per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

“Youth in Action for SDGs” premia i giovani innovatori under 30

Alla sua terza edizione, il concorso dedicato ai giovani e agli SDGs ha registrato un aumento del 30% di adesioni e ha premiato i progetti innovativi e ad alto impatto sociale e tecnologico con opportunità di stage e formazione. 26/7/2019

Si è conclusa il 23 luglio la terza edizione del concorso “Youth in Action for Sustainable Development Goals” (SDGs), che premia i giovani under 30 capaci di elaborare soluzioni innovative e ad alto impatto sociale e tecnologico per contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

Promosso da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, in collaborazione con ASviS e con il supporto di Aiesec, Rus e Sdsn Youth, il concorso ha ricevuto 250 candidature sulla piattaforma digitale di Fondazione Italiana Accenture ideaTre60, registrando un aumento del 30% rispetto alla precedente edizione.

Tra i giovani che si sono distinti per i loro progetti dedicati agli SDGs, Alice Caporale con “Magna. Aggiungi un posto a tavola” e Marco Masetti con “Il consumo responsabile secondo Still Goods” si sono aggiudicati il premio speciale “Sounding Board”, messo in palio da Fondazione Italiana Accenture, che prevede 5mila euro da impiegare in attività di formazione.

Giorgio Rasetto, con il progetto “Trust in food” ha vinto il premio speciale Sdsn Youth e parteciperà all’International Conference on Sustainable Development di New York a settembre 2019.

Fabrizio Guarrasi ha ricevuto il premio speciale di Sdsn Youth “Youth Solutions Hub (Ysh)”, grazie al progetto “Egacomp - grows from nature” che sarà incluso nella piattaforma online Ysh, dedicata all’incontro e allo scambio di idee tra giovani innovatori impegnati su temi di sviluppo sostenibile, tutor dedicati e possibili investitori.

Tanti altri i vincitori per la categoria Yia Stage, che potranno svolgere uno stage retribuito fino a sei mesi presso uno dei promotori e partner dell’iniziativa, tra cui Accenture, Assicurazioni Generali, Assidim, Area Salus, Gruppo Cooperativo Cgm, Davines, Eni, Fondazione Allianz Umanamente, Fondazione Eni Enrico Mattei, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Sodalitas, Gruppo Feltrinelli, Gruppo Sanpellegrino, Italia Non Profit, Jobiri, Leonardo, Microsoft, Reale Foundation, Snam, Techsoup, Unicredit, Unipol e Wwf.

La novità di quest’anno, infine, è stata l’introduzione della categoria Lavazza, che ha premiato il miglior progetto di team con un’esperienza all’estero, in uno dei Paesi produttori di caffè dove Lavazza è attiva con progetti di sostenibilità. Il team vincitore, composto da Loris Savino, Stefano Savino e Daniele Tenerelli, ha presentato l’idea “Purificare acque reflue con scarti agro-industriali”, sul reimpiego degli scarti di lavorazione generati dall'industria del caffè.

 

Scopri i nomi di tutti i vincitori

Scarica il comunicato stampa

di Viola Brancatella

venerdì 26 luglio 2019
#ASviS_Altre_News #goal9

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale