Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Niccolò Gori Sassoli.
Scopri di più sull'ASviS per l'Agenda 2030

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

Radio-Tv Alta Sostenibilità

Energia, pandemia, guerra: le incognite sullo sviluppo sostenibile. Il Rapporto ASviS

L’Italia arretra sull'Agenda 2030: dal lavoro alla salute, i giovani sono i più penalizzati. In Alta sostenibilità, su Radio Radicale, proposte per il nuovo esecutivo da Collicelli, Federico e Monti. In studio Manieri e Viettone. [VIDEO]   10/10/22

Nel Rapporto annuale dell'ASviS l’andamento italiano in relazione ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile. Dallo studio emerge che l’Italia ha registrato nell’ultimo biennio dei passi avanti soltanto per due Goal dell'Agenda 2030 (Goal 7, Energia pulita, e Goal 8, Crescita economica e lavoro dignitoso) mentre la maggior parte (13 su 17) hanno visto un peggioramento. Il Rapporto si riferisce al 2021 e non tiene dunque conto delle conseguenze innescate dal conflitto in Ucraina.

Crescita economica da una parte, aumento di povertà e diseguaglianze dall'altro; transizione ecologica, diversificazione delle fonti, sviluppo di fonti alternative e risparmio energetico; le risposte europee in risposta all'emergenza; salute e benessere in un ottica olistica che tenga insieme le città, gli spazi, i servizi, le comunità, sono alcuni dei temi affrontati da Carla Collicelli (responsabile relazioni istituzionali ASviS e referente Gruppo di Lavoro ASviS sul Goal 3, Salute e benessere per tutti;) Toni Federico (coordinatore del Gruppo di lavoro ASviS sui Goal 7, Energia pulita e accessibile, e Goal 13, Lotta al cambiamento climatico); Luciano Monti (docente Luiss e Coordinatore del gruppo di lavoro ASviS sul Goal 8, Lavoro dignitoso e crescita economica).

In studio Valeria Manieri ed Elis Viettone.

 

di Ivan Manzo

 

 

RIASCOLTA L’ULTIMA PUNTATA - Alta sostenibilità -  Crisi energetica, pandemia, guerra: incognite e sviluppo sostenibile. Il rapporto ASviS

 

VAI ALL'ARCHIVIO DELLE PUNTATE DI ALTA SOSTENIBILITÀ, la trasmissione di ASviS a cura di Valeria Manieri, Ruggero Po ed Elis Viettone, in onda il lunedì dalle 12:30 alle 13:00 su Radio Radicale.

Lunedì 10 Ottobre 2022

Aderenti