Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Lorenzo Scheggi Merlini

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

Come associarsi

Come associarsi

Gli Associati sono organizzazioni, associazioni, enti privati, società cooperative e imprese la cui missione è esplicitamente connessa ai temi della sostenibilità e che integrano la sostenibilità all’interno del proprio modello di attività.

Gli Associati propongono attività di collaborazione con l’ASviS su temi specifici in riferimento agli Obiettivi di sviluppo sostenibile e al programma di lavoro dell’Alleanza, ma non partecipano ai Gruppi di lavoro e all’Assemblea dell’Alleanza, né sono tenuti a versare il contributo annuale.

L’adesione ai principi dell’Agenda 2030 e il concreto impegno per conseguire gli Obiettivi di sviluppo sostenibile costituiscono un elemento imprescindibile per i soggetti che intendono partecipare all’Alleanza in qualità di Associati. Il Comitato per la valutazione delle nuove richieste di adesione e associazione valuterà tale impegno anche con riferimento ad ambiti specifici, quali, ad esempio, la rendicontazione non finanziaria e l’esistenza di percorsi di formazione in favore dei dipendenti sui temi dello sviluppo sostenibile.

 

Come presentare richiesta di associazione:

Il soggetto interessato a divenire Associato deve inviare una richiesta formale a segreteria@asvis.net, a seguito della quale riceverà un apposito questionario elettronico in cui andranno indicate: 

  • La denominazione dell’organizzazione richiedente;
  • La missione dell’organizzazione richiedente: un breve testo che indichi gli scopi perseguiti, le principali attività e gli aderenti (link all’elenco completo sul proprio sito) nel caso si tratti di una rete;
  • Il link al sito web dell’organizzazione richiedente;
  • Le motivazioni per le quali ritiene opportuno associarsi all’Alleanza;
  • Gli ambiti specifici di impegno sui temi dello sviluppo sostenibile come definiti dall’Agenda 2030 e l’uso di strumenti di rendicontazione;
  • Le attività e i progetti con i quali ha già eventualmente collaborato con l’Alleanza;
  • I riferimenti per successivi contatti.

Nel caso in cui il soggetto proponente abbia una dimensione locale dovrà comunque avere significative progettualità riguardanti l’intero territorio nazionale. In ogni caso, non possono presentare domanda entità locali o soggetti che fanno parte di realtà già associate all'Alleanza. 

Il Segretariato contatta il soggetto proponente per i necessari approfondimenti (in tale fase rientra anche la possibilità di proporre, qualora la richiesta sia in contrasto con i requisiti sopra indicati, il ritiro della domanda) e predispone una nota che viene sottoposta al Comitato per la valutazione delle nuove adesioni e associazioni. Il Comitato, composto da alcuni rappresentanti delle organizzazioni aderenti e dal Portavoce ASviS, si riunisce normalmente con cadenza trimestrale per valutare le domande pervenute e proporre agli Aderenti come procedere.

Le proposte del Comitato sono sottoposte in forma scritta agli Aderenti che decidono secondo la regola del silenzio-assenso.

Il Segretariato comunica al soggetto proponente la decisione dell’Assemblea.

La valutazione del Comitato e dell’Assemblea degli Aderenti sulle richieste pervenute è insindacabile.

 

CONSULTA L'ELENCO DEGLI ASSOCIATI

Aderenti