per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

VITA SULLA TERRA

Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell'ecosistema terrestre, gestire sostenibilmente le foreste, contrastare la desertificazione, arrestare e far retrocedere il degrado del terreno, e fermare la perdita di diversità biologica

Le risorse naturali hanno subito dagli anni ‘50 del secolo scorso un declino senza precedenti nella storia umana. Una specie su otto è a rischio estinzione. Per l’Italia la tendenza è estremamente negativa, causata dal netto peggioramento degli indicatori elementari relativi alla frammentazione del territorio e al consumo di suolo.

Flash news

La Bei avvia una consultazione per la politica dei trasporti

Avviata la revisione della politica dei trasporti da parte della Banca europea per gli investimenti (Bei). La consultazione pubblica prevede che si possano mandare commenti e suggerimenti sulle scelte da compiere entro il prossimo 29 ottobre. La banca ogni anno finanzia circa 60/70 miliardi di attività economiche e ha già rivisto la propria politica sull’energia, escludendo i fossili.

Cep: per emissioni zero al 2050 generazione di rinnovabili va quintuplicata

È stata pubblicata dal Centres for european policy network (Cep) un’analisi incentrata sulle proposte della Commissione europea sul tema dell’energia rinnovabile offshore. I ricercatori avvertono che la generazione di energie rinnovabili, come l’eolica e quelle del moto ondoso delle maree, deve essere quintuplicata entro il 2030 per raggiungere emissioni zero al 2050.

Contro la plastica nei mari: “serve azione drastica”

“Entro il 2040, la quantità di plastica che fluirà nell'oceano triplicherà, a meno che non venga intrapresa un'azione drastica”. Lo ha detto il direttore esecutivo dell'Unep, Inger Andersen, alla Conferenza ministeriale sui rifiuti marini e l'inquinamento da plastica convocata dai governi di Ecuador, Germania, Ghana e Vietnam. Scopo dell’evento: costruire la volontà politica per una strategia globale coerente per porre fine all'inquinamento marino da plastica.

Onu: addio alla benzina super

Le Nazioni unite hanno annunciato che la benzina con piombo è fuori commercio in tutto il mondo. Il risultato è il frutto di una campagna durata quasi venti anni per indurre tutti i Paesi che ne facevano uso a passare a carburanti meno inquinanti e pericolosi per la salute. L’Algeria, che era l’ultimo Paese che ancora ne consentiva la vendita, ha interrotto la distribuzione di benzina con piombo a luglio, rendendo così possibile l’atteso risultato. 

Cittadini europei in difesa di api e agricoltori

“Salviamo api e agricoltori” è il titolo di un'ambiziosa Iniziativa dei Cittadini europei (Ice) per raccogliere un milione di firme in tutti i 27 Paesi dell’Unione europea al fine di rendere l’agricoltura più sostenibile. Per rilanciare la raccolta delle firme, l’Alleanza italiana per l’Ice “Salviamo api e agricoltori” organizza un tour in camper in otto città italiane, che terminerà il prossimo 8 settembre a Roma, con una udienza di Papa Francesco.

L’impatto ambientale delle plastiche monouso nell’Ue

È uscito il rapporto “Addressing single-use plastic products pollution, using a life cycle approach”. Il lavoro riassume le principali conclusioni sulle prestazioni ambientali di otto diversi prodotti di plastica monouso rispetto alle loro alternative. Include anche una panoramica delle azioni politiche e degli strumenti che molti Stati membri dell’Unione europea hanno utilizzato per affrontare l'inquinamento derivante dai prodotti di plastica monouso.

Al via progetto Belt, aderisce anche la Città metropolitana di Bologna

Partner del progetto europeo Horizon 2020 Belt, la Città metropolitana di Bologna ha reso disponibili due white paper per le centrali di acquisto pubbliche e private. Lo scopo dell’iniziativa: favorire e rendere più semplice la transizione ecologica che dal 1 settembre 2021 porterà una nuova etichettatura delle sorgenti luminose avviata dall’Unione europea la scorsa primavera. 

Greenpeace: ecco i costi della crisi climatica in Italia

Dal 2013 al 2019 il danno economico provocato da frane e alluvioni in Italia è stato pari a 20,3 miliardi di euro, per una media di quasi 3 miliardi l’anno. Emilia-Romagna, Campania, Toscana, Abruzzo, Liguria le regioni più colpite. È quello che emerge dal rapporto di Greenpeace “Quanto costa all’Italia la crisi climatica?”. Il report spiega anche che solo il 10% dei danni è stato risarcito dallo Stato e dalle regioni.

Un decalogo per inquinare meno lavando i vestiti

Le pillole di sostenibilità di Arpa Toscana, la rubrica che vuole sensibilizzare le persone sull’impatto ambientale delle loro azioni, affrontano il tema di un lavaggio degli abiti che sia meno inquinante per l’ecosistema. Il sito del Sistema nazionale di protezione ambientale, infatti, da qualche giorno ha pubblicato un decalogo di azioni per rendere meno gravoso sull’ambiente la cura del guardaroba.

Nuovi dati sull’accesso all’acqua potabile

I dati pubblicati nell’Un-Water integrated monitoring initiative for SDG 6 mostrano tutti i fallimenti nella gestione dell’acqua. Nel mondo, infatti, ancora due miliardi di persone non dispongono di acqua sicura. Un problema acuito dal Covid-19: sono 3,6 miliardi le persone rimaste senza igienizzazione a causa dell’impossibilità di lavarsi le mani. Inoltre, la maggior parte delle acque reflue prodotte nel mondo viene restituita alla natura non trattata.

Response: come mitigare il cambiamento climatico

Come affrontare i cambiamenti climatici? Gli esperti che lavorano con il progetto europeo Response hanno selezionato 160 iniziative e buone pratiche già sperimentate in altre realtà per preparare le comunità e i territori a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. L’idea è quella di proporre un menù di azioni agli amministratori delle località costiere. La piattaforma offre anche la possibilità di arricchire le proposte con nuovi progetti.

Online il Rapporto "La bioeconomia in Europa"

Il Rapporto, realizzato dalla Direzione centro studi di Intesa Sanpaolo in collaborazione con Assobiotec, stima il potenziale economico della bioeconomia nel nostro Paese e quanto l'Italia possa esprimere in termini competitivi nei settori identificati dalla Commissione europea: agricoltura, silvicoltura, pesca, alimentare, industria del legno e della carta e quella parte del settore chimico che può utilizzare prodotti rinnovabili come input.

Ora tutti possono fare domande sulla sostenibilità

Officine Italia, Vodafone Italia e Politecnico di Milano, con la collaborazione di ASviS e Anci e il supporto di Inrete digital e Les ramè, lanciano “Italy goes green”. Adesso chiunque potrà porre domande sulla sostenibilità ambientale collegandosi al sito www.italygoesgreen.com. Gli spunti più interessanti saranno sintetizzati in 10 domande e poi consegnati ufficialmente alla delegazione italiana che prenderà parte a Cop26 di Glasgow.

Prodotti chimici pericolosi: si riuniscono le Convenzioni

Gli aderenti alle tre convenzioni sui prodotti chimici e sui rifiuti pericolosi (Convenzioni di Basilea, Rotterdam e Stoccolma) si sono riunite online nell’ambito della Conferences of the parties (Cop). Le parti si sono occupate di lavori operativi e urgenti, tra cui, l'elezione dei funzionari per la Convenzione di Rotterdam e la Convenzione di Stoccolma, i programmi di lavoro e l’approvazione dei bilanci. 

Il Phygital sustainability expo 2021 è su YouTube

È ora possibile rivivere attraverso le immagini di un video il Phygital sustainability expo 2021. Svolto nella magnifica location dei Mercati di Traiano a Roma, l’evento ha rappresentato la prima esperienza per l'innovazione della moda e del design in Italia. Particolare attenzione è stata riservata alla sostenibilità ambientale del prodotto. ASviS ha patrocinato l’evento. 

Online il primo Rapporto Snpa sugli impatti in Italia

Ghiacciai sempre più in sofferenza, mari più caldi e terreni coltivati che versano in evidenti condizioni di stress idrico. Sono solo alcune delle analisi contenute nel Rapporto Snpa (Sistema nazionale per la protezione ambientale) realizzato dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) sugli indicatori di impatto dei cambiamenti climatici. Il video dell’evento è disponibile sul canale YouTube di Ispra.

Overshoot day: gli italiani consumano come se avessero 2,8 pianeti

Per soddisfare i propri consumi, agli italiani servirebbero le risorse prodotte in un territorio cinque volte quello del Belpaese. Complessivamente, tutta l’umanità avrebbe bisogno delle risorse di un altro pianeta e mezzo.  Questo il dato emerso dal Global footprint network, centro di ricerca che tutti gli anni calcola l’impronta ecologica dell’uomo in occasione dell’Overshoot day.

Ocse: un report sugli effetti della pandemia su ambiente ed economia

Fotografare gli effetti a lungo termine del Covid-19 sulle economie e sull’ambiente, valutando le risposte dei governi. Il nuovo report dell’Ocse collega l'impatto degli shock settoriali e regionali sull'economia fino al 2040 a una serie di questioni ambientali, tra cui le emissioni di gas serra, le emissioni di inquinanti atmosferici, l'uso di materie prime e l’evoluzione dello sfruttamento del suolo.

Rapporto Ispra: il consumo di suolo rischia di costarci caro

È un costo complessivo compreso tra gli 81 e i 99 miliardi di euro, in pratica la metà del Piano nazionale di ripresa e resilienza, quello che l’Italia potrebbe essere costretta a sostenere a causa della perdita dei servizi ecosistemici dovuta al consumo di suolo tra il 2012 e il 2030. Se la velocità di copertura artificiale rimanesse quella di due metri quadrati al secondo registrata nel 2020, i danni costerebbero cari e non solo in termini economici.

"Il pacchetto UE democratizzerà l’auto elettrica”

La decisione assunta dalla Commissione Europea di avanzare la  proposta ufficiale per il progressivo azzeramento dell’impatto ambientale dei mezzi a motore, nell'ambito del pacchetto di riforme ‘Fit for 55’ incontra il plauso della Federazione europea Transport & Environment (T&E). In base alle nuove regole, infatti, le case automobilistiche ridurranno del 55% le emissioni dei nuovi veicoli entro il 2030.

Clima: nasce una nuova piattaforma per la giustizia sociale

Nasce Climate open platform, il gruppo di movimenti e organizzazioni della società civile che vuole monitorare e influenzare i processi e le azioni dei politici in vista della prossima Cop26 di Glasgow. “Gli Accordi di Parigi della Cop21 del 2015 sembravano un importante primo passo nella giusta direzione. A sei anni di distanza i risultati conseguiti sono largamente insoddisfacenti” si legge nel comunicato della piattaforma. 

Online il report del Vienna energy forum

Coinvolgere giovani e donne nel processo di transizione della società; sviluppare a pieno tutte le potenzialità del continente africano; accelerare il processo di decarbonizzazione dell'economia. Questi, tra gli altri, i temi emersi del Vienna energy forum (Vef). L’edizione 2021, dal titolo “Where action meets ambition" (Dove l'azione incontra l’ambizione), ha stimolato governi e stakeholder sugli obiettivi climatici ed energetici al 2030 e al 2050.

Bce: un piano per integrare politica ambientale e monetaria

Il Consiglio direttivo della Banca centrale europea (Bce) ha deciso un piano d'azione globale, adottando un'ambiziosa tabella di marcia per incorporare ulteriormente le considerazioni sui cambiamenti climatici nel suo quadro politico. Con tale decisione, il Consiglio direttivo ha sottolineato il proprio impegno a integrare in modo più sistematico le considerazioni di sostenibilità ambientale nella propria politica monetaria.

La sfida dei “Residuo Zero”

L'agricoltura italiana, settore vivace e capace di profonde trasformazioni, sta puntando sulla certificazione volontaria “Residuo Zero”. Proposta da Legambiente per l’Agricoltura Italiana di Qualità (Laiq) ormai vent’anni fa, la proposta alla quale molti agricoltori hanno risposto positivamente sfida i produttori a garantire l’assenza nei prodotti agricoli di fitofarmaci o di altri residui chimici oltre il limite di quantificazione analitica, ovvero il limite di rilevabilità.

Problemi ambientali, soluzioni sociali

Questo il titolo del dossier realizzato dal Centro nuovo modello di sviluppo, in collaborazione con Roberto Mastini. Il lavoro di 22 pagine parte dalla convinzione che la sostenibilità sia impossibile da raggiungere con un livello di disuguaglianza elevato, come quello attuale, e descrive quindi una prospettiva difficile. Secondo gli autori, l’emergenza climatica e il debito ecologico del Nord stanno esplodendo colpendo le classi sociali svantaggiate.

Eroi dell’impegno: lanciata la campagna di Mutti

Mutti lancia la campagna “Eroi dell’impegno”. Per partecipare basta collegarsi al sito dell’iniziativa e scrivere in poche righe il proprio gesto di impegno quotidiano: i messaggi più belli verranno selezionati e gli autori potranno condividerli sui propri profili. Gli autori dei cinque messaggi più significativi saranno celebrati da Mutti come, appunto, “Eroi dell’impegno”: a ognuno di essi verrà dedicato un filare di pomodori.

Sessione della Plenaria Ipbes, ottava sessione: al via gli Stakeholder Days

Alla vigila dell’Intergovernmental platform on biodiversity and ecosystem services (Ipbes), si sono svolti tra il 3 e il 9 giugno gli Stakeholder Days. Impegno con ricercatori all'inizio della carriera; rafforzamento del lavoro delle reti nazionali e regionali; ulteriore coinvolgimento delle popolazioni indigene e delle comunità locali nel lavoro della piattaforma, sono solo alcune delle delibere approvate dall’assemblea. 

Nato 2030: il cambiamento climatico come fattore di instabilità

I capi di Stato e di governo dei 30 membri della Nato hanno adottato Nato 2030, "un'agenda transatlantica per il futuro", nonché un piano di azione per contrastare il cambiamento climatico e per promuovere l’attuazione del documento. Nel corso del vertice, per la prima volta i leader hanno identificato il cambiamento climatico come un "moltiplicatore di minaccia che ha un impatto sulla sicurezza degli alleati”.

Un giardino per celebrare la presidenza italiana del G20

Alla presenza della sindaca di Roma, Virginia Raggi, e del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è stato presentato il G20 Green Garden, il giardino realizzato dalla Fao per celebrare la presidenza italiana del G20 e sottolineare l’impegno comune per un futuro più verde, equo e sicuro per tutti. L’installazione è stata situata nella cornice del parco della Caffarella, parte del celebre parco dell’Appia Antica.

Economia circolare: aperta la call for papers di Ecomondo

C’è tempo fino al 30 giugno per iscriversi alla call for papers della manifestazione Ecomondo 2021. Il concorso, destinato a ricercatori universitari, enti di ricerca nazionali e internazionali, sarà concentrato sui progetti nei settori: gestione e valorizzazione dei rifiuti e dell’acqua, economia circolare, monitoring & control, tecniche di bonifica sostenibile, agri-food, forestry & biobased industry.

Legambiente-Touring club premiano il mare più bello d’Italia

La Maremma raggiunge il primo posto della classifica Legambiente-Touring club sulle migliori spiagge della Penisola. Al secondo posto della classifica “Il mare più bello” si piazza l’Ogliastra con il comprensorio di Baunei, in provincia di Nuoro. Terzo posto al Cilento antico, in provincia di Salerno. Un capitolo a parte è stato dedicato alle spiagge lacustri, dove il Trentino Alto-Adige ha registrato i risultati migliori.

Onu, Global Compact: a Giulia Giuffrè il premio SDG Pioneer 2021

Il Global Compact delle Nazioni unite ha nominato il 16 giugno Giulia Giuffrè, Board Member e Sustainability ambassador di Irritec S.p.A., azienda siciliana tra i leader mondiali nel settore dell’irrigazione di precisione, “SDG Pioneer 2021” per la gestione sostenibile dell’acqua. Giuffrè aveva già ricevuto il riconoscimento di SDG Pioneer Italy 2020 a livello locale lo scorso dicembre.

Un master di II livello per la formazione dei professionisti del cambiamento climatico

Università Ca' Foscari di Venezia e Cmcc Foundation hanno presentato il Master di II livello in Scienze e gestione dei cambiamenti climatici. Il percorso di studi è destinato a studenti italiani e stranieri che vogliano cimentarsi con le materie che affrontano direttamente l'attuale sfida del cambiamento climatico. 

Dottorato in sviluppo sostenibile: aperte le candidature!

La Scuola universitaria superiore di Pavia (Iuss) ha aperto il bando per l’iscrizione al 37° Dottorato interuniversitario in Sviluppo sostenibile e cambiamenti climatici. Le domande possono essere presentate in via telematica registrandosi sulla pagina web dedicata al dottorato dell’università. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al prossimo 22 luglio 2021. 

Consegnato il premio “Vivere e sprecare zero” 2021

Gli Oscar della sostenibilità, destinati a cittadini, scuole, enti pubblici, e imprese, avranno il volto del divulgatore scientifico ed editorialista sulle questioni ambientali, Luca Mercalli. “Il premio è non solo un riconoscimento per la sua capacità di sensibilizzazione, ma anche un attestato di gratitudine per la concreta testimonianza di quel ‘passo sostenibile’ che può garantire un futuro al pianeta” spiega l’organizzatore Andre Segrè.

Il Senato approva il ddl costituzionale in materia di tutela ambientale

Il testo, approvato in prima lettura con 224 voti favorevoli, nessun contrario e 23 astensioni, introduce nei principi fondamentali della Carta la salvaguardia dell’ambiente e degli ecosistemi anche nell’interesse delle future generazioni. La norma stabilisce inoltre che l'iniziativa economica non possa svolgersi in modo da recare danno alla salute e all'ambiente. Ora il testo passa alla Camera.

Ambiente, 179 persone e 24 associazioni fanno causa allo Stato

Dopo i tribunali tedeschi, anche nelle aule italiane potrebbe partire un processo sulla riduzione dei gas inquinanti: il 5 giugno 24 associazioni e 179 persone (17 delle quali minorenni) hanno fatto causa allo Stato italiano, rappresentato dalla presidenza del Consiglio dei ministri, al tribunale civile di Roma. Gli attivisti vorrebbero obbligare lo Stato, accusato di “inerzia nel contrasto all’emergenza climatica”, a ridurre le emissioni di gas serra del 92% entro il 2030. 

Concluso il primo Global meeting of national focal points

La sessione online di tre giorni del First global meeting of the national focal points under the fifth programme for the development and periodic review of environmental law (Programma V di Montevideo) ha raggiunto gli obiettivi prefissati. Tra questi, la nomina di un comitato direttivo che inizierà a lavorare sui temi dell’ambiente e guiderà il lavoro fino alla fine del secondo incontro globale. 

Onu: convocata un’assemblea per discutere degli oceani

A quattro anni dalla Conferenza oceanica delle Nazioni unite del 2017, il presidente dell'Assemblea generale delle Nazioni unite, Volkan Bozkır, ha convocato un evento di alto livello dell’Assemblea generale sugli oceani. La riunione si è svolta il primo giugno e ha preparato il terreno per la seconda conferenza oceanica delle Nazioni unite che si terrà a Lisbona, in Portogallo, il prossimo anno. 

Lanciato un censimento globale delle farfalle

Nonostante il ruolo che hanno nell’inseminazione delle piante e il fascino che esercitano da sempre sulle persone, la sopravvivenza delle farfalle è messa in discussione dal riscaldamento dell’atmosfera. Le farfalle, infatti, sono la chiave per comprendere le conseguenze del cambiamento climatico e valutare l'impatto delle attività umane sull’ambiente. Per questa ragione, Friend of the Earth lancia un censimento globale di questi insetti, validi bioindicatori. 

Earth Overshoot Day 2021: quando avremo consumato tutte le risorse

L'Earth overshoot day è la giornata in cui la domanda di risorse e servizi dell'umanità supera interamente le risorse prodotte dal pianeta nell'intero anno. Come spiega per conto del Global footprint network e dell'Agenzia scozzese per la protezione dell’ambiente, la consigliera Susan Aitken, leader del Consiglio comunale di Glasgow che organizzerà la Cop26, quest’anno la data è fissata per il 29 luglio. 

Unfccc: per la prima volta dallo scoppio del Covid si riunisce l’assemblea dei Subsidiary bodies

Gli organi sussidiari (SBs) della Un Framework convention on climate change (Unfccc) si riuniranno nelle prossime settimane per la prima volta dallo scoppio della pandemia. Le parti concentreranno il loro lavoro sui temi originariamente previsti per le sessioni del 2020 e del 2021, in vista della 26a sessione della Cop, in programma a Glasgow, in Scozia, il prossimo novembre.

Al via la 43a riunione del Protocollo di Montreal

Si sono riunite online le parti che sottoscrivono il protocollo di Montreal sulle sostanze che riducono lo strato di ozono. I delegati avevano poche ore per raggiungere un accordo intorno ai negoziati sulla ricostituzione del Fondo multilaterale. Sebbene le parti alla fine si siano accordate su alcuni elementi, la portata di questo lavoro è stata significativamente più limitata, spiega il sito dell’International Institute for Sustainable Development.

Mutamenti: una call for ideas per la resilienza dei territori

La Fondazione Compagnia di San Paolo lancia il bando “Mutamenti - Idee e azioni per il clima che cambia”. L'obiettivo è aumentare la resilienza alle conseguenze del cambiamento climatico dei territori con meno di 20 mila abitanti di Piemonte, Valle d'Aosta ed entroterra ligure, attraverso un concorso tra i migliori progetti. Chi volesse partecipare avrà tempo fino al 5 luglio per poter presentare la propria idea. 

Un orologio per salvare il pianeta

Si è svolta la P4g green future week, la settimana di lavori sul tema della “Inclusive green recovery towards carbon neutrality”.  Tenutosi ad una settimana dal 2021 P4G Seoul Summit, l’evento ha visto il confronto tra governi locali, imprese e società civile, intorno al tema della neutralità del carbonio. Durante i lavori è stato presentato anche l’"orologio della crisi climatica” che segna le 21:47. C’è ancora tempo per salvare il pianeta, dunque.

Nature: sfruttiamo quasi un terzo di tutta la superficie terreste

Lo sfruttamento del suolo ha riguardato, tra il 1960 e il 2019, quasi un terzo (32%) della superficie terrestre globale. Un dato circa quattro volte maggiore per estensione rispetto a quanto stimato in precedenza dalle valutazioni del cambiamento del suolo a lungo termine. A spiegarlo è il rapporto “Global land use changes are four times greater than previously estimated”, pubblicato dalla rivista scientifica Nature.

Zero pollution, mancano i limiti per la qualità dell’aria

Il piano “Zero pollution” della Commissione europea contiene idee per mettere le città sulla strada che porterà all’azzeramento delle emissioni, ma non inasprisce i limiti di inquinamento atmosferico in tutti i Paesi dell’Unione, ha affermato Transport & Environment (T&E). In particolare, il piano non spiega i limiti dell’"Euro 7" e non specifica se la revisione delle direttive sulla qualità dell'aria (Aaqd) sarà in linea con quanto raccomandato dall’Oms.

Germania, sentenza Corte: non sufficienti i target attuali sull’inquinamento

In una sentenza definita “epocale” da diversi analisti, la Corte costituzionale tedesca ha dichiarato insufficienti i target fissati dalla legge per la protezione del clima in Germania, obbligando il legislatore a rivedere entro la fine dell'anno gli obiettivi sulla riduzione delle emissioni di gas al 2030. L’attuale normativa, hanno spiegato i giudici, rischia di imporre un onere eccessivo sulle giovani generazioni. 

Friend of the Earth lancia la campagna “Salviamo le farfalle”

Al via la campagna di citizen science di Friend of the Earth: "Salviamo le farfalle”. Il progetto consiste in un censimento globale per promuovere la conservazione della specie attraverso il contributo dei cittadini. I partecipanti saranno chiamati a scattare una foto ravvicinata senza disturbare l’animale e inviarla agli organizzatori che le archivieranno su una mappa interattiva. 

Un forum on forests: al via la 16esima sessione

Finanziare la gestione e mobilitare gli investimenti per le foreste costituiscono una componente essenziale per facilitare il raggiungimento del Piano strategico delle Nazioni unite per le foreste (Unspf) e degli obiettivi forestali globali (Gfgs). È quanto emerso dalla sedicesima riunione del Forum delle Nazioni unite sulle foreste durante il lancio del Clearing house on forest financing, sulla gestione finanziaria dei boschi.

Dai premi Nobel una chiamata all’azione per la sostenibilità globale

Si è concluso il 28 aprile con un appello per un futuro sostenibile il Nobel prize summit 2021, la riunione di premi Nobel, scienziati e politici sull’azione per discutere i problemi dell’umanità. Titolo di quest’anno: “Our planet, our future, an urgent call for action”. L'evento virtuale ha visto alternarsi discussioni e spettacoli dal vivo. I relatori hanno così esplorato le soluzioni ad alcune delle maggiori sfide per il pianeta.

Pnrr: critiche dal mondo ambientalista

“Mancano oltre 20 miliardi per adempiere al 37% richiesto ‘per obiettivi climatici’ dal regolamento per i fondi del Next generation”: questo il grido d’allarme lanciato dagli ambientalisti Massimo Scalia, Gianni Silvestrini, Gianni Mattioli ed Enzo Naso in una lettera aperta inviata al premier Mario Draghi. Una situazione che, scrivono, rischia di compromettere l’erogazione dei fondi da parte di Bruxelles. 

Un terzo della produzione agricola in mano a piccole aziende

Una ricerca della Fao, l’agenzia per il cibo e l’agricoltura delle Nazioni unite, spiega come circa un terzo di tutta la produzione agricola mondiale sia prodotto in piccole realtà. La ricerca “Which farms feed the world and has farmland become more concentrated?” rileva che le aziende con meno di due ettari, che complessivamente gestiscono solo il 12% circa di tutti i terreni agricoli, producono circa il 35% del cibo.

Onu: l’inquinamento da plastica colpisce i poveri del mondo

ll rapporto “Neglected: environmental justice impacts of plastic pollution”, realizzato tramite il Programma delle Nazioni unite per l’ambiente (Unep), insieme al gruppo ambientalista Azul, misura l’impatto dell’inquinamento dovuto alla plastica sulle popolazioni più fragili. Il rapporto mette in evidenza la correlazione tra la produzione di plastica e le ingiustizie ambientali.

Alla vigilia del Decennio sul ripristino degli ecosistemi, l’Onu lancia una guida per difenderli

Lo United nations environment program lancia una guida pratica rivolta a tutti per salvare i sistemi naturali. La guida arriva appena prima del lancio del Decennio delle Nazioni unite sul ripristino degli ecosistemi, una spinta globale per fermare il degrado della terra e degli oceani, proteggere la biodiversità e ripristinare gli ambienti più colpiti dallo sviluppo umano.  

Continua l’impegno di Zorba Tv per la transizione ecologica

Zorba è un programma Tv che va in onda ogni lunedì alle 19:00 su diverse piattaforme, prodotto da Green social festival e Festival della salute. Tutela dell’ambiente, transizione ecologica e diffusione di modelli di riciclo virtuosi, sono solo alcuni dei temi che verranno discussi durante le puntate, che saranno disponibili in contemporanea anche su diverse emittenti locali.  

Grandi aziende chiede lo stop dei motori a combustione nel 2035

Ventisette grandi aziende europee, tra cui Coca-Cola European Partners, Ikea Retail, Sky, Uber, Volvo, Enel X e Novamont e sei associazioni dei comparti automotive, energia, sanità e finanza hanno sottoscritto un appello congiunto rivolto alle istituzioni europee e ai governi per chiedere il divieto di vendita di auto alimentate da motori a combustione interna, tra cui le ibride, non più tardi del 2035. 

#road2forumpa2021: il ciclo di interviste parte da Luca Mercalli

Per avviare un confronto sui temi che verranno approfonditi in occasione dell’evento nazionale del Forum Pa “Connettere le energie vitali del Paese”, gli organizzatori propongono una serie di interviste che si concentrano sulle grandi questioni che dovremo fronteggiare in futuro. In occasione della Giornata della Terra il Forum ha intervistato il meteorologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli. 

Le opportunità della Blue economy per le piccole nazioni insulari

Un report per approfondire l’apporto che danno le piccole nazioni insulari in via di sviluppo (Small island developing states -Sids) per la tutela dell’ecosistema e in termini di gestione del Covid. La ricerca “Small islands, large oceans: voices on the frontlines of climate change", pubblicata nella raccolta "Still only one Eearth” di Iisd, raccoglie anche le opere di innovazione realizzate a Santa Lucia, Mauritius e Seychelles.

Gbc Italia awards: aperte le candidature

Gbc Italia lancia il premio speciale riservato ai soci dell'associazione: Gbc Italia leadership awards 2021. Le categorie su cui concorreranno i progetti sono: Leadership in design & performance; Leadership d’impresa e sostenibilità (riservato ai soci) e Leadership in green building nel settore pubblico - Premio Mario Zoccatelli. I tre vincitori (uno per categoria) riceveranno il riconoscimento di eccellenza

Italia: perché investire in rinnovabili?

Carbon Tracker ha analizzato l’attuabilità finanziaria di nuove centrali a gas in Italia, confrontandone il costo con quello di sistemi rinnovabili che offrano gli stessi servizi. I risultati mostrano come fonti rinnovabili siano già oggi più competitive di nuovi impianti termoelettrici. Nuovi investimenti in impianti tradizionali, dunque, non solo sarebbero dannosi riguardo al conseguimento degli obiettivi sulle emissioni, ma costerebbero anche di più in bolletta.

Nell’anno del Covid cresce la raccolta di rifiuti elettronici 

Nonostante i gravi disagi legati alla pandemia, la raccolta di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) nel 2020 ha proseguito la crescita: sono stai ritirati e avviati a corretto smaltimento 365.897 tonnellate di Raee, un dato in crescita del +6,35% rispetto al 2019, che corrisponde a una raccolta pro capite di 6,14 kg. Lo spiega il rapporto annuale del Centro di Coordinamento Raee che coordina la gestione di questi rifiuti.

Forum salviamo il paesaggio: rigenerazione urbana non separabile dall'arresto del consumo di suolo

Il Forum, formato da una rete nazionale di oltre mille organizzazioni e decine di migliaia di singoli aderenti, sta seguendo “con crescente disagio” l’iter in commissione Ambiente del testo unificato in materia di rigenerazione urbana e ora proposto dai correlatori agli emendamenti di tutti i commissari. A preoccupare il Forum le ambiguità sull’arresto del consumo di suolo.

Un concorso fotografico per l’Earth day

In occasione della Giornata della Terra che si celebra il 22 aprile, The living chapel project, in collaborazione con l’ASviS, mette in palio due biglietti per l’Orto botanico di Roma. Per partecipare all’estrazione, basta caricare su Instagram una foto del proprio albero preferito, spiegando cosa lo rende speciale e taggando il profilo della struttura insieme a quello della persona con la quale si vuole andare. Il concorso termina alle 23:59 del 20 aprile.  

Spagna: prima legge a difesa del clima

La Camera spagnola ha approvato la norma che organizza la strategia per rispettare gli obiettivi dell’Accordo di Parigi sul clima. Si tratta di un provvedimento che, una volta votato anche dal Senato, fornirà circa 200 miliardi di euro entro il 2030, creando nelle previsioni 250 mila nuovi posti di lavoro. Nella strategia saranno coinvolte anche le aziende e i cittadini con la creazione di un’assemblea. Contrari alla norma solo i neo-franchisti di Vox. 

Ocse: le disuguaglianze dovute al degrado ambientale colpiscono i più fragili

Il documento prodotto dall’Ocse vuole contribuire al dibattito sul nesso disuguaglianze-ambiente, analizzando le conseguenze del degrado ambientale e delle politiche di prevenzione su quattro dimensioni del benessere: salute, reddito e ricchezza, qualità del lavoro e sicurezza. L'analisi mostra che gli impatti del degrado ambientale tendono a concentrarsi tra i gruppi vulnerabili e le famiglie.

Wwf in difesa degli insetti impollinatori

Impoverimento dei paesaggi agricoli, inquinamento e uso indiscriminato dei pesticidi hanno ridotto in maniera straordinaria la popolazione d’impollinatori in Europa. Negli ultimi 30 anni, infatti, la biomassa di questi insetti si è ridotta del 70%. Per contribuire alla soluzione del problema, il Wwf scende in campo con la campagna ReNature, mettendo in campo azioni diffuse sia nelle sue Oasi sia in alcune aziende agricole che collaborano con il progetto.

Un libro sull’impatto dell’uomo nella Russia artica

Online le prime immagini del libro The long way home of Ivan Putnik, truck driver. Il lavoro, realizzato da un collettivo di artisti romani, ricostruisce precisamente l’ipotetico ritorno a casa di un camionista lungo le strade artiche della Russia. Dalle foto, recuperate via Google e geolocalizzate, emerge la forza dell'impatto in termini di degrado ambientale dell’uomo. l'International polar foundation sta collaborando nella distribuzione.

Anna Luise di Ispra nel “Portrait of the week” dell’Unccd

Ogni settimana, United nations convention to combat desertification (Unccd) pubblica una bio di persone che si sono distinte nel promuovere gli obiettivi della Convenzione. Il “Portrait of the week”, nel mese dedicato alle donne, ha riconosciuto a tre scienziate che fanno parte della Science policy interface, il prestigioso riconoscimento: si tratta di Nichole Barger, Everlyne Nairesiae e Anna Luise di Ispra. 

Pollini nell’aria: più alta la concentrazione nel centro e nord Italia

La tendenza delle concentrazioni in aria dei pollini allergenici, legata alla gestione del verde e alla rapida urbanizzazione, rende urgente approfondire le sinergie tra esposizione ai pollini e inquinanti atmosferici. Ispra e altre agenzie ambientali mettono a disposizione sul sito POLLnet i dati raccolti nel 2021. Alti livelli di concentrazione pollinica nelle regioni del centro e nord Italia.

Wwf: “Pesticidi fuori controllo”

La notizia del sequestro di pesticidi illegali e dell’uso che ne è stato fatto su alcuni campi in Toscana “ha scoperto il vaso di Pandora sui pesticidi in Italia, evidenziando una diffusa illegalità pericolosa” per la salute umana e ambientale. Commentando la notizia, Pier Franco Ferroni del Wwf Italia si è focalizzato sulla responsabilità del mancato rinnovo del Piano di azione nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari scaduto dal febbraio 2018.

Onu: nuovi strumenti per la lotta alla desertificazione

È stato pubblicato il report finale della prima seduta del Comitato per la revisione dell'attuazione della Convenzione (Cric 19) dell’accordo Unccd, la convenzione delle Nazioni unite per la lotta contro la desertificazione del suolo. Focus del primo incontro, svolto in modalità digitale, è stata la necessità di una terra sana, “vero capitale collettivo” per la ripartenza.

“Basta false promesse”, tornano i Fridays for future

In occasione della Giornata mondiale dell’azione per il clima, i giovani di Wwf Young aderiscono allo sciopero globale per il clima, organizzato dal movimento Fridays for Future. Obiettivo della giornata di protesta: obbligare i governanti di tutto il mondo a intraprendere azioni urgenti e concrete per evitare il collasso climatico. Appuntamento nel pomeriggio in Piazza del Popolo a Roma.

T&E: l’aria pulita è possibile anche senza i blocchi

“L'aria eccezionalmente pulita che abbiamo sperimentato durante la prima fase della pandemia può essere resa permanente attraverso un passaggio realistico a un sistema di trasporto più sostenibile”. È quanto emerge da un rapporto pubblicato il 10 marzo dalla ong Transport & Environment (T&E), a un anno esatto dai primi blocchi del traffico messi in atto in Europa.

“2021 ultima chiamata”: manifesto della società civile

Al via la campagna “2021: ultima chiamata”. Realizzata nell'ambito del progetto "In marcia con il clima - Giovani e autorità locali contro il cambiamento climatico" e con il contributo della Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, l’iniziativa vuole promuovere un maggiore impegno dei governi verso lo sviluppo sostenibile. Partner dell’Iniziativa Oxfam Italia e WeWorld.

Appello: la transizione ecologica guidi l’economia

“La sfida rappresentata dalla pandemia e dalla falsata relazione tra uomini e ambiente impone alla politica il coraggio di mettere in discussione il nostro modello di sviluppo per attivare, sin d’ora, strumenti di rilancio economico basato sulle opere pubbliche realmente necessarie al nostro Paese”. Questa la sintesi della lettera che il forum “Salviamo il paesaggio” ha inviato al premier Mario Draghi.

Nazioni unite: nuova proposta scientifica per affrontare le sfide ambientali

Crisi climatica, perdita di biodiversità e inquinamento si possono e si devono affrontare solo con un’azione comune dell’intera società. Lo ha spiegato il segretario generale delle Nazioni unite António Guterres nella conferenza di presentazione del rapporto “Making peace with nature”.  

Unep: occorre fare di più per ridurre l’impatto dei pesticidi

Il Programma delle Nazioni unite per l'ambiente (Unep) ha pubblicato un rapporto sull’impatto dei fertilizzanti e pesticidi sulla salute delle persone e degli ecosistemi, e su come ridurre al minimo i danni che comporta l’uso di questi prodotti nel settore agricolo. Il documento è stato pubblicato alla vigilia della quinta sessione dell'Assemblea dell’Onu per l'ambiente, in programma il 22 e 23 febbraio.

Ambiente: aggiornata la Carta d’identità Snpa

La protezione ambientale costa ai contribuenti meno di un caffè al mese. A spiegarlo è il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa), in una nota in cui comunica l’aggiornamento della Carta d’identità dell’ente. Nel nostro Paese sono circa 10 mila gli operatori di Snpa, per un bilancio complessivo di circa 836 milioni di euro, “inferiore a quello di un’azienda sanitaria di medie dimensioni”.

Produzione e spesa per finalità ambientali: aggiornate le serie storiche

L’Istat ha diffuso le stime aggiornate del Conto dei beni e servizi ambientali per gli anni 2014-2018 e del Conto della spesa per la protezione dell'ambiente per gli anni 2014-2019. In particolare, le serie diffuse recepiscono aggiornamenti e revisioni delle fonti informative.

Al via le autorizzazioni per la costruzione di Biopiattaforma

Città metropolitana di Milano e Regione Lombardia hanno autorizzato la realizzazione di Biopiattaforma. L’inceneritore di ultima generazione, il primo dopo dieci anni costruito in Italia, sarà un polo di economia circolare da quasi 50 milioni di euro, spiegano i proponenti del Progetto, Gruppo Cap e il Consorzio recuperi energetici. La struttura sorgerà a Sesto San Giovanni.

Lipu: Pnrr tenga conto della biodiversità

Presentate nell’audizione alla Commissione Ambiente della Camera dei deputati sul programma europeo Next generation Eu e il Piano di ripresa e resilienza elaborato dal governo italiano le cinque linee guida promosse da Lipu in favore della tutela e del ripristino ambientale.

Stakeholder e gruppi di interesse a confronto

Il Global major groups and stakeholder forum (Gmgsf) ha organizzato cinque sessioni consultive nell'arco di tre giorni durante le quali tutti i principali gruppi interessati al Programma delle Nazioni unite per l'ambiente (Unep) hanno presentato il loro contributo alla prima parte di Unea 5, la quinta sessione della Un Environment assembly, che costituisce il più alto centro di decisione sull’ambiente nel sistema delle Nazioni unite.  

IIsd: individuati nuovi inquinanti

Il Persistent organic pollutants review committee (Poprc) della Convenzione di Stoccolma ha individuato, grazie ad analisi scientifiche, tre potenziali inquinanti organici persistenti (Pop). Contestualmente il Comitato ha adottato un piano pandemico, per intervenire con tempestività sulle questioni che riguardano la salute pubblica.   

Una “Sedia” per un ateneo più sostenibile

Studiare o pranzare all’aria aperta avvalendosi della comodità di una seduta e di un punto d’appoggio, mentre il proprio smartphone si ricarica utilizzando energia autoprodotta da pannelli solari. Nasce “Sedia: stazioni ecosostenibili didattico-ricreative in ateneo”, il progetto dentro il Campus dell’Università di Tor Vergata.

I costi frenano la crescita dell’auto elettrica

Nonostante i veicoli elettrici rappresentino un’opportunità per una mobilità più sostenibile a rispetto alle auto a gas, molti possibili acquirenti, soprattutto nel mercato americano, sono ancora riluttati ad acquistarne una a causa del costo proibitivo. Ne dà notizia il New York Times.  

Pnrr: Wwf, manca strategia per la tutela e il ripristino del capitale naturale italiano

Nel Piano nazionale di ripresa e resilienza manca una strategia strutturata in grado di tutelare e ricostituire il capitale naturale nel nostro Paese. A denunciarlo è il Wwf che indica anche la soluzione al problema: occorre garantire il 37% degli aiuti al clima e alla tutela della biodiversità, mentre nel documento attuale è destinato solo il 31%.

Osservatorio Socialis: l’impegno di giovani registi per l’Agenda 2030

È partito il concorso nazionale Lions dedicato a “Tutela dell’ambiente e sviluppo sostenibile – Acqua virtuale, necessità reale per la realizzazione di un cortometraggio (da 3 a 5 minuti) che interpreti liberamente il tema, ispirandosi alle linee guida dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni unite, con i relativi 17 Obiettivi.

Ispra, pubblicato il Rapporto di sostenibilità 2020

Il documento ha elaborato una visione complessiva del ruolo e delle attività di Ispra, oltre ad alcuni approfondimenti su temi che si possono ricondurre a tre macro-focus: il cambiamento climatico, l’economia circolare, gli ecosistemi e la biodiversità.

Natura 2000: il 18% del territorio Ue è classificabile area protetta

“La varietà delle specie animali e vegetali garantisce l’equilibrio dei diversi ambienti e territori, con grandi vantaggi per la vita dell’uomo e per le sue attività”. Rete Natura 2000, istituita dall’Ue, ha prodotto uno studio per individuare le aree protette in tutti gli stati membri, e proteggere le biodiversità europea.

“Il Pnrr sia fondato sulla tutela della biodiversità”

Un appello affinché venga inserito nel Piano nazionale di ripresa e resilienza un riferimento inequivocabile in difesa della biodiversità. È quello che il Comitato Capitale Naturale ha presentato al premier Giuseppe Conte e al governo. Tra i firmatari del documento, rilanciato dal Wwf, anche il portavoce dell’ASviS Enrico Giovannini. 

Eea: pubblicato il rapporto “State of nature in the Eu”

“L'agricoltura e la silvicoltura non sostenibili, l'espansione urbana incontrollata e l'inquinamento sono le principali cause di un drastico calo della biodiversità in Europa” ha dichiarato l’European environment agency (Eea), a capo della ricerca. “Inoltre, le leggi ambientali europee mancano ancora di formule attuative da parte degli Stati membri”.

Legambiente: Italia leader del bio e dell’agroecologia in Europa

In occasione del salone internazionale del biologico tenuto a Bologna, Legambiente ha ricordato come “l’agricoltura biologica possa fare da apripista, garantendo sostenibilità ambientale, innovazione e competitività”, chiedendo ai parlamentari una mobilitazione “per sbloccare la legge ferma al Senato e lavorare al quadro normativo”.

Costa d’Avorio senza avorio: elefanti a rischio

Un gruppo di studiosi ha pubblicato la ricerca “Ivory Coast without ivory”, sulla rivista Plos One, dove viene stimato che nel Paese siano rimasti solo 225 elefanti delle foreste, un calo dell'86% dal 1994, presenti solo in quattro delle 25 aree protette.

Annunciati gli otto vincitori del Bando restauro ambientale

Il concorso, nato dal lavoro della “Missione proteggere l’ambiente”, che riconosce nel capitale naturale un elemento di ricchezza e valore per il territorio italiano, ha annunciato i vincitori in un webinar all’interno della Eu Green week. 

Industria dello sci e cambiamenti climatici: la posizione del Cai

“Il gigantismo degli impianti non porta maggior reddito alle popolazioni e a ciascun abitante delle terre alte”. È uno dei passaggi del documento firmato da Erminio Quartiani, vicepresidente generale del Club alpino italiano, con cui si esprime la contrarietà a nuove infrastrutture e a un’economia montana basata esclusivamente sullo sci da discesa.

Apo Conerpo e Legambiente: presentato l’eco-rapporto sulle politiche ambientali

Riduzione delle molecole chimiche di sintesi, più di 400mila tonnellate di CO2 sequestrate dai frutteti, diminuzione del 30% nell’utilizzo di acqua, riuso di 4mila tonnellate di prodotti ortofrutticoli non destinati alla vendita. Questi i risultati più significativi presentati nell’eco-rapporto sulle politiche ambientali 2020 curato dalle due organizzazioni.

Iisd: un policy brief sul traffico illegale di animali

L’International institute for sustainable development ha recentemente pubblicato un documento che racconta come il traffico illegale e il commercio di fauna selvatica stiano causando un declino senza precedenti in molte specie animali. Il report ha esplorato la dimensione del problema e le crescenti richieste per creare uno strumento internazionale autonomo.

La massa dei materiali prodotti dall’uomo supera la biomassa vivente

Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature ha illustrato come quest’anno il peso dei prodotti umani abbia raggiunto i 100 miliardi di tonnellate, mentre la biomassa complessiva, che comprende l'insieme della massa dei viventi animali e vegetali si ferma a mille. È la prima volta che accade, spiega lo studio.

Presentato l'Earthshot Prize: natura, aria, oceani, acqua e clima

Svelata la lista della giuria di uno dei più ricchi premi sulle tematiche ambientali della storia. Il premio da 50 milioni di sterline messo in palio dalla Royal Foundation andrà a chi fornirà almeno 50 soluzioni ai più grandi problemi ambientali del mondo entro il 2030.

Wwf: agricoltura tra le cause principali del depauperamento ecosistemico europeo

L’organizzazione ha stilato dieci “trucchi” per rendere l’agricoltura amica della Natura: dalla rotazione delle colture ai nidi artificiali per insetti impollinatori, uccelli e pipistrelli. L’obiettivo è raggiungere il 40% di superfici bio entro il 2030 per tutelare ambiente e salute.

Nuovi dati per lo studio della biocapacità

La piattaforma open data Global footprint network ha reso disponibili i risultati sulla biocapacità e sull'impatto ecologico di oltre 200 Paesi. Le statistiche sono arricchite con serie temporali e grafici per interpretare i dati. Per deficit ecologico si intende l’impatto ecologico di una popolazione quando supera la biocapacità dell'area disponibile per quella popolazione.

Concluso il summit delle Nazioni unite sulla biodiversità

Il vertice ha evidenziato l'urgenza di un'azione immediata a sostegno di un quadro di biodiversità globale post-2020, in grado di rispettare i principi contenuti nella Convenzione sulla diversità biologica, ponendo la comunità globale sulla strada giusta per realizzare la Vision 2050 for biodiversity.

Life PrepAir: un’analisi sulla qualità dell’aria durante e dopo il lockdown

Lo studio ha preso in esame i primi cinque mesi del 2020 (il periodo che comprende la diffusione della pandemia, l’attivazione progressiva delle misure di contenimento e le fasi due e tre di riapertura delle attività socioeconomiche) per stimare l’impatto delle misure sulla qualità dell’aria nel bacino padano, riscontrando una generale riduzione, anche se differente a seconda dei casi di studio.

Summit biodiversità Onu: Wwf, significativo intervento del premier Conte

“Quelle pronunciate dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte sono state parole importanti: è arrivato il momento di intervenire con forza per convincere gli Stati a definire obiettivi ancora più ambiziosi per costruire un mondo sostenibile”. Così la presidente del Wwf Italia, Donatella Bianchi, ha commentato l’intervento del premier al Summit sulla biodiversità.

Aperte le iscrizioni al premio “La mia montagna”

Il concorso, promosso dall'infopoint di Morbegno della Convenzione delle Alpi, consiste nell’elaborazione di un racconto (massimo tremila battute), ed è riservato agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo anno. Il bando scade il 9 dicembre.

Interpol: crimini sui rifiuti di plastica in forte aumento

Il rapporto dell’Organizzazione internazionale della polizia criminale si è focalizzato sul mercato illegale dei rifiuti di plastica dal gennaio 2018, rilevando un aumento considerevole negli ultimi due anni nelle spedizioni di rifiuti, destinate principalmente al Sud-est asiatico. 

#SOStenibilmente: online la guida metodologica per insegnanti aggiornata

Il progetto nazionale di educazione ambientale ha aggiornato il kit didattico per l’insegnamento della sostenibilità, per iniziare “un percorso di consapevolezza su educazione allo sviluppo sostenibile, Agenda 2030, sostenibilità ambientale e cittadinanza attiva”.

Wwf: a fine anno scolastico si rischiano 68 milioni di mascherine in natura

In occasione della riapertura delle scuole, il Wwf ha indetto la campagna “Non deve finire così” in cui illustra le conseguenze di un’assenza di responsabilità collettiva per l’ambiente: 270 tonnellate di plastica disperse in natura, che equivarrebbero a 100mila bottigliette di plastica al giorno.

Greening the visual: an environmental atlas of italian landscapes

Il progetto, recentemente presentato in un webinar, indaga la genesi e lo sviluppo del “discorso ambientalista” attraverso i media visivi, sia in una prospettiva storica, grazie anche agli archivi dell’Istituto Luce, che nelle pratiche visive contemporanee.

Swg: brusca frenata del sentimento ecologista in Italia

“Un anno fa il 28% dei cittadini indicava la questione ambientale tra i tre problemi più urgenti per il nostro Paese” ha dichiarato la società di sondaggi, “oggi questa percentuale è calata al 25%. E così per la prima volta dal 2017, si arresta la crescita della preoccupazione per gli effetti dell’inquinamento”.

Gabbievuote: un rapporto sulle conseguenze del cambiamento climatico

L’associazione, che si batte da anni per la tutela degli animali, promuovendo il loro diritto alla vita e al benessere, ha pubblicato la relazione 2020 “Cambiamento climatico: quello che non si dice”, dove sintetizza gli studi prodotti da istituzioni universitarie, centri di ricerca e organizzazioni internazionali sui danni provocati dal surriscaldamento globale nell’ultimo anno.

Unep: nove persone su dieci nel mondo respirano aria inquinata

Il programma delle Nazioni unite per l’ambiente, nell’ambito del #WorldCleanAirDay, ha lanciato una campagna per sensibilizzare le persone sui rischi dell’inquinamento atmosferico, invitando i governi, così come i singoli individui, a un’azione rapida.

Legambiente: dieci proposte per un uso sostenibile delle risorse del Recovery Fund

In occasione del tradizionale appuntamento con Festambiente (19-23 agosto), Legambiente, con la collaborazione di politici nazionali e amministratori locali, ha discusso ed elaborato dieci proposte per favorire un cambiamento significativo in vari settori, tra cui crisi climatica, economia circolare e innovazione industriale.

Pubblicato il nome del vincitore del #Movethedate solution contest

La gara, organizzata dall’Earth overshoot day, promuove le azioni in grado di contribuire alla lotta al cambiamento climatico. Il vincitore di quest’anno è la Tribu de la tierra, una cooperativa argentina di biocostruzioni.

Call "Quale visione di sostenibilità per i territori montani? Voci dal territorio"

Nell’ambito del progetto di ricerca “Quale sostenibilità per le aree montane in Italia?”, l’Università degli Studi di Verona e Fondazione Eni Enrico Mattei lanciano una call che mette al centro l’importanza di uno scambio attivo tra sapere esperto e sapere locale e propone un dialogo innovativo sulla visione del territorio tra abitanti e tecnici. Il termine per la partecipazione è il 14 settembre.

Ispra: pubblicato Annuario dei dati ambientali

L’Istituto per la protezione e la ricerca ambientale ha presentato il 3 giugno l’annuario dei dati ambientali, un insieme di documenti che costituiscono una lettura articolata e completa della situazione attuale del nostro Paese. Tra le novità di questa edizione si inserisce una nuova pubblicazione “Ambiente in Italia – trend e normative”.

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale