  • ragioni di interesse a far parte del Forum
     
  • attività e progetti rilevanti in corso nel campo della sostenibilità
     
  • reti (di livello locale, nazionale, internazionale) di cui il soggetto fa parte e ruolo svolto
     
  • gruppo di lavoro del Forum cui si intende aderire
     
  • disponibilità a candidarsi come coordinatore del Gruppo di lavoro
     

La funzionalità e il lavoro del Forum serviranno, inoltre, a garantire al ministero dell’Ambiente e alle Regioni un contributo in termini di indicazioni operative per la Strategia, oltre a raccomandazioni e pareri su come trattare le criticità e consolidarne i risultati.

Soprattutto, è compito di questa istituzione favorire lo scambio di informazioni e il networking tra gli attori della sostenibilità, a tutti i livelli.

 

di Giulia D’Agata

giovedì 20 dicembre 2018
#ASviS_Altre_News #goal17

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale