per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

Notizie sullo sviluppo sostenibile

ASviS partner scientifico del commissariato per il padiglione dell’Italia a Expo 2020 - I vincitori del Nobel per l’economia - Rapporto Fao su cibo e agricoltura - Ubs: cart di credito per sostegno SDGs - Annunciati i vincitori dell’Earth prize 2019 - Firmata la Carta di Venezia – Gruppo Ue propone Banca europea per il clima e lo sviluppo sostenibile 15/10/2019

  • Il 16 ottobre è stata annunciata la Global investors for sustainable development alliance, che riunisce 30 amministratori delegati di imprese di tutto il mondo per aiutare il finanziamento degli SDGs.
     
  • L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato due risoluzioni, una che istituisce il 28 settembre la Giornata internazionale per l'accesso universale alle informazioni, l’altra sul rinnovo degli sforzi per realizzare l'Agenda 2030.
     
  • La Banca europea per gli investimenti ha rinviato la decisione sul continuare o meno a finanziare progetti che coinvolgono i combustibili fossili. Per Germania, Polonia, Lettonia e Italia "la banca deve continuare a finanziare determinati progetti che coinvolgono il gas per favorire la transizione dal carbone o dal nucleare, oppure per motivi di sicurezza energetica".
     
  • Pierluigi Stefanini, presidente dell’ASviS, ha recentemente annunciato che l’Alleanza collaborerà alla definizione di eventi del padiglione italiano per Expo 2020 di Dubai.  Inoltre l’ASviS organizzerà nel primo trimestre 2021 una importante conferenza sullo sviluppo sostenibile.
     
  • Abhijut Banerjee, Esther Dyflo, Michael Kramer sono i tre vincitori del premio Nobel per l’economia 2019 per aver “introdotto un nuovo approccio per ottenere risposte affidabili sui modi migliori per combattere la povertà globale”.
  • Il nuovo rapporto lanciato dalla Fao “The state of food and agricolture” offre approfondimenti sulle quantità e sulle cause delle perdite alimentari nelle diverse fasi della filiera alimentare, sollecitando scelte consapevoli per la loro effettiva riduzione e segnalando nuove metodologie per monitorarne i progressi.
     
  • Il 12 ottobre sono stati annunciati i vincitori dell’Earth prize 2019, il premio internazionale per l’educazione ambientale e il paesaggio istituito dalla rete Weec (World environmental education congress) che si è svolto a Luino.
     
  • La banca Ubs ha creato una carta di credito speciale per il sostegno degli SDGs.
     
  • Il 12 ottobre sono stati annunciati i vincitori dell’Earth prize 2019, il premio internazionale per l’educazione ambientale e il paesaggio che si è svolto a Luino.
     
  • Il 9 ottobre a Bruxelles è stata firmata la Carta di Venezia, con la quale si sancisce la collaborazione della regione Friuli Venezia Giulia e della regione Veneto per le politiche per lo sviluppo sostenibile, nel perseguimento degli obiettivi dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite.
     
  • Il Gruppo di alto livello Ue ha proposto di riunificare tutte le attività finanziarie per lo sviluppo e il clima esterne all’Europa in una singola entità: una Banca europea per il clima e lo sviluppo sostenibile.
     
  • 130 banche hanno firmato i “Principles for responsible banking”. Frutto di un lavoro che ha coinvolto le Nazioni Unite, si tratta di sei principi che le banche possono scegliere di adottare per allineare le proprie strategie d’investimento all’Accordo di Parigi e agli SDGs. 
  • Premiati i 20 migliori progetti della campagna lanciata da Un-habitat “Waste wise cities”, che mira a migliorare la gestione dei rifiuti e l'efficienza delle risorse nelle città del mondo.
     
  • Il Miur ha lanciato la piattaforma “Il verde a scuola”, nuovo spazio che il Ministero dedica alla raccolta delle proposte provenienti da studenti, docenti e realtà scolastiche, relative ai temi dell’ambiente, del cambiamento climatico e dell'educazione alla sostenibilità.
     
  • Il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti ha scritto una lettera, indirizzata al mondo della scuola, per sollecitare docenti e studenti a collaborare per la diffusione della cultura sostenibile e per lottare insieme contro il cambiamento climatico.
     
  • L’8 ottobre a Siena Chiara Frugoni ha presentato il suo nuovo libro "Paradiso vista inferno” sulla rappresentazione iconografica della politica nel Medioevo.
     
  • È stato pubblicato l’executive summary del Rapporto ASviS 2019 in inglese.
      
  • L’Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra (Unog) ha realizzato un opuscolo che elenca 170 azioni quotidiane (10 per SDG) orientate alla sostenibilità. L’iniziativa fa parte della campagna #Youneedtoknow.
     
  • L’ “Appello per un’ambizione climatica più grande” è la lettera, preparata dai ministri dell’Ambiente di otto Stati europei, rivolta a Timmermans, prossimo commissario Ue all’ambiente e clima, e pubblicata in esclusiva dall’Huffington post.  Manca la firma dell’Italia. Greenpeace: “Anche il Conte due gioca a nascondino sull’ambiente”.
     
  • António Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite, ha annunciato che la prima "piattaforma annuale" per monitorare i progressi degli SDGs partirà nel settembre 2020, in occasione del 75esimo anniversario delle Nazioni Unite.
     
  • È stato presentato il primo ottobre a Bruxelles il Comitato nazionale per l’housing sociale, costituito da Federcasa, Alleanza delle cooperative italiane di abitazione, Fondazione housing sociale, Compagnia San Paolo e Fondazione sviluppo e crescita.
     
  • Nell’ambito della manifestazione Forum Pa Sud, il festival dedicato allo sviluppo del Mezzogiorno e ai fondi europei, Fpa lancia il Premio 3×3 – Il contest per la sostenibilità al Sud, che si rivolge a Pa centrali e locali, imprese, start up, Università e centri di ricerca che hanno sviluppato grazie ai fondi europei progetti di occupazione e politiche sociali nei territori del Mezzogiorno.
  • È online il bando del premio Socialis, il riconoscimento ideato dall’Osservatorio Socialis di Errepi comunicazione rivolo alle migliori tesi di laurea sulla responsabilità sociale d’impresa e la sostenibilità.
     
  • Ed Hawkins, un climatologo dell'università di Reading, in Gran Bretagna, ha creato un grafico, utilizzato come copertina dalla rivista The economist, che rappresenta l'aumento della temperatura media del mondo in ogni anno dalla metà del 19esimo secolo. Lo stesso grafico è stato elaborato anche per l’Italia.

Vai all'archivio segnalazioni

 

di Eleonora Angeloni

giovedì 19 settembre 2019
#segnalazioni

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale