per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

L'Italia protagonista della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti

Il Paese è in cima alla classifica delle azioni di sensibilizzazione, con più di cinquemila proposte. L’edizione di quest’anno ha dedicato particolare attenzione allo smaltimento dei materiali tossici. 27/11/2018

Sensibilizzare sull'impatto dei rifiuti tossici sull'ambiente, questo è stato il focus della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr), che si è svolta da sabato 17 a domenica 25 novembre. L'evento, giunto alla decima edizione, è nato all'interno del programma dell'Unione europea Life+ e negli anni si è affermato come la più ampia campagna di informazione europea sull’impatto della produzione di rifiuti.  Cittadini,  istituzioni e imprese sono così spinti ad intervenire sul territorio, proponendo “azioni” direttamente sul sito.

L'Italia si conferma ancora una volta in cima alla classifica delle proposte: sono infatti  più di cinquemila le azioni registrate in Italia, con una crescita dei proponenti pari al 15 per cento rispetto all'edizione del 2017. Un successo possibile grazie alle sinergie tra cittadini e grandi player del panorama nazionale: in percentuale, le azioni sono state proposte principalmente dalle pubbliche amministrazioni, dal mondo dell'associazionismo, dalle scuole, dalle imprese e dai cittadini.

Focus dell'edizione appena conclusa è stata la prevenzione e il controllo sull'emissione dei rifiuti tossici pericolosi; Un problema che non riguarda solo la grande produzione, ma che incide fortemente sulla vita di tutti i giorni.

Un esempio calzante è fornito dai mozziconi delle sigarette che sono uno dei rifiuti tossici più sottovalutato, ma che incide in maniera sensibile sull'inquinamento dell'ambiente, specialmente quello marino. Per questa ragione una Ong di Amburgo vuole diffondere nella città punti di raccolta per il riciclo dei filtri usati. Ogni anno, infatti, vengono dispersi 4,5 migliaia di miliardi di mozziconi di sigarette che rilasciano sostanze tossiche e che rappresentano uno dei fattori più comuni nei casi di avvelenamento dei bambini.

Dai rifiuti che disperdiamo noi cittadini a quelli che orbitano sopra le nostre teste: durante la Serr il comune di Pino Torinese, che ospita un importante Museo dell'astronomia e un planetario, ha dato vita all'iniziativa “La Spazzatura Spaziale”. Un incontro per sensibilizzare sulla pericolosità dei rifiuti prodotti durante le missioni spaziali, che piombano sul suolo terrestre. 

 

di William Valentini

 

martedì 27 novembre 2018
#ASviS_Altre_News #goal12

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale