per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

SCONFIGGERE LA POVERTA'

Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo

Sono 736 milioni le persone che nel mondo vivono con meno di 1,90 dollari al giorno. In Italia persistono differenze territoriali: quasi la metà (44,4%) degli individui residenti nel Mezzogiorno è a rischio di povertà o esclusione sociale, mentre al Nord il 18,8% della popolazione si trova in tale condizione.

Flash news

Powercoders: inclusione lavorativa delle fasce vulnerabili

Aperte le iscrizioni al corso gratuito in programmazione informatica di 13 settimane, organizzato dall’associazione Powercoders con il sostegno di Enel Group e il patrocinio di Unhcr. La formazione è rivolta a rifugiati e giovani che non studiano e non lavorano (Neet) al fine di agevolarne l’inserimento nelle realtà lavorative del Paese.

Generation hope: al via il questionario su clima e disuguaglianze

Save the Children ha lanciato in Italia e in altre parti del mondo un questionario aperto fino al 15 luglio per raccogliere le opinioni di bambini, bambine e adolescenti nell’ambito della campagna globale “Generation Hope”, che punta a individuare azioni urgenti contro il cambiamento climatico e le disuguaglianze economiche.

Nei Paesi in via di sviluppo un terzo delle donne partorisce nell’adolescenza

Disuguaglianze di reddito e di genere, disastri climatici, conflitti e pandemia di Covid-19 alimentano il fenomeno delle gravidanze prima dei 19 anni di età nei Paesi in via di sviluppo, esponendo le adolescenti a rischi per la salute. È quanto rivela il rapporto dell’Agenzia per la salute sessuale e riproduttiva dell’Onu (Unpfa) diffuso il 27 giugno.

Aiaf: lo studio sul nuovo rapporto del Club di Roma

L’ Associazione italiana per l’analisi finanziaria ha pubblicato sull’Osservatorio Esg n.147 una rilettura del rapporto 2022 del Club di Roma “International system change compass: the global implications of achieving the european Green deal”, che illustra i dieci principi e le trenta raccomandazioni per realizzare una transizione giusta e inclusiva in linea con il Green deal europeo.

Club di Roma, l’eredità e la visione di Aurelio Peccei

Il 17 giugno il Club di Roma ha organizzato un evento in ricordo del suo fondatore Aurelio Pecci, imprenditore e pioniere dello sviluppo sostenibile. L’evento, in collaborazione tra gli altri con ASviS, si è tenuto al museo Maxxi di Roma ed è stata l’occasione per rimarcare il valore del rapporto “The limits to growth” del 1972, con cui l’associazione descriveva l’insostenibilità del modello di sviluppo economico a livello globale. Presenti Fioramonti, Giovannini, Gualtieri e Melandri. 

Italia fanalino di coda tra grandi Paesi Ue per rinnovabili

Secondo il report “I dieci key trend sul clima in Italia 2021” di Italy for Climate, negli ultimi otto anni il Paese ha installato una media di 1 GW di energie rinnovabili ogni anno, rispetto ai 9 GW richiesti dall’Ue entro il 2030, necessari per gli obiettivi climatici e la transizione energetica. Il mancato allineamento è dovuto, riferisce Ifc, alla burocrazia e alle resistenze delle amministrazioni. 

Saa forma gli esperti del bene comune

Fino al 29 luglio sono aperte le iscrizioni all’Executive Master in filantropia, Csr e grant making, organizzato da Saa-School of management dell’Università di Torino e di cui ASviS è partner. L’obiettivo è quello di formare esperti capaci di guidare imprese e fondazioni a investire in soluzioni ai problemi della società. Il master avrà inizio il prossimo 16 settembre. 

Rapporto Eurispes 2022: guerra e inflazione preoccupano gli italiani

Ci sono i conflitti internazionali al primo posto (25,8%) tra le preoccupazioni che affliggono gli italiani, seguiti dall’aumento dei costi di luce e gas (19,2%) e dall’insicurezza del lavoro (14,3%). È quanto emerge dal 34esimo rapporto Italia dell’Eurispes. Scuole e università sono un punto saldo per i cittadini. Due italiani su tre dichiarano di non aver fiducia nel nostro sistema giudiziario. 

Oms, Tedros Ghebreyesus rieletto dg: sfide impegnative da affrontare

“Costruire un’Oms più forte per svolgere il suo ruolo di primo piano nella salute globale”. Così Tedros Adhanom Ghebreyesus, confermato direttore generale dell’Oms per il secondo mandato, ha aperto il 23 maggio la 75esima Assemblea mondiale della sanità di Ginevra. Ghebreyesus ha presentato il programma per i prossimi cinque anni a capo dell’Organizzazione, dalla risposta alle emergenze al potenziamento dell’assistenza sanitaria di base. 

Trasparenza: pubblicati gli open data sul Pnrr

Sul sito di Italia Domani sono stati pubblicati gli open data sul Pnrr e sul Piano Complementare, con l’obiettivo di rendere pubblici e consultabili dalla società civile gli interventi e il rispetto delle tempistiche di realizzazione. Gli open data pubblicati riguardano programmazione di spesa e investimenti e non il monitoraggio dell’andamento dei due Piani.

Amnesty International: i governi non hanno mantenuto le promesse

Nel Rapporto 2021-2022 sulla situazione dei diritti umani nel mondo, Amnesty International denuncia le mancate promesse su una ripresa equa dalla pandemia da Covid-19, evidenziando come “gli Stati ad alto reddito hanno colluso coi giganti aziendali ingannando le persone con slogan vuoti”, compromettendo i successi della campagna vaccinale e aumentando le disuguaglianze nella società.

Gender gap: donne più preparate ma meno occupate e con retribuzioni inferiori

Dal rapporto AlmaLaurea “Laureate e laureati: scelte, esperienze e realizzazioni professionali” emerge uno svantaggio strutturale per le donne nel mondo del lavoro in Italia: sebbene a livello accademico risultino più preparate, le donne continuano ad avere esiti occupazionali inferiori rispetto a quelli degli uomini, con un divario salariale pari al 20% in meno.

Rapporto Unicef: l’effetto della pandemia sulle famiglie

Secondo il rapporto di Unicef e Banca mondiale sull’impatto del Covid-19 sul benessere delle famiglie, basato su un sondaggio che ha coperto 35 Paesi in via di sviluppo, il 76% dei nuclei familiari con molti figli ha registrato perdite di reddito e il 24% ha sofferto di sicurezza alimentare . Un quarto degli adulti in famiglie con o senza figli ha riferito di aver smesso di lavorare da quando è scoppiata la pandemia.

EducAzioni: condizioni per un buon Patto educativo di comunità

Le nove reti promotrici del documento EducAzioni, tra cui l’ASviS, hanno proposto le condizioni per un buon “Patto educativo di comunità”, sottolineando come esso sia uno strumento per lo sviluppo educativo dei territori e non “una mera misura emergenziale”. Tra le priorità, valorizzazione della scuola pubblica, scuole aperte tutto il giorno, cura delle situazioni di fragilità, co-progettazione integrata.

Fao-Wfp: peggiora insicurezza alimentare nel mondo

Secondo l’Hunger hotspots report del World food program, l'insicurezza alimentare è in aumento in venti regioni del mondo a causa di conflitti, instabilità politica ed economica e rischi naturali, che mettono a rischio milioni di vite. I Paesi maggiormente colpiti sono Etiopia, Nigeria, Sud Sudan e Yemen.

Fondazione Èbbene: online il bando di prossimità

Dal 1 marzo e per i successivi trenta giorni è attivo il bando della Fondazione Èbbene per sostenere progetti che mettono al centro l’accompagnamento delle famiglie più fragili e la rigenerazione dei territori, per costruire insieme “un’Italia che si accenda di prossimità”. Possono candidarsi organizzazioni del Terzo settore che vogliano attivare processi di welfare aziendale.

Rapporto Ida20: aiutare urgentemente i Paesi piegati dalla pandemia

Nel ventesimo programma di ricostituzione dell'International development association (Ida) della Banca mondiale, è stato riaffermato l'impegno a sostegno dei Paesi più poveri al mondo nell'affrontare le sfide derivanti dalla crisi pandemica. La ricostituzione è stata anticipata di un anno, coprendo il periodo dal 1 luglio 2022 al 30 giugno 2025, con un pacchetto aggiuntivo di fondi pari a 11 miliardi di dollari.

Cespi: serve patto per lo sviluppo territoriale

Bilancio e prospettive delle politiche di cooperazione allo sviluppo ai tempi della pandemia. È il tema al centro del rapporto “Next cooperation”, realizzato dal Cespi con il sostegno del ministero degli Esteri. Il documento rileva, tra l’altro, che “un’idea fondamentale oggi è quella dello sviluppo territoriale qui e ora, collegandola ai giovani più qualificati che vivono nei Paesi in via di sviluppo”.

Fead: online il Catalogo 2021

Il 6 gennaio la Commissione europea ha pubblicato il Catalogo dei casi di studio della rete Fead 2021, che mostra come il Fondo di aiuti europei agli indigenti stia sostenendo e tutelando i cittadini europei in condizioni di privazione. Il documento presenta 21 best practice per la lotta alla povertà.

Filantropia: investire sul nesso tra clima e immigrazione

“On the frontlines of the climate emergency: where immigrants meet climate change” è un nuovo rapporto commissionato da Unbound philantropy, con l’obiettivo di stimolare investimenti filantropici per affrontare il legame tra i cambiamenti climatici e i diritti degli immigrati costruendo così un ecosistema collaborativo.

Nuove misure per affrontare la povertà lavorativa

Il ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha presentato la relazione “Interventi e misure di contrasto alla povertà lavorativa” per affrontare il fenomeno del working poor, che in Italia interessa l’11,8% dei lavoratori. Si tratta di un dato più marcato rispetto alla media europea, che vede il 9,2% di lavoratori in condizioni di povertà. 

India: un indice per misurare la povertà

Il principale think tank indiano, Niti Aayog, ha lanciato il National multidimensional poverty index (Mpi), un indice multidimensionale per monitorare la povertà nel Paese. Lo strumento è stato sviluppato in collaborazione con 12 ministeri, i governi statali, l’Oxford poverty and human development initiative e il Programma di sviluppo delle Nazioni unite.

Unep: agire per lo sviluppo sostenibile in America Latina e Caraibi

Se non si interviene entro il 2050, le città dell’America Latina e dei Caraibi consumeranno da due a quattro volte più risorse oltre i limiti di sostenibilità: è l’allarme lanciato nel nuovo rapporto Unep, che sostiene la necessità di dimezzare il consumo di risorse naturali della regione Lac e, al contempo, combattere la povertà e le disuguaglianze.

BeJetzt! giovani attivi per lo sviluppo sostenibile

Si rinnova nell’anno scolastico 2021-22 la collaborazione del Csv Trentino con l’ASviS, che ha l’obiettivo di formare 100 studenti e studentesse delle scuole secondarie di secondo grado del territorio trentino. Il progetto si articolerà in tre tappe: la prima ripercorrerà la mission dell’Agenda 2030; la seconda approfondirà i cinque temi cardine del percorso (povertà, salute, educazione, disuguaglianze, ambiente); la terza affronterà il tema del volontariato. 

I nuovi Youth ambassador 2022

Sono aperte le selezioni per il programma Youth ambassador di One del 2022, in cui giovani attivisti si impegnano sul territorio europeo per sensibilizzare sul tema della povertà estrema, che la pandemia ha amplificato. Previste azioni innovative a sostegno della campagna dell’organizzazione. Le candidature sono aperte fino a lunedì 6 dicembre.

Sono 160 milioni i bambini e le bambine costrette a lavorare

Il numero di bambini costretti in lavoro minorile è salito a 160 milioni nel mondo, facendo registrare un aumento di 8,4 milioni negli ultimi quattro anni. Ad aggravare la situazione, il Covid: la ricerca, realizzata congiuntamente dall’Organizzazione internazionale del lavoro (Oil) e dall’Unicef, spiega che sono milioni i bambini e le bambine che sono a rischio sfruttamento a causa della pandemia.

Adb: in Asia 75-80 milioni di poveri in più per Covid-19

Secondo un nuovo rapporto della Asian development bank, la pandemia di coronavirus sta minacciando i progressi dell'Asia e del Pacifico verso gli obiettivi nell'ambito degli SDGs. Secondo gli indicatori chiave, la pandemia ha spinto da 75 a 80 milioni di persone in più nella povertà estrema a partire dallo scorso anno. Un dato influenzato della pandemia che si è diffusa proprio in quell’area.

Cisl lancia un progetto per spiegare la transizione

Perseguire la scelta della sostenibilità per tutti attraverso percorsi di inclusione e partecipazione per rendere più comprensibili e più accessibili le risorse, le buone prassi, gli ausili e gli incentivi, le conoscenze e competenze, le iniziative e gli strumenti di solidarietà. Questi gli obiettivi del progetto “Sostenibile anche per noi” presentato da Adiconsum, l’associazione per la difesa dei consumatori e dell’ambiente promossa dalla Cisl.

Fondazione Marco Vigorelli: pubblicato il nuovo Quaderno

Si intitola “Comunità che conciliano” il nuovo volume della collana di Quaderni della Fondazione Marco Vigorelli (Fmv). La pubblicazione vuole approfondire i diversi ambiti della corporate family responsibility, raccogliendo il know-how della Fondazione e le riflessioni dei principali esperti di settore. I Quaderni analizzano le crisi e gli sviluppi, i mutamenti e le trasformazioni della società contemporanea e il loro impatto sulla vita delle famiglie.

Il G20 concorda su una sospensione aggiuntiva del debito di sei mesi per le nazioni più povere

La riunione dei ministri delle finanze del G20 ha affermato che la sospensione esonererà questi Paesi dal pagamento di 14 miliardi di dollari, che sarebbero dovuti scadere a fine anno, in modo da procedere con le misure di assistenza sanitaria per combattere il Coronavirus e stimolare la ripresa. 

Forum dd: al Pnrr manca una visione, necessario un monitoraggio aperto e di qualità

“L’Italia non sta usando il Piano per costruire una visione condivisa, forte e mobilitante per un futuro migliore del nostro Paese. I cittadini e le cittadine e le organizzazioni della società devono contribuire a dare anima al Piano, a costruire la motivazione che manca”. Con queste parole il Forum disuguaglianze e diversità ha presentato il suo documento di commento al Pnrr.

Gori: sei famiglie su dieci che avevano diritto al Rem sono rimaste escluse

Cristiano Gori, ideatore del Reddito di emergenza insieme all’ASviS e al Forum dd, ha scritto su lavoce.info che il provvedimento “doveva essere la misura per sostenere le famiglie in gravi difficoltà economiche”. Ma la complessità delle procedure e le scarse informazioni ne hanno limitato l’efficacia.

Rete educAzioni: “Bene approvazione del Piano Strategico Nazionale sull’infanzia”

Si tratta di un passo in avanti che riporta i diritti delle bambine e dei bambini, al centro dell'investimento del Paese per uscire dalla crisi con meno disuguaglianze. La rete educAzioni ha espresso così la sua soddisfazione per l’approvazione da parte della Camera della mozione che prevede la costituzione di un Piano strategico nazionale sull’infanzia e l’adolescenza che si innesti nel Pnrr.

Dall'Alleanza contro la povertà otto proposte per migliorare il reddito di cittadinanza

Il network, che riunisce decine di organizzazioni che operano a sostegno degli indigenti, ha individuato alcuni correttivi che dovrebbero essere inseriti nella prossima Legge di bilancio.

Un terzo della produzione agricola in mano a piccole aziende

Una ricerca della Fao, l’agenzia per il cibo e l’agricoltura delle Nazioni unite, spiega come circa un terzo di tutta la produzione agricola mondiale sia prodotto in piccole realtà. La ricerca “Which farms feed the world and has farmland become more concentrated?” rileva che le aziende con meno di due ettari, che complessivamente gestiscono solo il 12% circa di tutti i terreni agricoli, producono circa il 35% del cibo.

Onu: l’inquinamento da plastica colpisce i poveri del mondo

ll rapporto “Neglected: environmental justice impacts of plastic pollution”, realizzato tramite il Programma delle Nazioni unite per l’ambiente (Unep), insieme al gruppo ambientalista Azul, misura l’impatto dell’inquinamento dovuto alla plastica sulle popolazioni più fragili. Il rapporto mette in evidenza la correlazione tra la produzione di plastica e le ingiustizie ambientali.

Ocse: è necessaria una riforma sulla tassazione delle eredità

Un diverso approccio nella gestione delle eredità e nelle donazioni da parte dei sistemi fiscali giocherebbe un ruolo importante nella lotta alla disuguaglianza e nel migliorare le finanze pubbliche. A spiegarlo è il report “Inheritance taxation in Oecd countries” diffuso l’11 maggio, nel quale l’organizzazione pone l’accento sull’opportunità di una riforma dopo l’impatto economico del Covid.

Sisec: una Call for paper per il contrasto alla povertà

La Call for paper del convegno Sisec2020, che si terrà dal 9 al 12 giugno 2021 presso il dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’università di Catania, sarà dedicata al tema "Contrasto alla povertà redditi minimi e inclusione attiva nell'emergenza". Il termine per l’invio delle proposte è il 30 dicembre.

Covid-19 e povertà. Barca, Giovannini, Gori: “Bene prorogare il Rem, ma va migliorato”

“Apprezziamo che il Governo nell’ultimo decreto abbia previsto di rinnovare il Reddito di emergenza (Rem). Peccato, però, che non si sia intervenuto per superare le criticità che lo rendono difficilmente accessibile” hanno scritto in un comunicato congiunto Fabrizio Barca (Forum Dd), Enrico Giovannini (ASviS) e Cristiano Gori (Università di Trento).

Lotta al Covid e transizione green fanno bene all’occupazione

Gli investimenti per gestire la pandemia e per la transizione a un’economia verde rappresentano un grande occasione per creare nuovi posti di lavoro. L’analisi arriva da Cipro, dove i ricercatori hanno misurato come una politica economica basata su obiettivi a breve termine sia molto meno efficiente nel generare occupazione, rispetto ad un pacchetto di misure green. 

Ocse: un accordo per segnalare la cancellazione del debito come assistenza allo sviluppo

L'intesa, nell’ambito del Development assistance committee dell’Ocse,  ha dato una risposta alle richieste dei Paesi in via di sviluppo di estendere gli sforzi per la riduzione e la riprogrammazione del debito internazionale. Il nuovo accordo apre la strada a un'azione più risoluta per sollevare questi Stati dal peso del debito e dalle conseguenze economiche e sociali della pandemia.

Pubblicati i dati relativi al Barometro regionale di Cisl

L'indice sintetico del benessere delle famiglie italiane, misurato dal Barometro Cisl, torna, nel terzo trimestre 2020, pressoché per tutte le regioni, al livello del 2014, anno di uscita dalla recessione 2012-2013, stabilizzando sostanzialmente verso il basso i differenziali regionali.

Al via l’Hlpf, l’incontro intergovernativo sull’Agenda 2030

La pandemia ha innescato la peggiore recessione dal 1930, colpendo tutti gli indicatori relativi ai 17 SDGs dell’Agenda 2030. Come intervenire su questo arretramento sarà l’oggetto dei lavori dell’High-level political forum on sustainable development (Hlpf) 2021. Nel summit sarà fatto il punto sull'impatto del Covid-19 sugli SDGs e si forniranno raccomandazioni sulla ripresa sostenibile dell’economia.

Online la pagina monografica di Sna sulla transizione digitale

Sna ha pubblicato una pagina monografica sul tema della trasformazione digitale e dello sviluppo sostenibile. Il documento vuole essere un punto di partenza per l’analisi dell’impatto di questi cambiamenti sui processi di produzione che un tempo erano appannaggio esclusivo delle persone e sugli stili di vita, soprattutto alla luce della pandemia ancora in corso e sui cambiamenti che ha comportato.

Storie e dialoghi per l’Agenda 2030

Su venerdi17.com è disponibile un nuovo racconto per spiegare, in concreto, i temi legati all’Agenda 2030. Focus della storia il Goal 1, sconfiggere la povertà. Il sito offre la possibilità agli utenti di approfondire in maniera non convenzionale tutti i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile attraverso racconti e dialoghi scritti da Elisa Capobianco, che gestisce la pagina.

Ocse: accordo sulla metodologia per la riduzione del debito

I membri del Comitato di aiuto allo sviluppo (Dac) dell'Ocse, composto da 29 Paesi donatori e dall'Unione europea, hanno concordato un metodo per segnalare la riduzione del debito come aiuto pubblico allo sviluppo (Aps). L'accordo segue le richieste dei Paesi in via di sviluppo e della società civile di ampliare gli sforzi internazionali in questo senso.

Civ-N: pubblicati i risultati dello studio sulle disuguaglianze

Nel maggio 2020 l'Ufficio regionale dell’Oms per l’Europa ha avviato la rete Covid-19 Italy vulnerabilities (Civ-N). Lo scopo: aiutare l'Italia ad individuare le azioni e le politiche attuate prima e durante la crisi che potrebbero aver aumentato le preesistenti disuguaglianze di salute e averne innescato di nuove. Nel report sono sintetizzate le tematiche principali su cui il Civ-N si è focalizzato nei 12 mesi di progetto.

Istituto Carlo Cattaneo: 2020 anno di svolta per l’immigrazione italiana?

Per la prima volta dal 2000, il saldo migratorio italiano relativo all’anno 2020 è stato negativo, una vera e proprio svolta per quello che riguarda l’immigrazione nel nostro Paese. Lo scrive l’Istituto Carlo Cattaneo commentando i dati Istat contenuti nel bilancio demografico: negli ultimi 12 mesi, sono stati più gli italiani a partire che gli stranieri a entrare in Italia.

Disuguitalia 2021, presentato il report di Oxfam

La pandemia ha contribuito a consolidare le disuguaglianze che negli ultimi 20 anni si erano radicate nella società italiana, lo spiega il rapporto dell’Oxfam: durante i mesi più difficili del lockdown, metà delle famiglie italiane dichiarava di aver subito una contrazione del proprio reddito. Solo il 20% dei lavoratori autonomi non aveva avuto contraccolpi. 

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale