per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

In Evidenza nella settimana

IN EVIDENZA NELLA SETTIMANA: Cresce l’attenzione mondiale sugli SDGs

24/10/2016

La ricchezza d’iniziative sull’Agenda 2030 testimonia la necessità condivisa di cambiare il percorso di sviluppo. Piattaforme, standard e proposte per diffondere gli Obiettivi e stimolare la partecipazione dei privati.

I Millennium Development Goals (MDGs), gli obiettivi stabiliti dall’Onu per il periodo 2001-2015, ebbero una funzione utile per stimolare attenzione verso i Paesi in via di sviluppo e migliorarne anche le capacità statistiche. In parte furono raggiunti, soprattutto in Asia, in parte no, soprattutto nell’Africa subsahariana, ma non riuscirono a liberarsi da un’impronta elitistica, con scarsa partecipazione da parte dell’opinione pubblica mondiale. I nuovi Sustainable Development Goals (SDGs) per il periodo 2016-2030 vedono invece un ben più ampio coinvolgimento in tutto il mondo e anche in Italia. Il nostro sito asvis.it registra le iniziative più significative che attengono agli SDGs e all’Agenda 2030 che li racchiude, ma il lavoro diventa sempre più impegnativo per la ricchezza di nuovi eventi, di ricerche e anche di iniziative di comunicazione.

Un successo per ora di attenzione; poi vedremo i risultati, ma la mobilitazione mondiale è di buon auspicio. Come si spiega? Innanzitutto il processo di concertazione durato due anni almeno, con il concorso della società civile per arrivare all’approvazione degli SDGs. In secondo luogo, il fatto che gli SDGs valgono per tutto il mondo e quindi impegnano anche i Paesi più industrializzati nella ricerca di una crescita diversa. Ma anche, e forse soprattutto, perché è aumentata in tutto il mondo l’attenzione alla sostenibilità dello sviluppo, sulla base della convinzione che il vecchio modello non potrà più garantire gli equilibri economici, sociali, ambientali e che la “tempesta perfetta” dell’ingovernabilità, annunciata nel 2009 dal capo dei consulenti scientifici del governo inglese dell’epoca John Beddington, non arriverà entro il 2030 come Beddington ammoniva, ma ci è già addosso se non cambiamo percorso.

Ben vengano dunque tutte le iniziative che favoriscono la conoscenza degli SDGs e gli orientamenti collettivi e individuali verso lo sviluppo sostenibile. Ne segnaliamo alcune recentissime:

- Il lancio della piattaforma SDG Knowledge Hub da parte dell’International Institute for Sustainable Development (IISD), organizzazione no profit che aggiorna quotidianamente su tutti gli incontri internazionali in materia di sostenibilità; 
- Il sito The sustainable development goals, ricco di informazioni e di mappe, prodotto dalla società privata Esri, specializzata nei software di mappatura in tutto il mondo;
- I nuovi GRI standards, i nuovi parametri di rendicontazione sulla sostenibilità;
- Il nuovo Rapporto dell’Ocse sulla cooperazione allo sviluppo, che sottolinea l’indispensabile apporto del settore privato per raggiungere gli Obiettivi dell’Agenda 2030.

Tra le altre notizie della settimana, si segnala, a livello internazionale:

• La conferenza Habitat III “Verso una nuova agenda urbana”, promossa dalle Nazioni Unite per una pianificazione delle città sostenibili a livello sociale e ambientale, che si è svolta a Quito dal 17 al 20 ottobre; la riunione è stata preceduta dalla “Second World Assembly of Local and Regional Governments”, assemblea che ha riunito rappresentanti di governi regionali e locali per contribuire al lavoro di preparazione della New Urban Agenda, adottata durante Habitat III;
• La 44esima edizione della conferenza “Intergovernmental Panel on Climate Change”, dal 17 al 20 ottobre a Bangkok, per rafforzare la risposta globale al cambiamento climatico;
• Il World Energy Forum 2016 dal 19 al 22 ottobre a New York, durante il quale numerosi leader governativi e di aziende globali hanno sottoscritto un impegno alle Nazioni Unite volto ad assicurare energia globale per tutti;
• A Barcellona, nelle giornate del 20 e 21 ottobre, la 24esima conferenza annuale del European Environment and Sustainable Development Advisory Councils dal titolo “Resilient policies for the implementation of the 2030 Agenda for sustainable development”, focalizzata sulla necessità di sviluppare politiche e strategie resilienti, in grado di far fronte alle sfide individuate dall'Agenda 2030.

In Italia nel corso della settimana passata si segnalano tra gli altri:

• La giornata per l’eradicazione della povertà il 17 ottobre, occasione in cui Eurostat ha pubblicato una nuova release delle statistiche sulle persone a rischio povertà ed esclusione sociale in Europa e Caritas un nuovo rapporto su povertà ed esclusione dal titolo "Vasi comunicanti";
• L’evento "Inclusione finanziaria e ritorni sociali degli investimenti", organizzato il 17 ottobre da Human Foundation a Roma, durante il quale è stato presentato il rapporto “Un ponte verso l’inclusione” sulla valutazione dell’impatto sociale generato dalle attività di Extrabanca;
• La presentazione a Ventimiglia il 18 ottobre del progetto "Ventimiglia Migranti in transito Risultati di un intervento volto a migliorare le condizioni di vita dei migranti", promosso da WeWorld Onlus per il miglioramento delle condizioni di vita dei migranti in Italia;
• Il seminario il 19 ottobre "Verso lo sviluppo sostenibile. Politiche, strumenti e pratiche oltre il Pil", tenuto dall'Università degli Studi di Milano e sviluppato intorno alla relazione di Enrico Giovannini, Portavoce ASviS;
• L'evento a Roma il 19 ottobre "Le utility per la crescita sostenibile. Responsabilità Sociale d’Impresa e Nuovi Obiettivi di Sostenibilità" sul ruolo pivotale delle utility italiane di Acqua, Energia e Rifiuti nella crescita sostenibile del Paese e nel raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030, organizzato da Utilitalia e con la partecipazione del portavoce ASviS, Enrico Giovannini;
• La 4a conferenza annuale "Climate challenges and solutions under the 2°C target" il 19 e 20 ottobre a Cagliari, organizzata dalla Società Italiana per le Scienze del Clima, per promuovere il dibattito scientifico tra scienziati e politici italiani e non, ma anche organizzazioni non governative impegnate nella lotta al cambiamento climatico e le sue implicazioni ambientali e socio-economiche;
• Il 20 ottobre a Milano la Green Globe Banking Conference & Award, aperta da Giovannini, sul tema "Integrare Tecnologie digitali e Sostenibilità: una nuova vision nel modello di sviluppo della banca del futuro?" sul sistema bancario e finanziario, sempre più identificabile come volano di sviluppo per l'economia green e sostenibile;
• La presentazione il 20 ottobre a Roma del Rapporto "10 anni. Il nostro futuro dipende dalle bambine di questa età", realizzata da AIDOS (Associazione italiana donne per lo sviluppo) e UNFPA (Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione), sullo stato della popolazione nel mondo 2016 sul ruolo chiave di ragazze e bambine nella realizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile;
• La presentazione il 20 ottobre a Torino dei risultati della ricerca del Centro Tiresia del Politecnico di Milano sull'impatto sociale, organizzata da PerMicro;
• La manifestazione ICity Lab il 20 e 21 ottobre presso la Fiera di Bologna, dedicata a tutti i principali attori delle politiche per le città e ai più importanti esperti di tecnologie, che ha offerto l’occasione di confrontarsi e approfondire lo stato dell’arte delle smart city in Italia;
• La terza edizione del Social Innovations Around 2016 il 21 ottobre, per confrontarsi sulle innovazioni sociali e sugli obiettivi di sviluppo sostenibile. All’evento, che ha visto il CED tra i partner, ha partecipato il portavoce dell’ASviS, Enrico Giovannini; 
• La conferenza il 21 ottobre a Roma “Why Women Matter - Promoting gender balance in public life and economic strategies", organizzata dal MAECI in collaborazione con WE (Women empower the world), OECD e Aspen Initiative for Europe. Il portavoce ASviS, Enrico Giovannini, ha aperto l’evento con un intervento su Women and sustainability.

Tra i prossimi eventi da segnalare:

• 24 ottobre – Si celebra la Giornata delle Nazioni Unite. Quest’anno la ricorrenza sarà incentrata sulle azioni concrete che le persone possono fare per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile;
• 24 ottobre – A Roma si tiene il convegno "Le donne nella quarta rivoluzione industriale. Occupazione, tecnologie e welfare", promosso da Pari o Dispare, Associazione per la parità di genere di cui Emma Bonino è Presidente Onoraria, supportata da Valeria Fedeli (Vice Presidente del Senato) e Ileana Piazzoni (Deputata del Partito Democratico). L’obiettivo dell’incontro è quello di creare una piattaforma di proposte da sottoporre alle forze politiche e alle istituzioni, aggregando cittadine e cittadini. L'incontro vedrà anche la partecipazione di Donato Speroni, del Segretariato dell'ASviS;
• 24 ottobre – Si celebra la Giornata mondiale dell’informazione sullo sviluppo, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con l’obiettivo di richiamare l’attenzione sulle problematiche riguardanti lo sviluppo e sulla necessità di rafforzare la cooperazione internazionale per risolverle;
• 25 ottobre - A Roma si tiene la prima riunione del Comitato per il capitale naturale a Palazzo Chigi, che vede la partecipazione del Prof. Enrico Giovannini;
• 25 ottobre -  A Roma si svolge l'edizione 2016 di "Ecoincentriamoci 2016", il green forum di approfondimento e dibattito sui temi legati alla sostenibilità. L'evento, che si terrà presso l'Auditorium del Ministero dell'Ambiente, è organizzato da Kyoto Club e Primaprint, con il patrocinio di: Ministero dell'Ambiente, Anci, Coordinamento delle Agende 21 Locali e Borghi Autentici d'Italia. Durante il forum si svolgerà la cerimonia di premiazione del Premio "Italian Resilience Award";
• 25 ottobre – A Milano si svolge la quarta edizione del Lang Philanthropy Day 2016, che sarà incentrata sul tema "Strategie di investimento sociale per una filantropia d'impatto". L'evento, promosso da Fondazione Lang, si propone come il primo momento di incontro e di riflessione condivisa sulla nuova frontiera del fare filantropia in modo efficace e misurabile, oltre che un’occasione per avviare un più stretto networking tra i diversi soggetti impegnati in attività filantropiche;
• 25 ottobre – A Milano si tiene l’International Network for Social Policy Teaching and Research Symposium “How Social Policies Impact Family Life” presso l’Università Cattolica, alle ore 10.00, a cui parteciperanno docenti italiani ed internazionali;
• 25-26 ottobre – A Roma l’Associazione Bancaria Italiana organizza il Forum “I Big Data per l’industria bancaria e finanziaria”, un momento formativo di confronto e dibattito tra esperti internazionali per condividere best practice ed esempi di applicazione, per analizzare gli impatti sul business e le ricadute di compliance dei Big Data. L’evento vedrà la partecipazione del portavoce dell’ASviS, Enrico Giovannini;
• 26 ottobre – A Roma iniziano le lezioni del Corso Interuniversitario "Educare alla Pace". La 4a edizione del Corso è organizzata dall'Istituto Internazionale Jacques Maritain con la partecipazione della Fondazione Mondo Unito, in collaborazione con il Comitato Regionale di coordinamento delle Università del Lazio e la Conferenza dei Rettori delle Università Pontificie Romane;
• 26 ottobre – A Ginevra, il lancio di “SDG Knowledge Hub”, la nuova piattaforma online per rimanere aggiornati sui progressi internazionali sugli obiettivi di sviluppo sostenibile;
• 27 ottobre - A Roma il WWF presenta il "Living Planet Report 2016", rapporto sullo stato di salute del nostro pianeta, presso la Camera dei deputati (Sala della Regina, ore 16.30). Pubblicato ogni due anni, il rapporto fa un quadro dello stato del nostro pianeta proponendo soluzioni concrete per risolvere i gravi problemi del nostro rapporto con i sistemi naturali sui quali stiamo esercitando una pressione ormai insostenibile;
• 27 ottobre – A Roma presso l’ENEA viene presentato il Rapporto “Parigi ed oltre”, nato dalla collaborazione tra Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, ENEA ed ISPRA, per discutere degli impegni presi in occasione della COP 21 di Parigi sul cambiamento climatico e delineare possibili proposte anche in vista dell’appuntamento della COP 22 di Marrakesh;
• 27-28 ottobre – Si svolge Climathon Venezia “Patrimonio culturale in un clima che cambia”, la più grande maratona mondiale per il clima, che si terrà simultaneamente in 121 delle principali città del mondo. Climathon si propone di riunire esperti di diversi settori per 24 ore non-stop allo scopo di sviluppare proposte innovative che aiutino a combattere gli impatti del cambiamento climatico nei contesti urbani;
• 28 ottobre – A Roma si svolge l’evento di lancio del Global Sustainability Forum 2017 presso l’università LUISS (viale Romania 32, ore 16.00), occasione di confronto tra esperti del settore economico, tra cui Enrico Giovannini, sui diversi aspetti problematici legati al processo di sostenibilità ambientale;
• 30-31 ottobre - Nella Città del Vaticano SDSN Youth e Accademia Pontificia di Scienze Sociali organizza l'evento "Youth and the Sustainable Development Goal. Challenges and opportunities" rivolto a giovani imprenditori, scienziati e attivisti da tutto il mondo. Il simposio coinvolgerà 50 giovani leader in una serie di workshop interattivi per scambiare conoscenze e idee.

 

a cura di Donato Speroni e Flavia Belladonna

lunedì 24 ottobre 2016

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale