Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

L'Asvis produce ogni anno un Rapporto sullo Sviluppo Sostenibile, un report sulla legge di bilancio ed altre pubblicazioni rilevanti.

Il Rapporto ASviS rappresenta la pubblicazione principale dell’Alleanza per il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile in Italia. 

Contatti: Responsabile Comunicazione - Claudia Caputi

Gli SDGs arrivano sul sito della Camera dei deputati, accolta proposta ASviS

La nuova sezione evidenzia il collegamento tra le Commissioni permanenti e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, al fine di allineare l’azione legislativa ai Goal dell’Agenda 2030. 7/9/20

Nel mese di luglio, la Camera dei deputati ha dato seguito a una delle principali sollecitazioni dell’ASviS e ha istituito sul proprio sito web un'apposita sezione, in cui viene evidenziato il collegamento tra ciascuna delle 14 Commissioni permanenti e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs). Cliccando sull’icona di ciascuna Commissione compaiono i Goal sui quali l’attività della Commissione stessa ha un rilevante impatto; infine, cliccando su ciascuna delle icone dei Goal così ottenute, si accede ai documenti elaborati dai Servizi di documentazione (temi, dossier, infografiche e post) riferibili all’Obiettivo selezionato, che sono posti all’attenzione della relativa Commissione.

Si tratta di un importantissimo strumento che, sebbene ancora da migliorare sotto vari punti di vista, perché ad esempio non contiene indicazioni di tipo quantitativo e informazioni relative all’impatto degli argomenti trattati rispetto al raggiungimento degli Obiettivi dell’Agenda 2030, dimostra l’apprezzabile sforzo della Camera nel legare la propria attività agli SDGs, rendendoli più vicini al potere legislativo. La decisione presa a luglio rappresenta un ulteriore passo per cambiare il modello di sviluppo perseguito fino ad ora, cambiamento impossibile senza intervenire, data la loro rilevanza, anche sulle modalità di produzione legislativa.

Il punto di arrivo, sottolineato più volte dall’ASviS, è quello di raggiungere una valutazione ex ante di ogni provvedimento fin nella relazione illustrativa in modo da avere, ancora prima che inizi l’esame in Parlamento, un’idea di come questo influirà sull’implementazione dell’Agenda e fornire così a deputati e senatori degli ulteriori elementi conoscitivi per fare considerazioni politiche sulle decisioni che intendono prendere.

Visita il sito

 

di Luigi Ferrata

Lunedì 07 Settembre 2020
#ASviS_News_Alleanza #goal16

Aderenti