per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

SALUTE E BENESSERE

Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età

Diversi i progressi fatti su scala globale: si è passati dai 9,8 milioni di bambini sotto i cinque anni che hanno perso la vita nel 2000, ai 5,4 milioni del 2017. In Italia, dopo il trend di forte diminuzione avvenuto fino al 2016, il tasso di mortalità per incidente stradale nel 2017 è tornato ad aumentare.

 

Con “A city in Mind” i giovani progettano le città sostenibili del futuro

Salute e benessere delle comunità al centro del concorso che ha premiato 400 studenti e studentesse che, attraverso le tecniche artistiche e multimediali dei loro elaborati, hanno immaginato città più sicure e accessibili.  23/6/21

21 comuni della regione Lombardia, 66 classi, 2mila studentesse e studenti coinvolti, tra i 6 e 14 anni, 37 progetti presentati e 400 giovani premiati. Questi i numeri della terza edizione del concorso “A city in Mind: salute e benessere nella città del futuro”.

Il concorso e le sue sfide. L’iniziativa “A city in Mind” è nata con l’obiettivo di promuovere e condividere princìpi, valori e Obiettivi dell’Agenda 2030. Il concorso ha coinvolto studenti e studentesse nello sviluppo di elaborati o progetti che, in linea con l’Obiettivo 11 “Città e comunità sostenibili”, proponessero soluzioni per rendere le città e le comunità luoghi sicuri, inclusivi e rispettosi dell’ambiente. Le soluzioni dovevano inoltre contemporaneamente rispettare e promuovere l’Obiettivo 3: ”Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età”. L’Obiettivo 3 è strettamente connesso con tutti gli altri 17 Obiettivi in quanto la salute dipende solo in parte dalla disponibilità di servizi sanitari per la prevenzione e la cura delle malattie, ma è in larga misura legata al contesto. La pandemia ha messo in crisi le nostre città e ha messo in evidenza come sia necessario cercare soluzioni attivando le comunità e adottando uno sguardo sull’interazione globale. Di fatto gli Obiettivi di sviluppo sostenibile sono universali, sottolineano l’interdipendenza globale, si applicano a tutti i Paesi e sono profondamente integrati e complementari, armonizzando le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile: economica, sociale ed ambientale.

Mind Milano innovation district e Fondazione Triulza. I giovani sono stati invitati a diventare così agenti di cittadinanza attiva e protagonisti di un futuro migliore, immaginando in “Mind” la città del futuro sostenibile e della scienza. Mind Milano innovation district è un’area, che ha ospitato Expo Milano 2015, che si sta sempre più configurando come modello di città del futuro e oggi ospita funzioni eccellenti nel campo della ricerca, dell’istruzione e della sanità. Nel sito è operativa Fondazione Triulza che, con la sua rete di realtà del Terzo settore, promuove progetti e attività per incoraggiare la sostenibilità sociale e ambientale e il coinvolgimento dei territori e della società nel progetto Mind. Il progetto Mind education si inserisce in questo processo di trasformazione e sviluppo coinvolgendo le nuove generazioni.

Sette le scuole premiate. ”I partecipanti hanno creato format innovativi, utilizzando tecniche artistiche, letterarie, multimediali e informatiche”, si legge nel comunicato, dimostrando “grande creatività, un forte spirito di resilienza e di praticità nel proporre soluzioni sostenibili e accessibili e in grado di migliorare la salute e il benessere di tutti” Le sette scuole vincitrici si sono aggiudicate 9mila euro in premi per l’acquisto di attrezzature didattiche e di laboratorio. 

Categoria Scuole secondarie di I grado:

  • I classificato I. C. Passerini di Induno Olona (Va) - classi seconde A - C – D per il progetto “La nostra città del futuro”;
  • II classificato I. C. Calolziocorte - Plesso di Vercurago (Lc) - classe terza S per il progetto “Grattacieli sostenibili in smart city”;
  • III classificato I. C. Salvador Allende di Paderno Dugnano (Mi) - classe seconda G per il progetto “Padu in mind”.

Categoria scuole primarie:

  • I classificato I. C. Martino Anzi di Valdisotto di Bormio (So) - classi terze A – B per il progetto “Intreccio in città: benessere e sostenibilità”;
  • II classificato Fondazione Istituto buon pastore di Milano - classe seconda per il progetto “Seconda city”;
  • III classificati ex aequo I. C. Piazza Costa – plesso A. Manzoni di Cinisello Balsamo (MI) - classi prime, seconde, quinte A - B – C per il progetto “Greenville” e I.c.s. A. Rizzoli di Pregnana Milanese (Mi) - classe quarta A per il progetto “La terra senza disturbi dà solo buoni frutti!”.

Partner e premi speciali. Il concorso di idee “A city in Mind. Salute e benessere nella città del futuro” è promosso da Fondazione Triulza in partnership con Arexpo, Fondazione Human technopole e Lendlease e in collaborazione con Acra e con gli altri partner di Mind education: università degli studi di Milano e Irccs Galeazzi. L’iniziativa ha avuto il patrocinio dell’ASviS, della Regione Lombardia, del comune di Milano e del Patto dei comuni del Nord ovest Milano. Intesa sanpaolo e Eon hanno sostenuto la terza edizione del concorso in qualità di sponsor. 

I promotori e i partner del Concorso “A city in Mind” sono stati attivamente impegnati nella promozione degli Obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 e hanno messo a disposizione degli insegnanti informazioni, materiali e strumenti didattici. I partner hanno sponsorizzato progetti e premi speciali:

  • il premio #Remembermyname di Human technopoleè stato assegnato alla classe terza A dell’Icsa Rizzoli di Pregnana Milanese (Mi). Con il progetto “Bioedilizia dalla natura un unico benessere” gli studenti hanno saputo cogliere l'importanza della ricerca e l'applicazione pratica;
  • il premio di Eon dedicato all’efficienza energetica e alla riduzione degli sprechi è stato assegnato alla classe terza A della scuola Santa Caterina da Siena di Sesto San Giovanni (Mi) per aver saputo cogliere e interpretare in modo particolarmente efficace e originale i valori promossi dall’iniziativa con il suo progetto “Zona rossa? E noi ci tingiamo di verde!”;
  • a tutte le classi vincitrici, il museo del Risparmio di Intesa sanpaolo ha offerto laboratori sulla sostenibilità ispirati al Save virtual tour, progetto dedicato alla gestione sostenibile delle risorse, sviluppato in collaborazione con Eib institute.

 

Vai al sito del concorso

 

di Monica Sozzi

Mercoledì 23 Giugno 2021

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale