per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

PARTNERSHIP PER GLI OBIETTIVI

Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile

I flussi netti globali di Aiuto pubblico allo sviluppo (Aps) nel 2018 sono stati di 149 miliardi di dollari, in calo del 2,7% in termini reali rispetto al 2017, con una quota ancora più in calo per i Paesi più bisognosi. Peggiora la performance dell’Italia che, nel 2018, ha erogato in Aps circa 4.200 milioni di euro, con un calo del 21,3% rispetto al 2017. Questa cifra rappresenta lo 0,24% del Reddito nazionale lordo (Rnl), allontanandosi dall’impegno assunto a raggiungere nel 2020 lo 0,30 Aps/Rnl. 

Alta sostenibilità: la cooperazione internazionale al centro del dibattito pubblico

Protocolli di sicurezza più rigidi per i cooperanti. Questo il tema della rubrica ASviS su Radio Radicale con Manieri e Po. Ospiti Arpaia (coordinatrice ASviS Gdl 17), Del Re (viceministra Esteri), Falcitelli (Cisp). [AUDIO] 25/5/20

 

La recente liberazione di Silvia Romano, la giovane volontaria rapita in Kenya e rilasciata dopo 18 mesi di prigionia, ha portato alla ribalta il tema della sicurezza nella cooperazione internazionale.

Il dibattito pubblico si è polarizzato tra i detrattori che hanno tacciato il volontariato internazionale di imprudenza e impreparazione e i difensori della cooperazione che hanno rivendicato a gran voce la dignità del loro lavoro e la loro professionalità. Ed è proprio sulla professionalità e sui protocolli di sicurezza per gli operatori sul campo che è andata via via focalizzandosi l’attenzione di opinione pubblica ed esperti.

Ma il mondo della cooperazione, presenta un gran numero di organizzazioni che a vario titolo vi operano e in Paesi diversissimi tra loro, fattori che possono creare confusione nella comunicazione dei media e di conseguenza rendere più difficile per il pubblico distinguere tra esperienze di volontariato tout court e progetti di sviluppo strutturati. Inoltre, la recente riforma del settore avutasi con la legge 125 del 2014 ha ampliato notevolmente la platea di attori titolati a fare “cooperazione”.

Come conciliare questa apertura con la necessità di garantire protocolli di sicurezza e standard di competenze adeguati per gli operatori? Come riuscire a farlo con le sempre minori risorse che la cooperazione italiana ha a disposizione? 

Ne hanno discusso a Radio Radicale, nella rubrica Alta sostenibilità a cura di ASviS condotta questa settimana da Ruggero Po e Valeria Manieri, gli ospiti Gemma Arpaia, componente dell’esecutivo Aoi (Associazione ong italiane) e coordinatrice del gruppo di lavoro dell’ASviS sul Goal 17 “Partnership per gli Obiettivi”, Emanuela Del Re, viceministra per gli Affari esteri e la cooperazione internazionale, Gianluca Falcitelli, socio fondatore del Cisp, direttore dell’area geografica Mediterraneo e Medio oriente del Cisp e portavoce piattaforma ong italiane Mediterraneo e Medio oriente.

ASCOLTA L'ULTIMA PUNTATA: Alta sostenibilità: la cooperazione al centro del dibattito pubblico


Gemma Arpaia
, componente dell’esecutivo Aoi

 

Emanuela Del Re, viceministra per gli Affari esteri e la cooperazione internazionale

 

Gianluca Falcitelli, socio fondatore e direttore dell’area geografica Mediterraneo e Medio oriente del Cisp

 

Vai all'archivio delle puntate di Alta sostenibilità, la trasmissione di ASviS a cura di Valeria Manieri ed Elis Viettone, in onda il lunedì dalle 12:30 alle 13:00 su Radio Radicale.

 

Lunedì 25 Maggio 2020
#goal17 #ASviS_News_Alleanza

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale