per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

IN EVIDENZA NELLA SETTIMANA: Una riflessione collettiva per un futuro diverso

Già novanta avvenimenti nei primi giorni del Festival dello sviluppo sostenibile che si è aperto a Napoli parlando di diseguaglianze. Nella settimana anche il Forum PA. E tra poco, a Milano, saranno protagoniste le imprese e la finanza.

Di cosa parliamo quando analizziamo le diseguaglianze? È solo un problema di povertà e di diverso reddito pro capite o la diseguaglianza si origina e si esprime anche nelle disparità d’istruzione, nelle condizioni di degrado del quartiere in cui si vive, persino nel modo di alimentarsi? Talvolta è difficile distinguere causa ed effetto, ma è evidente che tutti questi aspetti devono essere affrontati se si vuole davvero “che nessuno resti indietro”, come recitava il tema dell’incontro inaugurale del Festival per lo sviluppo sostenibile che si è svolto lunedì 26 a Napoli e che ha avuto anche un significativo riscontro sui social media con 9mila persone che hanno seguito la diretta.

In una settimana, la prima del Festival, abbiamo già assistito a novanta eventi su tutto il territorio nazionale, su temi che spaziano dalla protezione del suolo alla tutela dei diritti, dal lavoro dignitoso al risparmio energetico. Convegni, presentazioni di libri, ma anche rassegne cinematografiche, flashmob, biciclettate: l’intero quadro degli eventi è sul sito del Festival e  ciascuno può selezionare per località, data e tema.

Nei prossimi giorni metteremo a disposizione sul sito la documentazione sugli eventi già avvenuti. Da segnalare in particolare, il Forum PA 2017 che si è svolto a Roma dal 23 al 25 maggio ed è stato dedicato al ruolo che le amministrazioni possono e devono avere nel raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile. L’Alleanza è stata presente al Forum PA con gli interventi di Enrico Giovannini, portavoce dell’ASviS, Giulio Lo Iacono, Responsabile relazioni con gli stakeholder, e Martina Alemanno, segretaria dell’Alleanza.

Dal 30 maggio, inoltre, è cominciata la Settimana Europea dello Sviluppo Sostenibile (ESDW nell’acronimo inglese), un’importante iniziativa dedicata a stimolare e dare visibilità ad attività, progetti ed eventi che promuovono lo sviluppo sostenibile e, in particolare, i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Questa apparente “coincidenza” nasce in realtà dalla volontà dell’ASviS di operare in sintonia con l’ESDW, estendendo però a 17 giorni (tanti quanti i Goal degli SDGs) la durata del Festival, per cogliere tutta la “potenza di fuoco” delle associazioni aderenti all’Alleanza.

Nella settimana che si apre oggi sono previsti numerosi altri eventi del Festival, compreso, il 1° giugno, il grande convegno a Milano “Aziende e finanza 2030: il motore dello sviluppo sostenibile” organizzato dall’ASviS al Pavilion UniCredit. La mattinata si articolerà in due sessioni: nella prima, i vertici di alcune delle principali organizzazioni del mondo imprenditoriale si confronteranno con il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e con il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti; nella seconda parte, due panel vedranno la partecipazione di rappresentanti del mondo delle imprese e della finanza impegnati nello sviluppo sostenibile. Parallelamente, la sala Greenhouse, al primo piano del Pavilion, ospiterà una rappresentanza degli studenti delle principali Business school di Milano, che avranno l’opportunità di dialogare con imprenditori all’avanguardia e protagonisti della vita economica, con un’esperienza interessante da condividere riguardante lo sviluppo sostenibile. Successivamente, i direttori delle Business school coinvolte ed esperti della tematica discuteranno come i temi dello sviluppo sostenibile possano diventare centrali nei programmi di formazione dei manager.

Nel pomeriggio è prevista la proiezione gratuita di due film, selezionati in collaborazione con Sky Cinema e con CinemAmbiente: "Domani"* (Sala Tiglio), un documentario on the road alla ricerca di risposte per salvaguardare l'ambiente e le generazioni future, e "Thank you for the rain" (Sala Greenhouse), l'emblematica storia di un contadino keniota che documenta, per cinque anni, gli effetti del cambiamento climatico sulla sua famiglia e sul suo villaggio (v.o. con sottotitoli). Durante l'evento si potrà assistere ad una mostra d'arte selezionata dalla collezione UniCredit che richiama gli SDGs. La registrazione per i diversi eventi, fino a esaurimento posti, si fa alla pagina http://www.festivalsvilupposostenibile.it/milano-1-giugno-2017/

L’evento principale della settimana, a livello mondiale, è stato certamente il G7 di Taormina, con i suoi deludenti risultati. Da registrare però che l’opposizione dell’amministrazione americana non ferma il grande lavoro internazionale che continua a svolgersi sui temi legati al clima, come dimostra la “Climate change conference” che si è svolta a Bonn dal’8 al 18 maggio, in preparazione della Cop 23 del prossimo novembre.

Merita inoltre una segnalazione il messaggio inviato al G7 di Taormina da Plef (aderente all’ASviS) e Rondine Cittadella della Pace (Arezzo), un’organizzazione internazionale che da vent’anni lavora per promuovere il dialogo e la risoluzione del conflitto attraverso l’esperienza di giovani provenienti da paesi in guerra che accettano di convivere con il proprio “nemico” per imparare ad affrontare il conflitto e a trasformarlo in un’opportunità creativa. Nel messaggio al G7, si invita a “superare schemi e categorie tradizionali, per ricentrare gli obiettivi di sviluppo sostenibile sul benessere delle comunità e sulla persona, in un’accezione integrata e globale”.

di Donato Speroni

 

In questi giorni il sito dell’ASviS ha anche pubblicato:

  • La bozza del documento “L’agenda per lo sviluppo urbano sostenibile. Obiettivi e proposte” elaborato dal gruppo di lavoro sul goal 11 relativo alla città di ASviS, l'Alleanza per lo sviluppo urbano sostenibile, e Urban@it, Centro nazionale di studi per le politiche urbane. La pubblicazione si propone di stimolare la discussione: la consultazione si concluderà il 10 settembre 2017 e servirà alla redazione del documento definitivo. Per partecipare occorre inviare il proprio contributo, preferibilmente di non più di 15mila battute, all'indirizzo e-mail redazioneweb@asvis.it.  

I prossimi eventi (oltre al Festival):

  • 30 maggio - A Bari l'Università degli Studi di Bari organizza il laboratorio "Un seme per l'economia". Si tratta di un momento partecipativo in cui esporre le proprie idee e progetti per riqualificare le aree verdi del plesso della Facoltà di Economia.
  • 31 maggio - 2 giugno – A Varsavia l’European Foundation Center (EFC) organizza l’assemblea e il convegno annuale “Courage to re-embrace solidarity in Europe – Can philanthropy take the lead?”, uno dei più importanti appuntamenti internazionali della filantropia. A tema la solidarietà, lavorare insieme per trovare soluzioni efficaci e creare una solida comunità di responsabilità.
  • 31 maggio – A Roma si terrà Workshop “AwarEU - European Awareness”. L’incontro vuole offrire un momento di dibattito per la società civile rispetto alle prospettive del processo di integrazione europea. Non prevede relazioni formali, ma brevi interventi programmati da parte di tutte le associazioni che segnaleranno di voler partecipare e dibattito. L’incontro è per sua natura aperto al confronto e alla partecipazione di tutte le realtà che vorranno confrontarsi su queste temi, ma naturalmente riterremo particolarmente proficuo un confronto con le altre realtà che come noi condividono l’impegno nel quadro di “Cambiamo rotta all’Europa”, anche per proseguire nel dibattito avviato nella riunione del 16 giugno.
  • 5-9 giugno – A New York si tiene la conferenza dell’Onu sugli oceani per sostenere l'attuazione dell’ obiettivo 14 di sviluppo sostenibile: conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e delle risorse marine per lo sviluppo sostenibile, sarà convocata nella sede delle Nazioni Unite a New York dal 5 al 9 giugno 2017, in coincidenza con Giornata mondiale degli Oceani. La Conferenza si propone di essere il punto di svolta per invertire il declino della salute dei nostri mari. La conferenza sarà incentrata sull’individuazione di soluzioni con l’impegno di tutti i partecipanti.
  • 6 - 7 giugno – A Parigi si terrà l’OECD Forum 2017 organizzato attorno a tre temi trasversali: Crescita Inclusiva, Digitalizzazione, Fiducia nel sistema economico globale. Sarà, inoltre, evidenziata l'importanza di porre l'attenzione sullo sviluppo di economie e società più integrate ed inclusive.

a cura di Giulia D'Agata

lunedì 29 maggio 2017
#ASviS_In_Evidenza

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale