per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

PARTNERSHIP PER GLI OBIETTIVI

Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile

Nel 2016, gli Aiuti pubblici allo sviluppo da parte dei Paesi Ocse sono aumentati dell'8,9% e Germania, Danimarca, Lussemburgo, Norvegia, Svezia e Regno Unito hanno raggiunto il traguardo fissato dall'Onu di portarli allo 0,7% del reddito nazionale lordo. In Italia, l’obiettivo è ancora lontano e si attende l’approvazione della legge sul Commercio equo e solidale.

Apertura del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2018: segui la diretta

L'ASviS inaugura il Festival con l'evento "Italia 2030 - Innovare, riqualificare, investire, trasformare: dieci anni per realizzare un’Italia sostenibile" che si tiene il 22 maggio all'Auditorium del Maxxi.

[...]

Maggiore coerenza delle politiche, ma insufficienti gli Aiuti per lo sviluppo

Le politiche italiane di cooperazione internazionale si strutturano sugli SDGs, ma è ancora lontano l’obiettivo di destinare alla Cooperazione lo 0,7% del Pil. Si attende l’approvazione della legge sul Commercio equo e solidale.

[...]

Cooperazione, serve un metodo di valutazione dell’operato delle organizzazioni

Il dossier “Valutare l’impatto della cooperazione internazionale. Una proposta metodologica” di Link2007 e Social Value Italia offre una guida in italiano e in inglese alla luce dei modelli internazionali vigenti.

[...]

Tcfd Knowledge Hub: il supporto alle aziende contro il cambiamento climatico

Sviluppata da Cdsb e Tcfd sulla base delle linee guida rilasciate lo scorso anno, offre un luogo dove conoscere le migliori pratiche da mettere in campo. Obiettivo è creare organizzazioni resilienti al global warming.

[...]

Openpolis: cooperazione internazionale in crescita, ma qualche dato è truccato

Continua il trend positivo dell’assistenza umanitaria: nel 2016 raggiunti i 27,26 miliardi di dollari in cooperazione. Tuttavia alcuni cambiamenti sulla scena mediorientale gettano un’ombra sulle cifre presentate da alcuni Paesi.

[...]

Cresce il ruolo dei privati nelle politiche di sviluppo, ma serve più trasparenza

Dal rapporto dell’Ocse “Private Philanthropy for Development” i recenti sviluppi sul contributo delle fondazioni private nel raggiungimento dei SDG: i trend, le potenzialità e le voci più critiche.

[...]

Amnesty international: dall’austerità economica alla violazione dei diritti umani

Le politiche di restrizione dei bilanci pubblici colpiranno nei prossimi anni due terzi dei Paesi, con conseguenze particolarmente gravi in quelli a più basso reddito. Ogni scelta economica deve tenere conto delle conseguenze sociali.

[...]

IL VIDEO APPELLO DI GIOVANNINI
PER UNA LEGISLATURA SOSTENIBILE

A un mese dalle elezioni il portavoce dell’ASviS illustra il decalogo che l’Alleanza ha chiesto di includere nei propri programmi a partiti e movimenti politici, per portare l’Italia su un percorso in linea con l’Agenda 2030 sottoscritta alle Nazioni Unite.

[...]

L’adesione di partiti e movimenti all’appello ASviS per una legislatura sostenibile

Giovannini, dopo l’incontro con i leader: “Partiti e movimenti politici confermano l’inserimento nei programmi dei temi fondamentali dell’Agenda 2030 e l’impegno a raggiungere i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile”.

[...]

La mobilitazione delle Ong per gli SDGs è in atto, ma gli ostacoli non mancano

La società civile si impegna per la promozione degli SDGs, il coinvolgimento dei governi e azioni specifiche, secondo l’Iddri. L’ASviS esempio di buone pratiche. Ma la complessità degli Obiettivi e lo scarso interesse dei media creano difficoltà.

[...]

Come accelerare il flusso di investimenti sulla sostenibilità nei Pvs

Documenti dall’Ue e dall’Ocse parlano a una sola voce: occorre riformare il sistema finanziario rendendo gli investimenti nella sostenibilità più attraenti e sicuri. Servono 2.500 miliardi di dollari all’anno.

[...]

Dal segretario sette proposte per riposizionare le attività Onu in vista degli SDGs

Abbandonare l'approccio “business as usual”, con una maggiore attenzione alle esigenze specifiche di ciascun Paese: così Guterres nel secondo Rapporto di riposizionamento delle operazioni di sviluppo delle Nazioni Unite.

[...]

Come mobilitare 150 miliardi di investimenti nella Ue in infrastrutture sociali

La task force Elti presieduta da Prodi ha presentato il suo piano per ridurre il gap nel campo dell’istruzione, della salute e dell’edilizia. Strumento essenziale è la finanza sostenibile, che unisce fondi pubblici e risorse private.

[...]

Si afferma la blockchain, il turismo va regolato e il carsharing salverà le città

Nel Rapporto “Long-Term Megatrends 2018” l'Italian institute for the future ha individuato nell'ultimo anno dieci tendenze che verosimilmente condizioneranno i cambiamenti sostanziali sul lungo periodo.

[...]

Quanto si parla dell’Agenda 2030? Un’analisi del dibattito politico globale

Terminologie come "tabella di marcia", "piano" o "quadro di riferimento" non bastano più: pochissimi dettagli sulle azioni concrete, e solo il 30% dei Paesi membri dell’Onu ha gli SDGs nei piani di sviluppo nazionale.

[...]

Olimpiadi green che lascino un'eredità sostenibile, ecco i Giochi in Corea del Sud

A poche settimane dall'evento, Seul pubblica il primo Rapporto completo sullo sviluppo sostenibile del Paese e sulle misure e strutture a basso impatto messe a punto dal luglio 2015.

[...]

Club di Roma: un futuro prospero e sostenibile per tutti è ancora possibile

Il rapporto “Come on!” illustra l’insostenibilità della nostra epoca, propone una nuova era di Illuminismo dominata dall’equilibrio fra uomo e natura, con soluzioni sostenibili già esistenti. Ma il Pianeta non aspetta, bisogna agire ora.

[...]

Giovannini incontra Lorenzin su proposte ASviS e programmi elettorali

Proseguono gli incontri del portavoce dell’Alleanza per attuare in Italia l’Agenda 2030: dopo Di Maio, Grasso, i responsabili di “Insieme” ed Emma Bonino, il confronto con la leader della lista Civica Popolare.

[...]

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale