per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

VITA SULLA TERRA

Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell'ecosistema terrestre, gestire sostenibilmente le foreste, contrastare la desertificazione, arrestare e far retrocedere il degrado del terreno, e fermare la perdita di diversità biologica

Le risorse naturali hanno subito dagli anni ‘50 del secolo scorso un declino senza precedenti nella storia umana. Una specie su otto è a rischio estinzione. Per l’Italia la tendenza è estremamente negativa, causata dal netto peggioramento degli indicatori elementari relativi alla frammentazione del territorio e al consumo di suolo.

“Noi siamo natura”: garantire il benessere di tutti, partendo dal Pianeta

L’evento “Ecosistema benessere” ha mostrato come l’approccio “One health” sia in grado di salvaguardare la salute delle persone. I virus si diffondono per l’intromissione umana negli ambienti naturali. 6/10/20

GUARDA IL VIDEO DI MEDIAMO.NET SUL GOAL 15 "VITA SULLA TERRA" NEL PROGETTO "E TU COSA FAI?"

L’Italia e il Goal 15: estremamente negativa la gestione degli ecosistemi

Rapporto ASviS: nessuna misura di rilievo a tutela della biodiversità nell’ultimo anno, approvare subito la legge sul consumo di suolo e ridisegnare il sistema fiscale per salvaguardare Capitale naturale e Servizi ecosistemici. [VIDEO] 28/10/2019

FOCUS. Il futuro della biodiversità, dall’antropocentrismo all’ecocentrismo

Il Summit sulla biodiversità si interroga sullo stato di salute del Pianeta, così come due rapporti del Wwf e del Cbd. Ma è necessario un cambio di paradigma: l’uomo non deve più costituire l’unità di misura. [Da Futuranetwork.eu] 15/10/20

“La società civile deve aiutarci a riscrivere le priorità della politica”

Gli interventi di Giuseppe Conte, Luigi Di Maio e Paolo Gentiloni all’evento conclusivo del Festival dello Sviluppo Sostenibile. Centralità al patto con le nuove generazioni. Presentato il Rapporto ASviS 2020. 8/10/20

“Voci sul Futuro”, 10 Forum organizzati da ASviS e Ansa sul mondo che verrà

Gli incontri per discutere di futuro e di sostenibilità con famosi esperti italiani e internazionali saranno trasmessi ogni giorno dal 23 settembre al 7 ottobre alle 14.00 sui siti e i canali social di ASviS e Ansa. 21/09/20

Recovery Plan: Giovannini, la vera sfida è la coerenza e l’approccio sistemico delle politiche

Il portavoce dell’ASviS in audizione alla Commissione Ambiente della Camera: il Paese deve cogliere l’occasione unica dei fondi europei per scelte di rinnovamento verso l’economia verde e la digitalizzazione. 11/9/20

Living planet report: in 50 anni persi i due terzi della fauna selvatica mondiale

Il nuovo rapporto del Wwf fornisce un quadro allarmante sulla perdita di biodiversità. Il Sud America la zona più colpita, l’Europa importa troppi prodotti rischiosi per gli ecosistemi naturali. 10/9/20

Ispra: nel 2019 consumati in Italia 57 chilometri quadrati di territorio

Non accenna a fermarsi lo storico problema italiano del consumo di suolo: le zone costiere le più colpite, ogni abitante ha attualmente a disposizione 355 metri quadrati di cemento, asfalto o altri materiali artificiali. 23/07/20

La diffusione dei virus ha uno strettissimo legame con la distruzione degli ecosistemi. L'intervista a Donatella Bianchi, presidente WWF Italia, e ad Antonello Pasini, fisico del clima del CNR, in dialogo con Elis Viettone e Ivan Manzo, segretariato ASviS. Regia, grafiche e montaggio di Francesca Spinozzi. 2/4/20

Il 3 marzo si celebra la giornata mondiale della natura selvatica. Sul Pianeta un milione di specie, sulle 8 milioni conosciute, è a rischio estinzione. In Italia oltre l'80% della risorsa ittica è sovrasfruttata. 6/3/20

Wwf: stretto legame tra distruzione della natura ed “emergenza Coronavirus”

Uno studio del Wwf spiega come la modificazione dell’ambiente abbia agevolato il passaggio dei virus dagli animali all’uomo. “Queste non sono delle catastrofi casuali, ma la conseguenza del nostro impatto sugli ecosistemi naturali”. 17/3/20 

In occasione dell'Earth overshoot day il 29 luglio 2019, l'ASviS ricorda che l'umanità ha terminato le risorse messe a disposizione dalla Terra nel giro di un anno. L'uomo sta utilizzando le risorse naturali a un ritmo 1.75 volte più veloce rispetto alla capacità di rigenerazione degli ecosistemi. 29/7/19

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale