per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

IN EVIDENZA NELLA SETTIMANA: Un Goal al giorno per riflettere e impegnarsi

Dal Rapporto ASviS 2017 analisi e proposte per porre l’Agenda 2030 al centro del prossimo confronto elettorale. Per diffonderne gli ampi contenuti, la campagna di approfondimento sugli SDGs accompagnerà i lettori per 17 giorni.

di Donato Speroni

Da oggi, i destinatari di questa newsletter riceveranno, ogni giorno, un promemoria che descrive la situazione dell’Italia rispetto a uno degli Obiettivi di sviluppo sostenibile e le proposte dell’ASviS per mettere il Paese su un sentiero di crescita che corrisponda agli impegni assunti due anni fa con la sottoscrizione all’Onu dell’Agenda 2030.

Questa campagna durerà 17 giorni, tanti quanti sono gli Obiettivi. Nonostante il rischio di frastornare i nostri lettori, rischio del quale ci scusiamo, ci è sembrato giusto fornire a tutti un materiale dettagliato così importante per riflettere sul nostro futuro e accelerare la svolta verso la sostenibilità. I materiali sono ricavati dal Rapporto ASviS 2017 “L’Italia e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile” presentato giovedì 28 alla Camera dei deputati. 

Dopo il saluto della vicepresidente della Camera Marina Sereni e l’introduzione del presidente dell’ASviS Pierluigi Stefanini, il portavoce Enrico Giovannini ha illustrato il Rapporto
L’incontro si è concluso con l’intervento del ministro dell’Economia e delle finanze Pier Carlo Padoan, che ha invitato a cogliere la finestra di opportunità offerta dalla ripresa economica per impegnarsi, in Italia e in Europa, su una crescita che non sia solo quantitativa ma anche qualitativa.

La presentazione del Rapporto, avvenuta nella Sala dei gruppi parlamentari alla presenza di circa 300 persone, ha avuto grande eco sui media e sui social e avremo modo di diffondere tra qualche giorno un bilancio complessivo. Qui ci limitiamo a segnalare molto sommariamente i contenuti del Rapporto che può essere scaricato con tutti i materiali relativi, dal sito dell’ASviS.  Nel documento potrete trovare:

  • un bilancio della crescita di attenzione all’Agenda 2030 nel mondo, nei due anni dall’approvazione. 
  • Il crescente impegno delle imprese sulla sostenibilità, i ritardi dell’Europa.
  • Le iniziative dell’Italia per una strategia di sviluppo sostenibile, importanti ma non sufficienti, e un quadro delle attività di sensibilizzazione e di stimolo svolte dall’ASviS.
  • Un’analisi dettagliata della posizione dell’Italia rispetto ai 17 Obiettivi, frutto delle indicazioni dei gruppi di lavoro articolati per Obiettivo dell’Alleanza, ai quali hanno partecipato circa 300 esperti delle associazioni aderenti.
  • Le proposte dell’Alleanza che investono il quadro istituzionale, a cominciare dalla attuazione dell’annuncio del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni di portare a palazzo Chigi il coordinamento dello sviluppo sostenibile, impegnando tutti i ministeri su obiettivi precisi, e dalla trasformazione del Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica, in Comitato interministeriale per lo sviluppo sostenibile.
  • Le proposte specifiche sugli Obiettivi, articolate in sette circuiti: Cambiamento climatico ed energia, Povertà e disuguaglianze, Economia circolare, innovazione, lavoro, Capitale umano, salute ed educazione, Capitale naturale e qualità dell’ambiente, Città, infrastrutture e capitale sociale, Cooperazione internazionale.
  • Una serie di strumenti statistici e analitici originali e innovativi, un unicum nel panorama internazionale. Oltre al database con le serie storiche di tutti gli indicatori selezionati dall’Onu e messi a disposizione dall’Istat, presentiamo indicatori compositi relativi ai singoli SDGs in una prospettiva temporale.
  • Per la prima volta, i risultati di alcuni esercizi modellistici realizzati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei (Feem), aderente all’ASviS, che consentono di valutare diversi scenari al 2030 per l’Italia, il loro scostamento dagli Obiettivi e la risultante collocazione internazionale del Paese.

I 17 messaggi che arriveranno ai nostri lettori saranno solo un primo passo dell’impegno dell’Alleanza nei confronti delle forze politiche del Paese alla vigilia di una campagna elettorale il cui esito sarà cruciale per definire il futuro dell’Italia e per la possibilità di far fronte agli impegni internazionali che l’Italia ha sottoscritto al 2030, ma anche con traguardi dettagliati al 2020.
Nelle prossime settimane, al fine di sensibilizzare la politica e l’opinione pubblica su questi temi l’ASviS intende:

  • incontrare i leader dei partiti e dei movimenti politici per illustrare le sue proposte;
  • organizzare trasmissioni radiofoniche settimanali alle quali invitare i responsabili dei partiti e dei movimenti politici per confrontarsi sulle diverse tematiche oggetto dell’Agenda 2030;
  • proporre ai direttori dei principali giornali italiani di invitare congiuntamente i partiti e i movimenti politici a presentare (in analogia con quanto avviene in Olanda) i loro programmi elettorali secondo una griglia comune, così da poter effettuare, attraverso strumenti di modellizzazione economica, una simulazione del loro impatto sulle principali dimensioni dello sviluppo sostenibile;

Questo insieme di iniziative ha il suo fondamento in un evento molto importante per la vita dell’Alleanza: la presentazione alla Camera dei Deputati, il 28 settembre, del secondo Rapporto ASviS sullo sviluppo sostenibile.

In queste cronache della sostenibilità, oltre alle iniziative dell’ASviS vogliamo segnalare altri due fatti. Il primo è l’insieme delle tre sessioni ministeriali G7 che si sono svolte tra Torino e Venaria: Ict e industria, Scienza, Lavoro. I media ne hanno parlato soprattutto per le contestazioni che hanno provocato, come sempre accade per queste riunioni dei cosiddetti grandi della Terra, ma bisogna segnalare che i documenti finali sono ricchi di riferimenti agli impegni dell’Agenda 2030. In particolare, nel documento finale della Ministeriale lavoro, si annuncia che “per assicurare la continuità delle nostre discussioni di policy, la disseminazione nelle buone pratiche  e il conseguimento delle migliori soluzioni nazionali coordinate abbiamo concordato di dare vita al ‘Forum del G7 sul futuro del lavoro’. Il forum sarà gestito dell’Ocse in cooperazione con l’Ilo e coinvolgerà politici, società civile, esperti di innovazione e altri protagonisti  rilevanti”.

Ricordiamo a questo proposito che poche settimane fa l’Ilo ha costituito una Commissione di 20 esperti per studiare il futuro del lavoro, commissione di cui fa parte anche il portavoce dell’ASviS Enrico Giovannini.

Infine, una riflessione che ci deriva da tre prodotti del sito futurism.com, sempre molto attento a cogliere segni e conseguenze dell’innovazione e possibili scenari. Innanzitutto una infografica sulle conseguenze dello scioglimento del permafrost, cioè quello strato di ghiaccio che copre il 25% della terra dell’emisfero Nord e il 60% del suolo russo. Il suo indebolimento provoca crolli degli edifici, fratture nelle condotte di petrolio e gas, ma l’effetto più grave è la fuoruscita del metano intrappolato sotto il ghiaccio, con l’effetto di accelerare il riscaldamento globale. Se invece andiamo all’emisfero Sud, scopriamo che un pezzo di ghiaccio di oltre 250 chilometri quadrati si è staccato dal ghiacciaio Pine Island dell’Antartico e si avvia allo scioglimento. Questi fenomeni stanno diventando più frequenti e si calcola che se l’intero ghiacciaio Pine Island dovesse sciogliersi, il livello degli oceani salirebbe di mezzo metro. C’è però una terza notizia che ci dà speranza: i nuovi dati pubblicati dalla Netherlands Environmental Assessment Agency (Neea), l’agenzia ambientale olandese,mostrano che per la prima volta nel 2016  le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera non sono aumentate. Tutti i grandi Paesi inquinatori, India esclusa, hanno visto un calo delle loro emissioni di CO2 grazie al maggior uso di rinnovabili e alla riduzione nell’impiego del carbone. Cresce invece l’apporto dei Paesi in via di sviluppo, e certamente il risultato raggiunto non è sufficiente, ma indica una comune volontà di farsi finalmente carico di un problema fondamentale per il futuro dell’umanità.
_____________________

E INOLTRE...

a cura di Giulia D’Agata

Altre segnalazioni:

  • È uscito il nuovo e-book “In viaggio verso la sostenibilità” pubblicato da Pubblicità Progresso in partnership con Corriere Sociale e con il sostegno di Fondazione Cariplo. Questo volume è dedicato ai 17 Obiettivi dell’Agenda 2030, una sfida che ci vede tutti impegnati per un futuro più sostenibile. La prima parte del volume contiene l’introduzione di Enrico Giovannini, portavoce dell’ASviS.
  • È stata approvata la legge «salva borghi» che stanzia 100 milioni di euro in cinque anni a 5.567 piccoli Comuni italiani (che ospitano in totale 12 milioni di abitanti). In questo progetto sono favorite le alleanze virtuose tra municipi che vorranno condividere infrastrutture, un ufficio postale, interventi contro il dissesto idrogeologico, progetti per la cultura, ciclovie, recupero di vecchi tracciati ferroviari, cavi della banda larga, percorsi enogastronomici e quant’altro. I finanziamenti arriveranno se i progetti saranno condivisi tra piccoli Comuni e cofinanziati dai privati.
  • SDG Watch Europe è stato accettato come membro della Piattaforma multi stakeholder per lo sviluppo sostenibile.
  • Il 1° ottobre ha avuto luogo la quattordicesima edizione della “Festa del creato” ad Altino (Ve) il cui tema di quest’anno è stato “Tutto l’Universo attende”. Si è trattato di un’occasione per riflettere sui contenuti dell’enciclica di Papa Francesco “Laudato si’” in particolare grazie agli interventi di monsignor Francesco Moraglia e di Enrico Giovannini.
  • La rivista Fortune ha incluso Enel nella classifica “Change the World”, come unica azienda italiana tra le prime 50 che stanno aiutando a migliorare la vita del pianeta da un punto di vista sociale e ambientale. In particolare, la rivista riconosce l’impegno di Enel a ridurre l’impronta dei combustibili fossili nel mondo e a rendere il proprio mix energetico CO2 free entro il 2050.
  • Il 9 ottobre chiuderanno le iscrizioni per partecipare alla quarta edizione del Premio Biblioteca Bilancio Sociale che come ogni anno valorizza e premia le imprese valutando il bilancio di sostenibilità dal punto di vista dei contenuti. Storie da raccontare per condividere tra imprese visioni e buone pratiche mettendo a comun denominatore le proprie esperienze.
  • Il rapporto di analisi delle esigenze di formazione di Brights riepiloga i risultati di una ricerca sul campo condotto a livello europeo tra febbraio e maggio 2017 e sottolinea i principali elementi pedagogici da prendere in considerazione per la progettazione del corso Brights che sarà offerto a almeno 400 professionisti interessati. Lo scopo di Brights è quello di promuovere l'educazione alla cittadinanza globale in contesti educativi formali e non formali in Europa, con l'aiuto di tecniche di narrazione storica digitale. 

In questi giorni il sito asvis.it si è anche occupato di:

  • Il workshop realizzato a Parigi da Iddri (Institut du développement durable et des relations internationales) che ha avuto l’obiettivo di mettere a fuoco il ruolo delle Ong nella realizzazione degli Obiettivi di sviluppo sostenibile in Europa. Al workshop hanno preso parte 35 rappresentanti di altrettante associazioni provenienti da tutta Europa, inclusa l’ASviS.

Prossimi eventi:

  • 3 ottobre – A Roma l’Associazione italiana per la direzione del personale (Aidp) ha organizzato la conferenza “#Managerialità e progettualità nel dialogo tra #Territori”. L’evento sollecita la necessità di confrontarsi per definire un percorso di Governance sullo sviluppo sostenibile: di modelli strutturati, di azione coordinata, capaci di coinvolgere attori e stakeholders locali, nazionali e internazionali, così da migliorare l’efficacia e l’efficienza degli sforzi che dovranno essere profusi nei prossimi anni sui territori. Si analizzeranno due best practice già in azione su questioni strategiche e impattanti i territori. All'evento parteciperà anche Donato Speroni, responsabile della redazione web di ASviS.
  • 3 ottobre – A Milano si tiene il primo evento “Economia e Società: valori, geografie ed organizzazioni” del ciclo di convegni promosso da Banca Prossima con Fondazione Feltrinelli in cui avrà luogo una riflessione a tre con Giuliano Amato, Marco Morganti e Padre Ermes Ronchi.
  • 3 - 4 ottobre – A Milano avrà luogo la quinta edizione de Il Salone della CSR e dell'Innovazione Sociale il cui titolo è “L'arte della sostenibilità”: la bellezza del fare bene e il piacere di condividere passioni, valori, risultati: la sostenibilità come visione per il futuro. Per costruire nuove prospettive in sistemi interconnessi dove i tempi sono accelerati e solo il cambiamento è immutabile. In questo ambito si svolge il 4 ottobre l’incontro “Agenda 2030: obiettivi irraggiungibili?”, a cui parteciperà Enrico Giovannini, durante il quale si cercherà di rispondere a questioni circa le strategie di medio-lungo termine delle imprese alla luce della sottoscrizione dell’Agenda 2030.
  • 4 ottobre – A Parigi l’Ocse lancia il rapporto internazionale sull’uguaglianza di genere "The Pursuit of Gender Equality: An Uphill Battle" che analizza quali progressi i Paesi hanno raggiunto (o no) negli ultimi cinque anni per raggiungere gli obiettivi di uguaglianza di genere in settori quali l'istruzione, l'occupazione e l'imprenditoria.
  • 4 ottobre – A Milano si tiene il workshop “I sistemi di gestione sostenibile della catena di fornitura: esperienze a confronto” i cui obiettivi sono: l'inquadramento del tema “Gestione sostenibile della catena di fornitura” e suo ruolo all’interno del framework di sviluppo proposto dall’Agenda 2030; la condivisione degli obiettivi, servizi, trend della piattaforma TenP - piattaforma di self-assessment delle performance di sostenibilità della catena di fornitura, sviluppata e gestita dalla Fondazione GCNI; la condivisione di testimonianze ed esperienze aziendali virtuose.
  • 5 – 6 ottobre – A Mantova avrà luogo la 20a Assemblea Nazionale del coordinamento delle Agende 21 locali italiane intitolata “Trasformare il nostro mondo: gli obiettivi per le città sostenibili” e articolata in due giornate di convegni, tavole rotonde e seminari. L’Assemblea sarà un’occasione di dibattito e di lavoro sulle azioni da mettere in campo e sui prossimi obiettivi da raggiungere. A confronto, come ogni anno, esponenti nazionali e internazionali provenienti dal mondo delle istituzioni, della scienza, della società civile organizzata, oltre naturalmente ai massimi rappresentanti di Agenda 21. All'evento partecipa Giulio Lo Iacono, responsabile dei rapporti con gli stakeholders dell’ASviS.
  • 5 – 6 ottobre – A Siena avrà luogo nell’ambito del Millennials Festival la manifestazione “Siena food innovation”, evento dedicato alla tematiche dell'agri-food, della food policy e alle relazioni tra cibo e territorio a livello culturale, antropologico e sociale. L'evento sarà incentrato sui bisogni nutrizionali, sociali e produttivi dei Millennials e sui loro stili di vita. All’evento parteciperà anche l’ASviS.
  • 5 – 7 ottobre – A Padova si terrà la conferenza “Lavoro dignitoso, equità e inclusione. Password per presente e il futuro” che si propone di stimolare dibattiti e confronti internazionali a proposito degli approcci teorici e metodologici, delle risorse, degli strumenti, delle applicazioni e delle professionalità che, in ottica inclusiva, multi e interdisciplinare, potrebbero promuovere una rivisitazione del modo usuale e tradizionale di occuparsi di benessere, di formazione, di lavoro e di inclusione. Durante la giornata del 5 ottobre parteciperà alla conferenza anche Enrico Giovannini.
  • 6 ottobre – A Roma si terrà la presentazione della ricerca “Sostenibilità sommersa” del Centro Studi Codacons – Comitas per confrontare le attività contenute nei Bilanci di Sostenibilità con l’apprezzamento di consumatori e pmi, individuandone priorità ed efficacia. La ricerca raccoglie feedback per promuovere maggiore concretezza e coinvolgimento, presenta case history significative, analizza le recenti comunicazioni della Commissione europea.
  • 6 ottobre – A Bastia Umbra (PG) si tiene la presentazione della Fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. L'obiettivo è quello di diffondere le buone pratiche di consumo e produzione e offrire, sia agli operatori economici del settore, che alle organizzazioni del mondo no profit, la possibilità di presentarsi ai cittadini ed ai consumatori.
  • 6 ottobre – A Pesaro verrà presentato il libro di Pierpaolo Bellucci, "Il benessere equo sostenibile: tra misurazione nazionale e valutazione locale", ed. Youcanprint, con Nicola Giannelli dell’Università di urbino nel ruolo di discussant. Un'opera destinata a far conoscere i criteri di misurazione della qualità della vita, del Bes e dell'Agenda 2030. La presentazione ds terrà alle 17 alla Biblioteca San Giovanni.
  • 6 - 7 ottobre – A Bologna avrà luogo l’evento RiGenerazione Non Profit: Giovani e Terzo settore. La Fondazione Con il Sud festeggia il suo 11° compleanno con 150 giovani under 35 impegnati nelle organizzazioni di Terzo settore di tutta Italia. Si tratta di due giorni di incontri che li vedranno protagonisti, con l’obiettivo di analizzare i cambiamenti e le nuove sfide del non profit. L’iniziativa è promossa con il Forum Terzo Settore.
  • 7 ottobre – A Velletri si tiene il seminario “Sviluppo Sostenibile per dare un futuro alla vita e un valore al futuro”. Si tratta di un dibattito sullo Sviluppo Sostenibile, partendo dagli indirizzi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per un Mondo Sostenibile e dell’Enciclica Laudato Si' di Papa Francesco.
  • 10 ottobre – A Milano Fondazione Sodalitas organizza l’incontro su Responsabilità e leadership per un futuro sostenibile durante il quale verranno presentate le otto imprese vincitrici del Sodalitas Social Award.
  • 10 ottobre - Presentazione Dossier Indifesa “La condizione delle bambine e delle ragazze nel mondo”, Roma. Conferenza stampa di lancio della campagna, durante la quale verrà presentato il nuovo dossier con inediti dati e storie sulla condizione delle bambine e delle ragazze in Italia e nel mondo. L'evento si svolgerà nella Sala Capitolare presso il Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva - Piazza della Minerva, 38.
  • 11 - 12 ottobre – A Roma il Dipartimento di Management dell'Università Sapienza di Roma organizza la “Social impact investments international conference, progettata per rappresentare un "hub" scientifico per ricercatori, professionisti e responsabili politici coinvolti nella Impact finance e in temi correlati.
  • 12 ottobre – A Maastricht l'European environment and sustainable development advisory councils (Eeac) organizza la 25esima conferenza “Towards the 2030 Agenda and beyond: European cooperation within a new citizens-science-policy interface”. L'evento è un'opportunità per partecipare a un ambiente stimolante per la condivisione della conoscenza attraverso le opinioni e i pareri di esperti e di politici riconosciuti a livello internazionale, nonché attraverso dibattiti svolti in tavole rotonde.
  • 12 ottobre – A Milano si terrà il convegno “Povertà educativa: protagonismo delle scuole e degli adolescenti”. Grazie al Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, un’alleanza per contrastare il fenomeno è stata messa in campo dalle fondazioni di origine bancaria e dal Governo . Tra fine 2017 ed inizio 2018 partiranno i primi progetti.
  • 12 - 13 ottobre – A Roma avrà luogo la 11esima Edizione del forum Compraverde per favorire la sensibilizzazione necessaria a garantire il rispetto del Green public procurement. Sono previsti in programma convegni e seminari a cui parteciperanno organismi e delegazioni internazionali, istituzioni europee, nazionali, regionali e locali e un’area formativa gratuita, denominata Gpp Academy.

Per gli eventi più significativi delle settimane passate vai all’Archivio eventi del sito asvis.it

____________________________

Per ricevere la nostra Newsletter iscriviti qui: https://goo.gl/Bp3m4v

lunedì 02 ottobre 2017
#ASviS_In_Evidenza

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale