per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

LAVORO DIGNITOSO E CRESCITA ECONOMICA

Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un'occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti

A livello globale, la crescita annuale media del Pil pro-capite è passata dallo 0,9% del 2005-2009 al 1,6% del 2010-2015. Nei Paesi in via di sviluppo, la percentuale è passata dal 3,5% al 4,6%. Anche in Italia il Pil pro-capite ha ripreso a salire (+1,2%), ma nel 2015 quello del Mezzogiorno rappresentava il 47% di quello del Nord-ovest. Il tasso di occupazione nel 2016 si è attestato al 57,2%.

Opendata, crowdfunding e Sdgs per connettere idee, persone, progetti e fondi

Una piattaforma per riunire energie, esempi e problematiche globali e locali: alle migliori proposte verrà fornito un training con esperti e il supporto tecnico per iniziare la raccolta fondi online.

Alla base di The open seventeen challenge ci sono le buone idee e la volontà di realizzare progetti per l'attuazione dell'Agenda 2030, poi vengono le tecnologie e i canali di comunicazione e network che permettono applicazioni sempre nuove.

Ecco dunque come una piattaforma di crowdfunding si trasforma in un nuovo strumento per riunire energie, esempi e problematiche a livello globale e locale e permettere a giovani, studiosi, attivisti, operatori coinvolti nel sociale o nella soluzione di istanze collettive, ma anche a cittadini, mondo politico e imprenditoriale, di incontrarsi virtualmente per lavorare insieme al raggiungimento degli Sdgs, raccogliendo i fondi necessari alla realizzazione delle idee più utili.

Il primo passo per coloro che vogliono partecipare è definire il tipo di dati con cui si desidera operare. Si va dalle mappe interattive alle fotografie, dagli sms ai documenti, dai tweet ai file audio, in una logica di open source in cui tali materiali vengono prodotti, raccolti e inviati anche da singoli utenti, stakeholders e cittadini. Per dare alcuni esempi, Urban forest map utilizza immagini prese da Google Maps e le informazioni sugli alberi mandate dai cittadini-utenti del sito oppure in SafeCity vengono raccolti i resoconti delle donne che hanno subito violenza.

Il secondo passaggio è decidere in quale dei 17 Obiettivi si decide di inserire il proprio progetto; in questa fase è importante avere chiaro che l'obiettivo che si persegue deve essere ben definito e soprattutto realistico. Si veda Wheel map, il cui risultato vuole essere quello di migliorare l'accessibilità dei luoghi e la mobilità delle persone in sedia a rotelle, oppure SeeClickFix, che mira a fornire uno strumento più adeguato per mettere in comunicazione cittadini e governanti, o ancora Place pulse  con cui i ricercatori stanno cercando di capire le correlazioni tra la percezione da parte dei cittadini di alcune aree urbane e la presenza di reati, le iniziative creative e la crescita economica.

Infine si entra nel merito e si realizza l'effettiva e dettagliata presentazione dell'idea. Dopo una  selezione dei progetti più promettenti, The open seventeen challenge metterà loro a disposizione la consulenza online con esperti e il supporto tecnico necessario, grazie alla collaborazione con il GovLab academy e Scifabric. I vincitori verranno resi noti dall'organizzazione no profit The one campaign in un prossimo evento internazionale sugli Sdgs, ancora da stabilire, e verranno così forniti loro tutti gli strumenti e le competenze necessarie per la realizzazione della piattaforma di crowdfunding.

Nell'ultima edizione di The open seventeen challenge, dall'ottobre al dicembre 2015, sono state già sette le proposte selezionate, dall'analisi delle politiche in Nigeria alle energie rinnovabili viste dal satellite, passando per lo sfruttamento del suolo nelle Filippine, alle quali è stato dedicato un programma di formazione ad hoc e un supporto per la migliore definizione del modello e la creazione di un prototipo su una piattaforma per la raccolta fondi su internet. 

di Elis Viettone

sabato 09 dicembre 2017
#goal8 #ASviS_Altre_News #goal4

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale