per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

SCONFIGGERE LA POVERTA'

Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo

Sono 736 milioni le persone che nel mondo vivono con meno di 1,90 dollari al giorno. In Italia persistono differenze territoriali: quasi la metà (44,4%) degli individui residenti nel Mezzogiorno è a rischio di povertà o esclusione sociale, mentre al Nord il 18,8% della popolazione si trova in tale condizione.

L’Italia e il Goal 1: povertà assoluta mai così alta dal 2005

Il 9,4% delle persone non riesce ad acquistare i beni e servizi essenziali per una vita dignitosa, mentre oltre un milione di minori vive in condizioni di povertà. Serve una migliore gestione del Rem e del RdC.  1/11/21

Un Goal al giorno - Goal 1
I video dell'iniziativa "Un Goal al giorno" offrono dati salienti, tratti dal Rapporto ASviS 2021, e commenti di esperti sui 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030. Guarda il focus su "sconfiggere la povertà". 1/11/21

Goal 1-10: esperienze territoriali significative, ma manca una visione di sistema

Riqualificazione dei territori, riduzione della povertà energetica, coordinamento società-istituzioni, interventi sui quartieri, dialogo con i cittadini: questi i temi del convegno nazionale su una giusta transizione ecologica. 7/10/21

La disuguaglianza uccide più della pandemia: una vittima ogni quattro secondi

Secondo Oxfam nei Paesi poveri c’è una probabilità doppia di morire di Covid19 rispetto ai Paesi ricchi. Con la pandemia i dieci uomini più abbienti del mondo hanno duplicato il loro patrimonio, mentre il 99% dell’umanità si è impoverito.   20/1/22

“Vogliamo vivere in una società dove la lotteria della nascita conti sempre di meno”

L’analisi di Salvatore Morelli sulle disuguaglianze in Italia: da metà degli anni ’90, il patrimonio dei 50mila più ricchi si è raddoppiato, mentre i 50mila più poveri hanno visto il loro patrimonio ridursi di tre volte. [Da futuranetwork.eu13/1/21

Quanto è sostenibile l’Europa? Cibo, ambiente, lavoro, povertà le maggiori sfide

La pandemia ha rallentato il raggiungimento degli SDGs, ampio il divario fra gli Stati. Italia al 23esimo posto su 34 Paesi, con un Pnrr attento agli SDGs, ma carente nelle misure sugli ecosistemi, dice un nuovo Rapporto di Sdsn.  11/1/22

Disuguaglianze globali ai massimi storici, il 10% più ricco emette il 50% della CO2

Si amplia il divario tra ricchi e poveri: il 10% possiede il 76% di tutta la ricchezza globale. C’è più diseguaglianza all’interno dei Paesi che tra Paesi. In Italia redditi più bassi rispetto a Francia, Germania e Spagna.  23/12/21

Flash news

Nuove misure per affrontare la povertà lavorativa

Il ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha presentato la relazione “Interventi e misure di contrasto alla povertà lavorativa” per affrontare il fenomeno del working poor, che in Italia interessa l’11,8% dei lavoratori. Si tratta di un dato più marcato rispetto alla media europea, che vede il 9,2% di lavoratori in condizioni di povertà. 

Ggb 2030: i vincitori dei premi Assosef

Gruppo Generali e Fondazione Banco alimentare onlus sono stati i vincitori della 15esima edizione del Ggb 2030 organizzato da Assosef: si sono aggiudicati, rispettivamente, il Gran premio sviluppo sostenibile 2021 per la strategia orientata agli SDGs, e il Gran premio ad honorem 2021 per l’efficienza nell’affrontare la crescente domanda di aiuti durante la pandemia.

Al via la quinta edizione del master Maris

Sono aperte le domande di ammissione alla quinta edizione del master Maris dell’Università di Roma Tor Vergata, in collaborazione con l’ASviS, che inizierà ad aprile ed ha la durata di un anno. Formazione su sviluppo sostenibile, responsabilità sociale e rendicontazione non finanziaria. Sono disponibili borse di studio a copertura totale e parziale. La scadenza delle domande di ammissione è il 15 marzo.

Spagna assegna per legge 0,7% Rnl agli aiuti allo sviluppo nel 2030

Lo scorso 11 gennaio il governo spagnolo ha approvato il disegno di legge sulla Cooperazione per lo sviluppo sostenibile e la solidarietà globale, allineato all'Agenda 2030, agli accordi di Parigi sui cambiamenti climatici e ad altri strumenti internazionali. Il regolamento formalizza l’impegno assunto dal Paese di destinare lo 0,7% del Reddito nazionale lordo all'Aiuto pubblico allo sviluppo entro il 2030.

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale