Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Niccolò Gori Sassoli

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

Pubblicità etica: il Premio San Bernardino 2021 va a Terre des Hommes e Toyota

Tra i finalisti anche: Actionaid, Save the Children, Svs Donna aiuta donna onlus, Amazon-Global Optimism, Chicco, Vodafone. Con la partecipazione dell’ASviS, assegnato il Premio Giovane Pubblicitario.  9/12/21

Il primo dicembre si è svolta online l’assegnazione del 19esimo Premio San Bernardino, evento dedicato alla premiazione delle migliori campagne pubblicitarie profit e non-profit capaci di veicolare messaggi socialmente responsabili. L’ASviS ha assegnato a due giovani, vincitori ex aequo, il Premio Giovane Pubblicitario.

Il Premio San Bernardino. L’iniziativa che ha lo scopo di promuovere la comunicazione etica e responsabile, è stata organizzata da May Communication e dall’università Lumsa, con il patrocinio del Pontificio consiglio della cultura e il riconoscimento della medaglia del Presidente della Repubblica. L’edizione 2021, grazie al supporto di UnipolSai, si è svolta in diretta streaming.

Per la categoria non-profit è stata la campagna “Quando una guerra compie 10 anni, l’unico desiderio da esprimere è che finisca”, della onlus Terre des Hommes e curata dall’agenzia Acne Milano ad aggiudicarsi il Premio. Lo spot dedicato ai 10 anni dall’inizio della guerra in Siria, per la giuria di esperti, è stato “capace di trasmettere in modo immediato la realtà della popolazione siriana e dei bambini nati e cresciuti durante la guerra”.

 

Per la categoria profit ha vinto la campagna “Start your impossible 2021/It could be you” di Toyota. Realizzata con l’agenzia creativa T&P, la campagna ha veicolato “un messaggio positivo di inclusione”, come figura tra le motivazioni della giuria, e ha mostrato il ruolo che l’azienda svolge nel favorire la mobilità sostenibile.

Premio Giovane Pubblicitario. Durante l’evento giornaliero è stato assegnato anche il Premio Giovane Pubblicitario da parte di Ottavia Ortolani, responsabile progetti di comunicazione e advocacy dell’ASviS. Leonardo Caldarola, del liceo artistico Ripetta, e Stefano Caiazza del I.I.S.P. Rosario Livatino di Palestrina, sono stati i vincitori ex aequo dell’edizione 2021, grazie alla realizzazione di card grafiche in linea con il format richiesto dal team progetti di comunicazione e advocacy dell’ASviS.


 Leonardo Caldarola è stato premiato per la capacità divertente nel trasmettere, tramite l’utilizzo degli stili di fumetto e storytelling, i valori dell’ASviS e dell’Agenda 2030.

Stefano Caiazza tramite il suo lavoro, vincitore a pari merito del precedente, ha trasmesso dei messaggi chiave riferendosi a un vasto pubblico in modo semplice ed efficace.

 I finalisti. Tra la rosa delle finaliste non-profit del Premio San Bernardino 2021 figurano anche:

  • Actionaid, che ha inviato un messaggio di emergenza nel non dimenticare mai alcune realtà del nostro Pianeta che vengono spesso ignorate;
  • Save the Children, con una campagna contro gli stereotipi;
  • Svs Donna aiuta donna Onlus, contro la violenza sulle donne.

Tra le campagne finaliste profit:

  • Amazon e Global Optimism, sulla lotta al cambiamento climatico;
  • Chicco, con una campagna a sostegno delle donne che devono potersi sentire libere di essere ciò che vogliono senza rinunciare alla maternità;
  • Vodafone, sul tema della tecnologia come strumento utile a uno sviluppo sostenibile a livello ambientale e sociale.

La giuria. La giuria assegnataria dei riconoscimenti era composta da Alberto Contri (presidente Centro Responsabilità Sociale San Bernardino), Gennaro Iasevoli (prorettore alla Ricerca e all’Internazionalizzazione dell’università Lumsa), Marco Tarquinio (direttore Avvenire) ed Egidio Maggioni (presidente Premio San Bernardino).

Anche i giovani partecipanti al Premio hanno votato, assegnando il titolo di vincitrici alle  campagne di Amazon e Global Optimism, per la categoria profit, e di Svs Donna aiuta Donna, per la tipologia non-profit.

 

Leggi il comunicato stampa

 

Di Giuditta Papini

Giovedì 09 Dicembre 2021

Aderenti