per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

La Legge di Bilancio 2020 e lo sviluppo sostenibile

La Legge di Bilancio 2020 è molto più attenta delle precedenti ai temi  legati allo sviluppo sostenibile, coerentemente con le nuove linee  programmatiche definite a livello europeo, che adottano l’Agenda 2030  come cornice generale delle politiche Ue. È quanto emerge dal  Rapporto ASviS “La Legge di Bilancio 2020 e lo sviluppo sostenibile.  Esame dei provvedimenti e situazione dell’Italia rispetto ai 17 Obiettivi  dell’Agenda 2030” alla cui realizzazione hanno contribuito i 600 esperti  delle organizzazioni aderenti appartenenti ai gruppi di lavoro dell’ASviS.  La Legge di Bilancio è stata esaminata comma per comma,  valutandone  la coerenza rispetto alle azioni contenute nei 169 Target,  necessarie per raggiungere entro il 2030 i 17 Obiettivi di sviluppo  sostenibile.

I provvedimenti recepiscono alcune proposte dell’ASviS: dal legame tra  incentivi per “Industria 4.0” ed economia circolare al varo di un Green  New Deal italiano, dall’impegno per la mobilità sostenibile a quello per  l’innovazione, dalla lotta alle disuguaglianze di genere all’attenzione ai  problemi abitativi e delle periferie. Tuttavia, si evidenziano insufficienze  significative, come per la tutela della biodiversità e nell’assegnazione di  risorse adeguate a istruzione, cooperazione allo sviluppo e occupazione giovanile, soprattutto tenuto conto dei 21 Target che sono “in scadenza”  nel 2021. Alle forze politiche l’ASviS chiede, tra l’altro, l’inserimento in  Costituzione del principio di sviluppo sostenibile, un  atto di indirizzo da  parte del Presidente del Consiglio ai ministri che citi la loro  responsabilità per il conseguimento degli SDGs e dei relativi Target, l’inserimento nella Relazione illustrativa delle proposte di legge di una  valutazione ex-ante dell’impatto atteso sui 17 Obiettivi e sui singoli  Target e una legge annuale sullo sviluppo sostenibile, destinata a  introdurre modifiche di carattere ordinamentale con un’ottica sistemica, da approvare entro giugno.  

Il documento è stato presentato il 26 febbraio a Roma all’Auditorium Parco della Musica, evento al quale sono intervenuti il ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri, il presidente del Parlamento europeo David Maria Sassoli e la coordinatrice dell’Intergruppo parlamentare per lo sviluppo sostenibile Chiara Braga, oltre ai rappresentanti di quattro associazioni di giovani: Aiesec Italia, Rome Hub Global Shapers, European Youth Parliament, Fridays for Future Roma. In questa occasione, l’ASviS ha diffuso anche i risultati di un sondaggio sulla conoscenza dell’Agenda 2030 tra la popolazione residente nel nostro Paese e sulla “domanda” di politiche orientate allo sviluppo sostenibile.

 

Scarica il documento

 

Guarda anche:

Il programma dell'evento
Il comunicato stampa
La presentazione di Enrico Giovannini
Il video integrale dell’evento
La videosintesi
La cronaca dell’evento 

 

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale