per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

SCONFIGGERE LA POVERTA'

Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo

Sono 736 milioni le persone che nel mondo vivono con meno di 1,90 dollari al giorno. In Italia persistono differenze territoriali: quasi la metà (44,4%) degli individui residenti nel Mezzogiorno è a rischio di povertà o esclusione sociale, mentre al Nord il 18,8% della popolazione si trova in tale condizione.

Articoli

Quanto gli italiani conoscono l’Agenda 2030?

di Elisa Flamini, Sustainability manager

L’indagine di Green media lab e Norstat definisce i “4 tipi di italiani” in rapporto alla sostenibilità. Solo il 30% delle persone conosce l’Agenda 2030, lotta al cambiamento climatico è l’SDG più “sentito”, le donne sono più sensibili alle tematiche sociali.

20 maggio 2022

A trent’anni da Rio de Janeiro quale cammino verso una transizione sostenibile?

di Gianfranco Franz, ordinario di Politiche per la sostenibilità e lo sviluppo locale, università di Ferrara

A trent’anni dal 1° summit della Terra e a cinquanta dal 1° rapporto del Club di Roma “The limits to growth” la sostenibilità è ancora un obiettivo lontano. Un libro racconta cosa abbiamo sbagliato e cosa dovremmo fare.

27 aprile 2022

Inner Development Goals: il pezzo mancante del puzzle

di Amelie Reuterskiöld Franchin, Sustainable Growth Strategist di Afuture

La maggior parte delle persone sul pianeta oggi desidera una società che sia giusta ed equa. Ciò che ci porta a una trasformazione aziendale e sociale è la trasformazione personale: da questa consapevolezza è nata l’iniziativa IDGs.

7 aprile 2022

La partecipazione dei giovani nelle politiche per il clima e futuro dell’Europa

di Luigi Di Marco, curatore della rubrica ASviS "Europa e Agenda 2030"

Patto europeo per il clima, legge europea per il clima, patto dei sindaci, Conferenza sul futuro dell’Europa, 2022 anno europeo dei giovani. Ecco quali sono le politiche Ue per il clima e come sono coinvolti i giovani.

22 settembre 2021

Un approccio sistemico per comprendere e influenzare il mondo che ci circonda

di Flavio Natale, Redazione ASviS

La recente pandemia ci ha dimostrato quanto i diversi settori della società siano profondamente legati tra loro. La capacità di “connettere i puntini” per influire su una realtà altamente complessa è dunque diventata indispensabile per affrontare le sfide che ci attendono nel prossimo futuro.

10 settembre 2021

Prospettive per una nuova teoria sociale della sostenibilità

di Luca Corchia, université de corse “Pascal Paoli”

Scegliere la prospettiva della sostenibilità per interpretare e cercare di risolvere le sfide sistemiche del nostro tempo implica una serie di processi di apprendimento che generano un salto evolutivo cognitivo e morale nella storia del genere umano. Su questo piano trasformativo vanno valutati i contributi delle scienze sociali.

4 giugno 2021

La sostenibilità e il dilemma dell’impatto: come misurarlo?

di Laura Baiesi ed Elisa Paluan, Fondazione Unipolis

Fiducia, flessibilità, dialogo e partecipazione sono le parole chiave per costruire una rendicontanzione d'impatto. Riflessioni ed esiti dell’incontro organizzato da Fondazione Unipolis in collaborazione con Refe.

6 maggio 2021

Le imprese dell’Emilia Romagna per i 17 Goals dell'Agenda 2030

di Walter Sancassiani e Loris Manicardi, Focus Lab SB- B Corp certified

Seconda indagine in Emilia Romagna condotta su 80 aziende di varie dimensioni di 13 filiere produttive regionali. La survey ha indagato 10 aspetti su SDGs e imprese. Nonostante il Covid, le imprese hanno accelerato con le pratiche di sostenibilità.

29 aprile 2021

Per sconfiggere la povertà bisogna abolire i paradisi fiscali

di Marco Mandelli, Consulente per l’ambiente, l’energia e la nuova economia. Gestisce il portale Promoambiente

Solo attraverso la redistribuzione della ricchezza, la lotta al neocolonialismo e la cessazione delle guerre nel mondo si può seriamente pensare di realizzare il Goal 1 dell’Agenda 2030.

23 aprile 2021

Prima comunicazione dedica uno speciale al mondo dello sviluppo sostenibile

di Ivan Manzo, Segretariato ASviS

“Il Grande libro della sostenibilità e comunicazione” offre uno sguardo sull’impegno che le organizzazioni stanno mettendo in campo per l’adozione dell’Agenda 2030 dell’Onu. L’importante ruolo dell’ASviS nel veicolare questi temi in Italia.

21 gennaio 2021

Come costruire forme di prossimità vincendo il pericolo della distanza sociale?

Di Walter Magnoni, professore di etica sociale presso la facoltà di economia dell’Università Cattolica di Milano, e Patrizia Giangualano, Indipendent director - Governance and sustainability advisor

Nell’enciclica “Fratelli tutti”, farsi prossimi diviene un nuovo modo di fare politica, collaborare per un bene comune, ascoltare per dialogare, perdonare imparando dal male e dal bene del passato, condurre azioni comuni di carità nell’incontro tra le religioni.
26 novembre 2020

Bilancio Ue: l’approvazione appesa alle condizionalità sullo Stato di diritto

Di Carlo Maria Martino, Segretariato ASviS

La Commissione europea mette in luce le criticità di alcuni Stati nel garantire il rispetto dello Stato di diritto. Quale legame tra quadro finanziario pluriennale dell’Unione 2021-2027 e Next generation Eu?
26 novembre 2020

Fratelli tutti, l’alfabeto della cura e del cambiamento

di Annalisa Percoco, Centro studi sociali e del lavoro

Nell’Enciclica firmata da Francesco lo scorso tre ottobre ad Assisi c’è un progetto di società e un invito alla cura e alla difesa della qualità della vita attraverso scelte, non solo sul piano ecologico, ma anche su quello sociale ed economico.
4 novembre 2020

Definire le strategie locali per lo sviluppo sostenibile: un'analisi comparativa

di Andrea Ferrannini, Coordinatore dell'Unità di sviluppo locale di Arco

Attraverso un'analisi comparativa di alcune esperienze internazionali, Arco ha tratto alcune lezioni utili alla definizione di strategie locali per lo sviluppo sostenibile basate sul ruolo fondamentale degli attori locali nell'implementazione dell'Agenda 2030.
9 settembre 2020

“Il tempo del creato” non confonde sostenibilità con decrescita

di Gianni Bottalico, Segretariato ASviS

Papa Francesco ha ribadito la necessità di cancellare il debito dei Paesi più fragili, occorre ripensare tutto secondo gli Obiettivi dello sviluppo sostenibile.
9 settembre 2020

Fondazioni di comunità: catalizzatori fondamentali per il raggiungimento degli SDGs a livello locale

di James Magowan, co-ordinating Director, Ecfi

Le fondazioni di comunità connettono le azioni locali alle aspirazioni globali. Adottare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile con un approccio che coinvolge l’intera organizzazione accresce l’efficacia delle organizzazioni stesse e contribuisce a raggiungere gli SDGs. (Traduzione a cura di Assifero)
23 luglio 2020

Intorno all’idea di generatività in era post Covid, riflessioni su un e- book elaborato dalla consulta “Cortile dei Gentili”

di Giuditta Alessandrini, Università degli studi di Roma tre

Dalle catastrofi spesso nascono nuovi modi di pensare, bisogna riflettere sulle lezioni apprese durante la pandemia senza perdere il senso soggettivo della libertà. Il distanziamento non deve diventare il lockdown dell’anima.
9 luglio 2020

Il lungo Mezzogiorno: il libro che ripercorre lo sviluppo meridionale dal 1966 al 2022

Di Annalisa Percoco, Centro studi sociali e del lavoro Basilicata

La recensione del libro di Giuseppe De Rita, che descrive l’evoluzione del percorso meridionalistico che ha segnato più di un secolo di vita italiana, dando voce a tre racconti che riflettono altrettanti differenti orientamenti culturali e politici.
2 luglio 2020

Definizioni, misurazione ed esperienze di implementazione del pilastro della sostenibilità sociale

di Chiara Crepaldi, Istituto per la ricerca sociale

L’Ue ha pubblicato lo studio "Social sustainability: concepts and benchmarks" che intende definire il concetto di sostenibilità sociale nella più ampia cornice dello sviluppo sostenibile. Obiettivo è promuovere un approccio strategico per integrarla nelle politiche.
7 maggio 2020

Contro il Coronavirus il Governo coinvolga i cittadini esperti

a cura di Pietro Speroni di Fenizio, Doctor rerum naturalium, esperto in eDemocracy e Computational social choice

Mai come adesso si avverte il bisogno di un cambio di marcia. Serve un nuovo “protocollo”, capace di fare rete e di filtrare le idee che arrivano dai cittadini, occorre integrare l’expertise collettivo. Per farlo, alcuni software ci vengono in aiuto.
17 aprile 2020

Sarà la solidarietà a salvarci dalla crisi: esercizi di solidarietà digitale per una quarantena sostenibile.

a cura di Chiara Dipierri, research analyst presso Bce

Come le lezioni di solidarietà di queste settimane renderanno l’Italia un paese più inclusivo. Stiamo imparando che assicurare salute e benessere per tutti non è solo un’etichetta da associare al terzo Goal dell’Agenda 2030.
1 aprile 2020

Digitalizzazione e sostenibilità: i benefici per l’Agenda 2030 di un passaggio al digitale

a cura di Chiara Dipierri, research analyst presso Bce

Quali implicazioni ha la digitalizzazione per lo sviluppo sostenibile? Si prevede che in Europa il numero di professionisti nel settore digitale raddoppierà nel 2025, ma i lavori “low-skilled” saranno rimpiazzati dall’automazione. Vanno monitorate le dinamiche per fare in modo che la digitalizzazione non amplifichi le disuguaglianze.
26 marzo 2020

La trivabilità è la vera sfida globale all’umanesimo sostenibile

a cura di Sandro Calvani, Senior advisor presso la Mae Fah Luang foundation, come dirigente della Caritas e delle Nazioni unite ha vissuto e lavorato per 35 anni in 135 paesi

Trivabilità è un neologismo che indica il percorso di un insieme di persone che si allontanano da pratiche socio-economiche insostenibili verso un mondo in cui tutti hanno un'alta qualità della vita. Rappresenta una destinazione finale per l'umanesimo globale che punta alla sostenibilità.
19 marzo 2020

La “Rome call for Ai ethics”: un punto di svolta verso la fondazione dell’Algor-etica

a cura di Giuditta Alessandrini, professore ordinario senior di Pedagogia del lavoro dell’Università di Roma Tre e membro del Segretariato ASviS

Bisogna costruire un approccio etico condiviso di fronte agli sviluppi della tecnologia. Serve un nuovo patto condiviso sull’intelligenza artificiale basato sulla dimensione educativa e sui princicpi di trasparenza, inclusione, responsabilità, imparzialità, tracciabilità, sicurezza e privacy.
19 marzo 2020

Il World future day 2020 e la conversazione globale del Millennium project

A cura di Mara Di Berardo, co-chair Mp Italia, assegnista di ricerca Iac Cnr

In occasione del settimo Wfd, il Mp ha organizzato una conversazione online in cui esperti di studi di futuri, opinion leader globali e pubblico generale hanno condiviso idee su come costruire un futuro migliore.
13 marzo 2020

L’Italia del 2030: per ridurre gli squilibri serve un contributo di qualità dalle nuove generazioni

di Alessandro Rosina, docente di Demografia e Statistica sociale, Università Cattolica di Milano

L’attuale composizione demografica italiana, con i suoi attuali 30-34enni italiani che presentano livelli tra i più bassi di laureati e più alti di Neet in Europa, rischia di creare un buco nero nella forza lavoro. Dal report del “Laboratorio futuro” (Istituto Toniolo), ecco gli scenari futuri e le possibili leve di azione.
13 marzo 2020

Le imprese dell’Emilia-Romagna per i 17 Goals Agenda 2030

di Walter Sancassiani e Loris Manicardi, Focus lab - B Corp certified

Prima indagine in Emilia Romagna su 10 aspetti che toccano SDGs e imprese: conoscenza, progetti in corso, percezioni su impatti e opportunità, ruolo degli stakeholder, strumenti gestionali, priorità, opportunità e ostacoli.
3 marzo 2020

La sostenibilità sociale per la "human satisfaction": come incrementare consapevolezza e azioni positive

Di Marzio Bonferroni, consulente, scrittore e docente in comunicazione e strategie d’impresa

Per anni l’obiettivo della sostenibilità sociale (più strategica di quella ambientale) è stato solo il profitto, con gravi ripercussioni. La sostenibilità sociale è invece un obiettivo fondamentale per arrivare alla human satisfaction, la soddisfazione cioè delle necessità emotive, razionali ed etiche che sono presenti nella nostra psiche.
19 dicembre 2019

L’impegno coraggioso delle nuove generazioni

Di Eleonora Rizzuto, presidente di Aisec - Associazione italiana per lo sviluppo dell’economia circolare

Il grido di allarme dei giovani in piazza segnala la volontà di contrastare la tendenza a stilare proposte senza futuro. Quale mondo stiamo consegnando ai giovani? Ecco una riflessione sulle trasformazioni in atto e su quale modello seguire per affrontare le transizioni che ci si pongono davanti.
5 dicembre 2019

SEeD for Global Goals - Terra Madre Salone del Gusto 2018 per il raggiungimento dei 17 SDGs delle Nazioni Unite

di Franco Fassio, responsabile scientifico progetto SEeD for Global Goals, Università degli Studi di Scienze Gastronomiche e Slow Food

Con l’applicazione del progetto di ricerca SEeD for Global Goals, tutte le azioni prima, durante e dopo l’evento Terra Madre Salone del Gusto 2018 sono state lette attraverso gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, segnando un nuovo percorso nello sviluppo degli eventi e per la cultura della rendicontazione di sostenibilità.
26 settembre 2019

I risultati del Festival sui temi della povertà e delle disuguaglianze

di Eleonora Angeloni, Segretariato ASviS

Gli eventi dedicati ai Goal 1 e 10 hanno avuto l’obiettivo di favorire il dialogo e la comprensione della situazione italiana e delle strategie da mettere in atto per sconfiggere le disuguaglianze e ridurre la povertà.
9 luglio 2019

I programmi elettorali di partiti e movimenti e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile

di Luigi Ferrata, Segretariato ASviS

Ambiente, povertà, energie rinnovabili, migrazioni: nelle proposte per le elezioni europee ci sono molti riferimenti ai temi contenuti nell’Agenda 2030, ma quasi sempre mancano piani d’azione e proposte concrete.
23 maggio 2019

La sfida sostenibile della Regione Emilia-Romagna

di Palma Costi, Assessore Attività produttive e Green economy Regione Emilia-Romagna

Gli Stati Generali della Green economy in Emilia-Romagna hanno rappresentato un’occasione per condividere i risultati raggiunti e discutere nuove strategie. Per proseguire sulla strada dello sviluppo sostenibile, le amministrazioni devono puntare soprattutto sull’educazione alla sostenibilità nelle scuole, in ambito professionale e nelle imprese.
Gennaio 2019

Povertà e disuguaglianze, un quadro in evoluzione con evidenze contrastanti

di Giuliana Coccia, segretariato ASviS e referente del Gruppo di lavoro 5 dell'ASviS

Secondo il Rapporto Istat sul Bes, il benessere economico del nostro Paese migliora rispetto al 2016. Analizzando però i singoli indicatori le disuguaglianze aumentano, facendo emergere la necessità di azioni più incisive, sincronizzate e integrate con gli obiettivi relativi all’istruzione e al lavoro per raggiungere l'obiettivo Povertà e disuguaglianze dell’Agenda Onu 2030.
Gennaio 2019

Lo sviluppo sostenibile deve considerare non solo le infrastrutture fisiche, ma anche quelle sociali

di Gianni Bottalico, Segretariato dell'ASviS, coordinatore Gruppo di lavoro 1 dell'ASviS

Le infrastrutture fanno da volano allo sviluppo. Uniscono le comunità e gli stati, ridisegnano la geografia e la società. È arrivato il tempo di invertire il ragionamento: non più “tagliare per risparmiare”, ma “investire per far crescere”.
Gennaio 2019

Quattro temi, quattro città, quattro dialoghi sullo sviluppo sostenibile

di Pino Donghi, divulgatore scientifico, co-editor del roadshow "Dialoghi sullo sviluppo sostenibile"

Il cibo e il benessere, l’energia e i cambiamenti climatici, le disuguaglianze, l’innovazione: ecco gli argomenti al centro degli incontri organizzati da Aics, ASviS e società editrice il Mulino per contribuire all’attuazione dell’Agenda 2030 dell’Onu.
Dicembre 2018

La storia di un medico in soccorso per l'Agenda 2030

di Giorgia Sereni, consigliere CdA, e Saverio Caruso, Csr Junior manager

“Ogni cambiamento ha bisogno di motivazioni e di un cammino educativo”, dice Papa Francesco, invitando tutti a fare del proprio meglio. Luisa Guidotti Mistrali, medico dall’incredibile solidarietà, lo ha fatto. La sua vita può essere raccontata in prospettiva degli SDGs ed essere di esempio per gli altri.
Dicembre 2018

Dall’analisi alle proposte, i risultati del Festival su povertà e disuguaglianze

a cura di Lucilla Persichetti, Segretariato ASviS

Inclusione sociale, diritti delle donne, migrazioni, disuguaglianze di reddito e di accesso ai servizi: grande la mobilitazione nell’ambito del Festival per combattere la povertà e le disuguaglianze di opportunità e risultato nello spirito del “no one left behind” dell’Agenda 2030.
Maggio - Giugno 2018

Il ruolo dello sport nella promozione degli Obiettivi di sviluppo sostenibile

di Tommaso Tautonico, formatore aziendale

I valori espressi dallo sport sono universali e riconosciuti in tutto il mondo. Attraverso il rispetto, l’integrazione e la comprensione l’Onu sostiene il ruolo dello sport nel raggiungere gli SDGs.
Marzo - Aprile 2018

Al via la "Piattaforma integrata sullo sviluppo sostenibile"

di Gianni Di Cesare, Cgil Nazionale

La nuova piattaforma lanciata dalla Cgil trova nei territori lo spazio più adatto per la proposta operativa. Sono state raccolte e selezionate direttive, leggi e documentazioni utili per rendere possibile l’azione e fornire indicazioni.
Marzo - Aprile 2018

Stati Generali della Green economy 2017: l'opinione dei cittadini italiani alla vigilia delle elezioni

di Toni Federico, Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile

La terza Relazione sullo stato della green economy in Italia documenta i risultati di un’indagine sulle opinioni dei cittadini sulle misure di green economy nelle città. Il Consiglio nazionale della green economy avanza dieci raccomandazioni ai partiti politici.
Novembre - Dicembre 2017

Indicatori compositi e piattaforma Asset: come leggere le sfide di domani

di Andrea Stefani, Segretariato ASviS

Nel Rapporto per la prima volta presentiamo degli indicatori sintetici basati sui dati rilasciati dall’Istat. È difficile avere a che fare con oltre 160 indicatori, per questo abbiamo costruito questi indicatori sintetici per ogni Goal nel tempo.
Settembre-Ottobre 2017

L’Italia e le policy verso gli SDGs: la sfida della valutazione

di Davide Ciferri, Segretariato ASviS

Un disegno appropriato di politiche rivolte allo sviluppo sostenibile si scontra necessariamente con la complessità dell’Agenda 2030 e i diversi gradi di interrelazione tra le dimensioni degli SDGs. Come evidenziato nel Rapporto ASviS 2017, lo sviluppo di modelli di valutazione è necessario per l’identificazione dei potenziali tradeoff e degli strumenti più efficaci per il raggiungimento degli SDGs.
Settembre-Ottobre 2017

I risultati del Global Shaper Survey: come i millennials vedono il proprio futuro

di Efrem Garlando, Global Shapers, Vice-Curator Rome Hub

Secondo il più grande sondaggio su come i giovani vedono il futuro, il cambiamento climatico rappresenta per la metà degli intervistati la principale sfida. Seguono le guerre su larga scala e le disuguaglianze. Tra le speranze, invece, la tecnologia ricopre un ruolo fondamentale.
Settembre-Ottobre 2017

Povertà dimezzata in 15 anni ma ancora 767 milioni di persone vivono con meno di 1,90 dollari al giorno, la relazione all'Hlpf sul Goal 1

a cura di Elis Viettone, Segretariato ASviS

Le aree a rischio di disastri naturali sono anche le più esposte alla povertà e la protezione sociale non riesce a raggiungere i più bisognosi del Pianeta. Il rapporto sullo stato di avanzamento del Goal 1 infonde speranze ma pone questioni serie per i prossimi decenni.
Luglio-Agosto 2017

Povertà e disuguaglianze: da un’agricoltura che accoglie all’empowerment femminile come strumento di crescita

a cura di Lucilla Persichetti, Segretariato ASviS

Lo sviluppo rurale che equilibra il tessuto sociale e voci di donne che guidano il cambiamento. Tra gli eventi del Festival su povertà e disuguaglianze il ritorno alla terra e la valorizzazione dei diritti femminili emergono come potenti vettori di sviluppo.
Maggio-Giugno 2017

Sustainable Development Goals per gli investitori responsabili

di Flavia Micilotta, direttore esecutivo di Eurosif

Il raggiungimento degli SDGs richiederà un investimento pari a 1,4mila miliardi di dollari nei Paesi in via di sviluppo a basso reddito: il settore privato e gli investitori hanno quindi un grande ruolo da svolgere. Promuovere l'adozione di criteri ambientali, sociali e di governo in tutta la catena del valore degli investimenti può incoraggiare maggiori investimenti privati nello sviluppo sostenibile, con un conseguente impatto positivo sulla società.
Maggio-Giugno 2017

Un viaggio nel futuro che dura 17 giorni, per cambiare il nostro presente

di Flavia Belladonna, Segretariato ASviS

Non solo dibattiti, ma anche presentazioni di libri e progetti, proiezioni cinematografiche, performance teatrali, mostre fotografiche e visite guidate. Da oggi è possibile accedere al sito dedicato al Festival dello sviluppo sostenibile per rimanere aggiornati su tutti gli eventi.
Aprile 2017

Con i giovani disegnamo ora il mondo di domani

di Laura Brunetti, responsabile Comunicazione e Relazioni esterne Feem, e Simone Cresti, Sdsn Mediterranean Project Manager

Sono necessari impegno, entusiasmo e un modo di pensare in discontinuità con il passato: per questo i giovani sono ora chiamati a mobilitarsi per immaginare percorsi che contribuiscano al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs).
Marzo 2017

Povertà nei bambini: uno svantaggio che si ritrasmette attraverso le generazioni

di Christian Morabito, Save The Children

L'indigenza che colpisce i minori nei primi anni di vita è pericolosa: rischia di innescare un circolo vizioso delle povertà. Una famiglia su 10 è in grave difficoltà, ecco perché sono importanti gli investimenti sulla prima infanzia, in Italia tra i più bassi d'Europa.
Giugno 2016

Dall'Hlpf di New York un primo bilancio sull’Agenda 2030

di Elis Viettone con la collaborazione di Matteo Mancini – Segretariato ASviS

Tra gli importanti documenti presentati nel corso del High Level Political Forum on Sustainable Development che testimoniano il lavoro e gli sforzi compiuti si segnalano in particolare il rapporto del segretario generale dell’Onu Ban Ki-Moon, le 22 “National voluntary reviews” e lo studio dell’Ocse per aiutare i governi nazionali a definire le loro strategie per lo sviluppo sostenibile.
Luglio-Agosto 2016

La gestione dei temi globali nella società internazionale post Covid 19

a cura di Sergio Mercuri, Coordinatore sostenibilità del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale

Dall’11 marzo, giorno della dichiarazione di pandemia dell’Oms, il sistema internazionale di risposta non è stato all’altezza della sfida. Prima analisi delle ripercussioni su prassi e prospettive per le relazioni multilaterali.
23 aprile 2020

La terza rivoluzione industriale: una nuova e radicale economia della condivisione

di Ottavia Ortolani, Segretariato ASviS

L'economia della condivisione può diventare un'economia circolare in cui beni e servizi sono ridistribuiti tra più utenti, ma sono necessari un cambiamento ideologico e una volontà politica forte, secondo l’analisi di Rifkin.
Gennaio - Febbraio 2018

La sfida dei Sustainable Development Goals per le Ong

di Paolo Dieci, Presidente di Link 2007 Cooperazione in Rete

Dagli Obiettivi del Millennio agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile: identificazione di tre cambiamenti di prospettiva.
Novembre 2016

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale