per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

News

Ecco la newsletter di novembre-dicembre e l'archivio dei numeri precedenti

26/10/2017

Le prospettive dell’ASviS per il nuovo anno e riflessioni su cosa è necessario per costruire un mondo davvero sostenibile. Questi e altri approfondimenti, notizie ed eventi sui temi della sostenibilità nella newsletter dell’ASviS.

Sono rivolti al futuro i due editoriali che aprono l’ultima newsletter del 2017. Il primo, di Pierluigi Stefanini ed Enrico Giovannini, rispettivamente presidente e portavoce dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, delinea le prospettive dell’ASviS per il nuovo anno. Il secondo, di Donato Speroni, responsabile della redazione dell’ASviS, ci ricorda la dimensione dell’impegno necessario per costruire un mondo davvero sostenibile. Gli altri articoli affrontano un’ampia gamma di temi. Sabrina Bandera, Elena Di Carpegna Brivio e Marco Fontana partono dalla visione della sostenibilità che è all’origine dell’Agenda 2030 per evidenziare la necessità di una visione integrata. Emanuele Plata descrive una ricerca sul sentimento della Rete in merito al passaggio dal Pil alle misure del benessere; Rosario Lembo affronta il riconoscimento dell'accesso all'acqua come un diritto umano universale; Ivan Manzo parla dell’esito della Cop 23 di Bonn, mentre Davide Cichero analizza il rapporto tra il sistema del commercio multilaterale e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile. Per quanto riguarda l’Italia, Stefano Toma descrive i nuovi criteri ambientali minimi del ministero dell’Ambiente, mentre Toni Federico fa il punto sulla green economy alla luce degli Stati generali che si sono tenuti a Rimini durante Ecomondo. Infine Carlo Maria Martino analizza il concetto di corruzione e la sua applicazione nel nostro Paese. 

Iscriviti alla Newsletter ASVIS

* Campo obbligatorio
 
 
 
 

 

Ecco i numeri precedenti:

giovedì 26 ottobre 2017

Aderenti

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale