per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

Sei mesi all’avvio del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2020

Dopo il successo delle precedenti edizioni e a cinque anni dalla sottoscrizione dell’Agenda 2030, torna dal 20 maggio al 5 giugno 2020 la grande manifestazione organizzata dall’ASviS. 20/11/2019

Si rinnova l’appuntamento annuale con il Festival dello Sviluppo Sostenibile dell’ASviS, la cui prossima edizione si svolgerà dal 20 maggio al 5 giugno 2020. Forte della notorietà acquisita e della crescente mobilitazione della società italiana sui temi dello sviluppo sostenibile, la manifestazione rappresenterà un ulteriore passo per spingere l’Italia a realizzare l’Agenda 2030.

Infatti, il 2020 rappresenta un anno fortemente simbolico per l’Agenda 2030 segnerà il primo lustro dalla sua sottoscrizione da parte dei 193 Paesi delle Nazioni Unite (settembre 2015), nonché dall’adozione dell’Accordo di Parigi sulla lotta al cambiamento climatico (dicembre), dalla Conferenza di Addis Abeba sul finanziamento allo sviluppo (luglio) e dalla pubblicazione dell’enciclica “Laudato si’” di Papa Francesco (maggio), che in tutto il mondo è diventata il punto di riferimento per un’etica condivisa per lo sviluppo umano e la salvaguardia della nostra terra. Rappresenterà, inoltre, l’inizio del “decennio di azione per il conseguimento degli SDGs” lanciato nel corso dell’Assemblea Generale dell’Onu del settembre 2019 e sarà l’anno di scadenza per 21 dei 169 Target previsti dall’Agenda.

Rispetto alla realizzazione dell’Agenda 2030, negli ultimi anni si sono registrati diversi segnali incoraggianti sia a livello nazionale che internazionale. La nuova Commissione europea guidata da Ursula von der Leyen ha risposto alle sollecitazioni venute dal Parlamento, dal Consiglio e dalla società civile europea, con un programma di azione che ruota intorno a una visione dove politiche economiche, sociali e ambientali appaiono coerentemente orientate all’obiettivo di fare dell’Ue la “campionessa mondiale di sviluppo sostenibile”, come recitava il titolo dell’evento di apertura dell’ultima edizione del Festival. Anche in Italia, con l’avvio del nuovo Governo, lo sviluppo sostenibile è entrato chiaramente nell’agenda politica, e si può notare un cambiamento nel mondo produttivo e nell’opinione pubblica sulla necessità di transitare a un diverso modello di sviluppo, anche grazie alla presa di posizione dei milioni di giovani che richiamano tutti a fronteggiare l’emergenza climatica.

Il Festival ha testimoniato negli anni il crescente interesse per lo sviluppo sostenibile da parte di istituzioni, imprese, società civile e singoli cittadini: nel 2019, infatti, sono stati 1.060 gli eventi organizzati sul territorio, a fronte dei 702 del 2018 e dei 220 del 2017. L’edizione del 2020, già in preparazione, si annuncia ancora più ricca di eventi e iniziative di varia natura, per la quale c’è bisogno dell’impegno di tutte le componenti delle società italiana, e non solo. Per questo, invitiamo tutti a cominciare a riflettere sul contributo che vorrete apportare per fare del prossimo Festival un evento “senza precedenti”, in grado di far accelerare all’Italia il cammino verso uno sviluppo sostenibile. 

mercoledì 20 novembre 2019
#ASviS_News_Alleanza

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale