per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

ASviS: a disposizione delle Regioni per elaborare politiche di sviluppo sostenibile

Dichiarazioni di Giovannini dopo l’incontro con la Conferenza delle Regioni. Proposte per il sostegno alle strategie regionali, la formazione, il Festival. Serve un impegno comune per attuare la direttiva Gentiloni. 21/12/2018

"L’incontro è andato molto bene. Abbiamo presentato una serie di proposte alle Regioni, perché hanno un ruolo fondamentale nell'attuazione della strategia di sviluppo sostenibile, uno sviluppo sostenibile che non vuol dire solo ambiente, ma vuol dire anche lotta alla povertà, salute, economia, innovazione, tante delle materie che sono di competenza delle Regioni". Cosi' il portavoce dell'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), Enrico Giovannini, dopo l'incontro di giovedì 20 con la Conferenza delle Regioni per un monitoraggio sulle attività svolte tra ASviS e Regioni.  

Giovannini ha quindi sostenuto che si lavora insieme per una collaborazione “a tutto campo, forte, con le Regioni, che già è stata avviata quest'anno e che può diventare cruciale nel 2019, perché 22 dei 169 target dell'agenda 2030 l'Italia si è impegnata a realizzarli entro il 2020, e questo senso di urgenza va trasmesso ovunque”.

“L’Asvis è a disposizione delle Regioni”, ha sottolineato Giovannini”,  per sviluppare le loro strategie e non  a caso stiamo firmando già degli accordi per sostenere questo lavoro  avviato dal ministero dell''Ambiente anche con finanziamenti alle  Regioni.

La Conferenza delle Regioni ha inoltre accettato l’invito a partecipare al Festival italiano dello sviluppo sostenibile che si terrà dal 21 maggio al 6 giugno 2019: “Abbiamo proposto che ciascuna Regione organizzi un grosso evento perchè quello sarà il momento in cui ogni Regione dovrà fare le sue strategie”.

L'Asvis fa formazione nelle scuole e nelle università, spiega Giovannini, “e dunque possiamo fare formazione per i funzionari regionali in vista della preparazione di politiche integrate.  L'Asvis ha più di duecento organizzazioni aderenti, è la più grande rete della società civile mai realizzata in Italia e la mettiamo a disposizione delle Regioni perché queste politiche si fanno dal basso". 

 “Mi fa molto piacere”, ha detto ancora Giovannini, “che le Regioni abbiamo espresso il consenso sulla direttiva, firmata dal presidente Gentiloni, che attribuisce al presidente del Consiglio il coordinamento delle politiche di sviluppo sostenibile, anche con la partecipazione delle Regioni. Quindi abbiamo chiesto al presidente della Conferenza, Stefano Bonaccini, di scrivere al premier perchè questa direttiva diventi operativa, perché sono nove mesi che è rimasta congelata". 

 

a cura di Donato Speroni

venerdì 21 dicembre 2018
#ASviS_News_Alleanza

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale