Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

L'Asvis produce ogni anno un Rapporto sullo Sviluppo Sostenibile, un report sulla legge di bilancio ed altre pubblicazioni rilevanti.

Il Rapporto ASviS rappresenta la pubblicazione principale dell’Alleanza per il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile in Italia. 

Contatti: Responsabile Comunicazione - Claudia Caputi

ASviS: un premio per promuovere la giusta transizione

Partecipazione democratica, giustizia intergenerazionale, riqualificazione professionale, ricerca e sviluppo: questi i capisaldi della giusta transizione, che viene premiata da ASviS con un concorso nell’ambito dell’Earth Prize. 9/9/20

L’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS) bandisce un concorso per assegnare il premio “Giusta transizione” all’interno dell’Earth Prize. Il riconoscimento verrà attribuito alla persona, all’associazione o all’impresa che abbia maggiormente contribuito a promuovere una “giusta transizione”, cioè l’evoluzione verso un’economia ambientale sostenibile capace di tenere conto degli aspetti sociali legati a questo processo. Le caratteristiche della “giusta transizione” sono state enunciate in un decalogo messo a punto dal Gruppo di lavoro dell’ASviS sui Goal 7 e 13 (Energia e clima) dell’Agenda 2030 dell’Onu. Tra i suoi principi:

  • la giustizia intergenerazionale, per promuovere una “transizione socialmente giusta, che garantisca che nessuno sia lasciato indietro”;
  • la partecipazione democratica, attivabile tramite “processi di partecipazione democratica nella pianificazione e nelle misure di attuazione della transizione”;
  • la riqualificazione professionale “mediante un’appropriata formazione, creando nuovi spazi occupazionali”;
  • l’investimento in ricerca e sviluppo “orientato alla trasformazione sostenibile di tutti i settori del sistema produttivo e all’adeguamento delle competenze dei lavoratori”.

Il premio internazionale Earth Prize, nell’ambito del quale si svolgerà il concorso “Giusta transizione”, è promosso dal Segretariato permanente del World environmental education congress (Weec network) e dall’amministrazione di Luino (Varese), ed è destinato ogni anno alle istituzioni e alle persone che si sono distinte nel campo dell’educazione ambientale. L’ASviS, che con i suoi oltre 270 aderenti è la più grande rete di organizzazioni della società civile mai creta in Italia per diffondere la cultura della sostenibilità e la conoscenza dell’Agenda 2030, partecipa a questo premio dal 2019.

Le candidature per il bando “Giusta transizione”, corredate da una breve motivazione, devono pervenire entro il 20 settembre all’ASviS, all’indirizzo segreteria@asvis.net, segnalando nell’oggetto: “Premio Giusta transizione”.

Una giuria selezionerà gli elaborati e assegnerà il premio che verrà consegnato a Luino il 10 ottobre nel corso dell’evento Earth Prize 2020.

 

Leggi il comunicato stampa

 

di Flavio Natale

Mercoledì 09 Settembre 2020
#ASviS_News_Alleanza #goal7 #goal13

Aderenti