Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Niccolò Gori Sassoli.
Scopri di più sull'ASviS per l'Agenda 2030

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

“Obiettivi di sviluppo sostenibile e politiche europee - Accelerare le transizioni”

Il nono Quaderno ASviS analizza la normativa prodotta dall’Ue nel 2022 e riporta le raccomandazioni agli Stati membri. Economia verde e innovazioni digitali al centro delle azioni dell’Ue per realizzare l’Agenda 2030.   14/11/22

Il Quaderno n. 9 “Obiettivi di sviluppo sostenibile e politiche europee – Accelerare le transizioni”, curato da Luigi Di Marco del Segretariato dell’ASviS, è stato pubblicato l’11 novembre in occasione dell’evento organizzato dall’ASviS a Ecomondo, con l’obiettivo di riportare in modo chiaro e strutturato l’insieme delle politiche europee dell’ultimo anno rispetto ai temi dell’Agenda 2030 delle Nazioni unite. Una particolare attenzione è riservata alle tematiche legate alle transizioni ecologica e digitale, perni chiave per la realizzazione di un futuro sostenibile.

“Il presente Quaderno s’intitola ‘Accelerare le transizioni’ cogliendo lo spirito che emerge, ancora condiviso da parte delle nostre istituzioni europee, che le transizioni in corso guidate dalla bussola degli Obiettivi di sviluppo sostenibile sono la soluzione per rispondere alla crisi geopolitica, economica ed energetica collegata all’invasione russa in Ucraina” affermano i presidenti dell’Alleanza, Pierluigi Stefanini e Marcella Mallen, nell’introduzione del documento.

Il documento illustra nel primo capitolo i provvedimenti presi dalle istituzioni europee per realizzare con maggiore velocità le transizioni ecologica e digitale. Infatti, come sottolineato dalla Commissione europea all’indomani dello scoppio della crisi geopolitica in Ucraina, “Il peggioramento del contesto geopolitico non dovrebbe distogliere l’attenzione dal perseguire i processi di trasformazione” mentre è invece necessario “accelerare la trasformazione economica in corso”.

Il secondo capitolo è dedicato invece al semestre europeo, l’insieme di procedure volte ad assicurare un quadro consolidato per il coordinamento delle politiche economiche e occupazionali per guidare l’Unione e gli Stati membri, e alle relative raccomandazioni, sia generali che riguardanti l’Italia, delle istituzioni europee.

Infine, il terzo capitolo riporta i provvedimenti adottati dall’Ue classificati per ognuno dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

Scarica il Quaderno

 

 

di Milos Skakal

Lunedì 14 Novembre 2022

Aderenti