Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

L'Asvis produce ogni anno un Rapporto sullo Sviluppo Sostenibile, un report sulla legge di bilancio ed altre pubblicazioni rilevanti.

Il Rapporto ASviS rappresenta la pubblicazione principale dell’Alleanza per il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile in Italia. 

Contatti: Responsabile Comunicazione - Claudia Caputi

In costruzione

Politiche di sviluppo sostenibile

L’Agenda 2030 delle Nazioni Unite rappresenta uno dei programmi d’azione globale più ambiziosi mai adottati dalla comunità internazionale. Con i suoi 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile da raggiungere entro il 2030, l’Agenda rappresenta oggi per molti organismi, pubblici e privati, una bussola in grado di interconnettere questioni apparentemente separate, con una logica multistakeholder che offre direttrici operative per diversi piani strategici.

In Italia, l’impegno per lo sviluppo sostenibile è integrato nelle azioni di un’ampia platea di soggetti pubblici, privati e della società civile, i quali hanno già incorporato, o stanno incorporando, nei propri programmi operativi gli impegni dell’Agenda.

Uno degli obiettivi dell’ASviS è proprio quello di contribuire alla progettazione di politiche che portino l’Italia sul sentiero dello sviluppo sostenibile, accelerando la realizzazione dell’Agenda 2030 nel nostro Paese. Attraverso un dialogo continuo con le istituzioni sovranazionali, nazionali e locali, con il settore privato e con la società civile, l’Alleanza si impegna a favorire lo sviluppo di una cultura della sostenibilità a tutti i livelli.

In questa logica, i Gruppi di lavoro dell’Alleanza, costituiti dalle centinaia di esperti degli Aderenti, si confrontano per valutare l’impatto dei provvedimenti elaborati dal Governo alla luce degli Obiettivi di sviluppo sostenibile ed elaborare proposte concrete di politiche per lo sviluppo sostenibile da sottoporre ai vertici. Tra le principali pubblicazioni dell’Alleanza realizzate con il contributo dei Gruppi di lavoro per influenzare le attività del Governo si segnalano:

Il Rapporto ASviS, pubblicato con cadenza annuale all’inizio dell’autunno, che fornisce un’analisi sullo stato di avanzamento del nostro Paese rispetto all’attuazione dell’Agenda 2030 e ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile e un quadro organico di raccomandazioni di policy per influenzare le strategie e le attività del Governo.

Il Rapporto “La Legge di Bilancio e lo sviluppo sostenibile”, pubblicazione annuale che esamina, comma per comma, i provvedimenti contenuti nella Legge di Bilancio alla luce dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile, valutandone la coerenza rispetto alle azioni contenute nei 169 Target.

Le analisi dei Decreti varati dal Governo durante la Pandemia da Covid-19, per valutare le conseguenze della crisi (di breve e lungo periodo) sulle diverse dimensioni dello sviluppo sostenibile alla luce delle misure previste, proponendo una serie di azioni per stimolare la ripresa socio-economica.

Inoltre l’ASviS, fin dalla sua nascita, per rendere le politiche per lo sviluppo sostenibile sempre più incisive:

Sensibilizza gli operatori pubblici e privati, la pubblica opinione e i singoli cittadini sull’Agenda per lo sviluppo sostenibile, anche favorendo una conoscenza diffusa delle tendenze in atto rispetto agli SDGs e di quelle attese per il futuro, attraverso l’impiego di tutti i mezzi di comunicazione.

Contribuisce alla definizione di una strategia italiana per il conseguimento degli SDGs - anche utilizzando strumenti analitici e di previsione che aiutino la definizione di politiche per lo sviluppo sostenibile - e alla realizzazione di un sistema di monitoraggio dei progressi dell’Italia verso gli SDGs.

Stimola la ricerca e l’innovazione per lo sviluppo sostenibile, promuovendo la diffusione di buone pratiche sviluppate all’estero e in Italia e l’adozione delle stesse da parte delle imprese e della pubblica amministrazione, nonché lo sviluppo di strumenti analitici utili per valutare l’impatto delle politiche economiche, sociali e ambientali.

Promuove un programma di educazione allo sviluppo sostenibile, con particolare attenzione alle giovani generazioni, per diffondere la cultura della sostenibilità a tutti i livelli e sensibilizzare sull'importanza dell'attuazione dell'Agenda 2030.

Propone politiche volte al raggiungimento degli SDGs ed esprime opinioni riguardo a possibili interventi legislativi, cercando di valutarne l’impatto, con particolare riferimento al superamento dei divari esistenti tra le diverse regioni del nostro Paese e delle disuguaglianze tra i diversi gruppi socio-economici.

Contribuisce alla predisposizione di adeguati strumenti di monitoraggio per il conseguimento degli SDGs in Italia, con riferimento anche a gruppi di stakeholder specifici (imprese) e a contesti territoriali locali (comunità e città), valorizzando al massimo i sistemi esistenti, quali gli indicatori del Benessere equo e sostenibile (Bes).

Aderenti