per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

SCONFIGGERE LA POVERTA'

Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo

Sono 736 milioni le persone che nel mondo vivono con meno di 1,90 dollari al giorno. In Italia persistono differenze territoriali: quasi la metà (44,4%) degli individui residenti nel Mezzogiorno è a rischio di povertà o esclusione sociale, mentre al Nord il 18,8% della popolazione si trova in tale condizione.

Flash news

Forum dd: al Pnrr manca una visione, necessario un monitoraggio aperto e di qualità

“L’Italia non sta usando il Piano per costruire una visione condivisa, forte e mobilitante per un futuro migliore del nostro Paese. I cittadini e le cittadine e le organizzazioni della società devono contribuire a dare anima al Piano, a costruire la motivazione che manca”. Con queste parole il Forum disuguaglianze e diversità ha presentato il suo documento di commento al Pnrr.

Ocse: è necessaria una riforma sulla tassazione delle eredità

Un diverso approccio nella gestione delle eredità e nelle donazioni da parte dei sistemi fiscali giocherebbe un ruolo importante nella lotta alla disuguaglianza e nel migliorare le finanze pubbliche. A spiegarlo è il report “Inheritance taxation in Oecd countries” diffuso l’11 maggio, nel quale l’organizzazione pone l’accento sull’opportunità di una riforma dopo l’impatto economico del Covid.

Online la pagina monografica di Sna sulla transizione digitale

Sna ha pubblicato una pagina monografica sul tema della trasformazione digitale e dello sviluppo sostenibile. Il documento vuole essere un punto di partenza per l’analisi dell’impatto di questi cambiamenti sui processi di produzione che un tempo erano appannaggio esclusivo delle persone e sugli stili di vita, soprattutto alla luce della pandemia ancora in corso e sui cambiamenti che ha comportato.

Civ-N: pubblicati i risultati dello studio sulle disuguaglianze

Nel maggio 2020 l'Ufficio regionale dell’Oms per l’Europa ha avviato la rete Covid-19 Italy vulnerabilities (Civ-N). Lo scopo: aiutare l'Italia ad individuare le azioni e le politiche attuate prima e durante la crisi che potrebbero aver aumentato le preesistenti disuguaglianze di salute e averne innescato di nuove. Nel report sono sintetizzate le tematiche principali su cui il Civ-N si è focalizzato nei 12 mesi di progetto.

Un terzo della produzione agricola in mano a piccole aziende

Una ricerca della Fao, l’agenzia per il cibo e l’agricoltura delle Nazioni unite, spiega come circa un terzo di tutta la produzione agricola mondiale sia prodotto in piccole realtà. La ricerca “Which farms feed the world and has farmland become more concentrated?” rileva che le aziende con meno di due ettari, che complessivamente gestiscono solo il 12% circa di tutti i terreni agricoli, producono circa il 35% del cibo.

Onu: l’inquinamento da plastica colpisce i poveri del mondo

ll rapporto “Neglected: environmental justice impacts of plastic pollution”, realizzato tramite il Programma delle Nazioni unite per l’ambiente (Unep), insieme al gruppo ambientalista Azul, misura l’impatto dell’inquinamento dovuto alla plastica sulle popolazioni più fragili. Il rapporto mette in evidenza la correlazione tra la produzione di plastica e le ingiustizie ambientali.

Fondazione Marco Vigorelli: pubblicato il nuovo Quaderno

Si intitola “Comunità che conciliano” il nuovo volume della collana di Quaderni della Fondazione Marco Vigorelli (Fmv). La pubblicazione vuole approfondire i diversi ambiti della corporate family responsibility, raccogliendo il know-how della Fondazione e le riflessioni dei principali esperti di settore. I Quaderni analizzano le crisi e gli sviluppi, i mutamenti e le trasformazioni della società contemporanea e il loro impatto sulla vita delle famiglie.

Istituto Carlo Cattaneo: 2020 anno di svolta per l’immigrazione italiana?

Per la prima volta dal 2000, il saldo migratorio italiano relativo all’anno 2020 è stato negativo, una vera e proprio svolta per quello che riguarda l’immigrazione nel nostro Paese. Lo scrive l’Istituto Carlo Cattaneo commentando i dati Istat contenuti nel bilancio demografico: negli ultimi 12 mesi, sono stati più gli italiani a partire che gli stranieri a entrare in Italia.

Rete educAzioni: “Bene approvazione del Piano Strategico Nazionale sull’infanzia”

Si tratta di un passo in avanti che riporta i diritti delle bambine e dei bambini, al centro dell'investimento del Paese per uscire dalla crisi con meno disuguaglianze. La rete educAzioni ha espresso così la sua soddisfazione per l’approvazione da parte della Camera della mozione che prevede la costituzione di un Piano strategico nazionale sull’infanzia e l’adolescenza che si innesti nel Pnrr.

Pubblicati i dati relativi al Barometro regionale di Cisl

L'indice sintetico del benessere delle famiglie italiane, misurato dal Barometro Cisl, torna, nel terzo trimestre 2020, pressoché per tutte le regioni, al livello del 2014, anno di uscita dalla recessione 2012-2013, stabilizzando sostanzialmente verso il basso i differenziali regionali.

Lotta al Covid e transizione green fanno bene all’occupazione

Gli investimenti per gestire la pandemia e per la transizione a un’economia verde rappresentano un grande occasione per creare nuovi posti di lavoro. L’analisi arriva da Cipro, dove i ricercatori hanno misurato come una politica economica basata su obiettivi a breve termine sia molto meno efficiente nel generare occupazione, rispetto ad un pacchetto di misure green. 

Disuguitalia 2021, presentato il report di Oxfam

La pandemia ha contribuito a consolidare le disuguaglianze che negli ultimi 20 anni si erano radicate nella società italiana, lo spiega il rapporto dell’Oxfam: durante i mesi più difficili del lockdown, metà delle famiglie italiane dichiarava di aver subito una contrazione del proprio reddito. Solo il 20% dei lavoratori autonomi non aveva avuto contraccolpi. 

Storie e dialoghi per l’Agenda 2030

Su venerdi17.com è disponibile un nuovo racconto per spiegare, in concreto, i temi legati all’Agenda 2030. Focus della storia il Goal 1, sconfiggere la povertà. Il sito offre la possibilità agli utenti di approfondire in maniera non convenzionale tutti i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile attraverso racconti e dialoghi scritti da Elisa Capobianco, che gestisce la pagina.

Gori: sei famiglie su dieci che avevano diritto al Rem sono rimaste escluse

Cristiano Gori, ideatore del Reddito di emergenza insieme all’ASviS e al Forum dd, ha scritto su lavoce.info che il provvedimento “doveva essere la misura per sostenere le famiglie in gravi difficoltà economiche”. Ma la complessità delle procedure e le scarse informazioni ne hanno limitato l’efficacia.

Sisec: una Call for paper per il contrasto alla povertà

La Call for paper del convegno Sisec2020, che si terrà dal 9 al 12 giugno 2021 presso il dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’università di Catania, sarà dedicata al tema "Contrasto alla povertà redditi minimi e inclusione attiva nell'emergenza". Il termine per l’invio delle proposte è il 30 dicembre.

Ocse: accordo sulla metodologia per la riduzione del debito

I membri del Comitato di aiuto allo sviluppo (Dac) dell'Ocse, composto da 29 Paesi donatori e dall'Unione europea, hanno concordato un metodo per segnalare la riduzione del debito come aiuto pubblico allo sviluppo (Aps). L'accordo segue le richieste dei Paesi in via di sviluppo e della società civile di ampliare gli sforzi internazionali in questo senso.

Covid-19 e povertà. Barca, Giovannini, Gori: “Bene prorogare il Rem, ma va migliorato”

“Apprezziamo che il Governo nell’ultimo decreto abbia previsto di rinnovare il Reddito di emergenza (Rem). Peccato, però, che non si sia intervenuto per superare le criticità che lo rendono difficilmente accessibile” hanno scritto in un comunicato congiunto Fabrizio Barca (Forum Dd), Enrico Giovannini (ASviS) e Cristiano Gori (Università di Trento).

Dall'Alleanza contro la povertà otto proposte per migliorare il reddito di cittadinanza

Il network, che riunisce decine di organizzazioni che operano a sostegno degli indigenti, ha individuato alcuni correttivi che dovrebbero essere inseriti nella prossima Legge di bilancio.

Il G20 concorda su una sospensione aggiuntiva del debito di sei mesi per le nazioni più povere

La riunione dei ministri delle finanze del G20 ha affermato che la sospensione esonererà questi Paesi dal pagamento di 14 miliardi di dollari, che sarebbero dovuti scadere a fine anno, in modo da procedere con le misure di assistenza sanitaria per combattere il Coronavirus e stimolare la ripresa. 

Ocse: un accordo per segnalare la cancellazione del debito come assistenza allo sviluppo

L'intesa, nell’ambito del Development assistance committee dell’Ocse,  ha dato una risposta alle richieste dei Paesi in via di sviluppo di estendere gli sforzi per la riduzione e la riprogrammazione del debito internazionale. Il nuovo accordo apre la strada a un'azione più risoluta per sollevare questi Stati dal peso del debito e dalle conseguenze economiche e sociali della pandemia.

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale