per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

LAVORO DIGNITOSO E CRESCITA ECONOMICA

Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un'occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti

A livello globale, la crescita annuale media del Pil pro-capite è passata dallo 0,9% del 2005-2009 al 1,6% del 2010-2015. Nei Paesi in via di sviluppo, la percentuale è passata dal 3,5% al 4,6%. Anche in Italia il Pil pro-capite ha ripreso a salire (+1,2%), ma nel 2015 quello del Mezzogiorno rappresentava il 47% di quello del Nord-ovest. Il tasso di occupazione nel 2016 si è attestato al 57,2%.

Quanto è sostenibile la tua Legge di Bilancio? L'analisi di Green budget Europe

La Francia premia le auto meno inquinanti, Malta gli edifici più efficenti dal punto di vista energetico. In Italia la proposta di Legambiente per la riduzione delle emissioni e la tutela delle risorse naturali.

Alcuni Paesi dell'Unione europea sono impegnati in questo periodo con l'elaborazione della Legge di bilancio. Un'analisi di Green Budget Europe (Gbe), la piattaforma no-profit di esperti che si occupa della Riforma fiscale ambientale (Efr), offre una panoramica di come questi Paesi si comporteranno rispetto alle politiche ambientali e i conti pubblici.

  • La Francia vuole abolire gli incentivi che avevano finora dato un impulso al settore dei veicoli diesel, equiparando la tassazione sui mezzi a benzina e quelli diesel. Il governo sta anche studiando un aumento della tassazione per i veicoli che emettono più di 191 grammi di Co2 per chilometro. I mezzi meno inquinanti pagheranno invece una tassa di 50 euro. Un credito d'imposta sarà concesso ai proprietari di casa che interverranno sul suo efficentamento energetico e il bonus di 10mila euro per coloro che acquistano un'auto elettrica restituendone una diesel di meno di 10 anni sarà valido per un altro anno;
  • In Grecia la tassa sulla benzina aumenterà da 67 a 70 centesimo per litro, mentre quella sul diesel salirà da 33 a 41 centesimi. La tassa sul gasolio per riscaldamento lieviterà da 23 a 28 centesimi e quella sul Gpl da 33 a 43 centesimi per litro;
  • In Irlanda il governo manterrà l'attuale tassazione su benzina e diesel;
  • In Italia il gruppo ambientalista Legambiente ha avanzato una proposta per eliminare gli incentivi ai produttori di sostanze dannose per l'ambiente o alle attività come le trivellazioni, sfruttamento intensivo delle risorse naturali, emissioni di Co2. Nonostante questo, sottolinea l'analisi, le indicazioni presentate non sono state ancora considerate dal governo;
  • A Malta, che si sta preparando alla presidenza del semestre europeo a partire dal gennaio 2017, l'esecutivo ha annunciato una serie di ulteriori misure fiscali “green”. Ad esempio c'è la proposta di una nuova tassa sui materiali da costruzione, incluse le strutture in acciaio, vetro e mattonelle, che tenga conto, premiandola, della sostenibilità ambientale dei progetti. Inoltre una nuova tassa sui prodotti di bellezza, profumi e trucchi sostituirà l'eco-contributo. Anche sui rifiuti non biodegradabili l'importo da sborsare salirà lievemente;
  • La Romania ha pianificato di sostutuire la Tassa ambientale sulle auto in base al consumo, istituendo il pagamento di 3 centesimi per ogni ricarica e un sistema di tassazione differenziato rispetto ai livelli di inquinamento prodotto in base al modello dell'auto.

di Elis Viettone

mercoledì 02 novembre 2016
#goal8 #ASviS_Altre_News

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale