per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

ISTRUZIONE DI QUALITA'

Assicurare un’istruzione di qualità, equa ed inclusiva, e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti

Nel mondo sono 750 milioni gli adulti analfabeti, due terzi dei quali sono donne. In Italia permangono forti disuguaglianze tra le regioni, dovute al divario del Mezzogiorno rispetto alla media nazionale, evidente per la quota di laureati tra i 30-34 anni (21,6% nel Mezzogiorno, rispetto alla media nazionale del 26,9%) e per l'uscita precoce dal sistema di formazione che si attesta al 18,5% rispetto alla media italiana del 14%.

Notizie

Primo censimento dei materiali informativi sull’educazione allo sviluppo sostenibile in Italia

Il gruppo di lavoro trasversale dell’ASviS sull’educazione allo sviluppo  sostenibile, coordinato da Link 2007, ha raccolto i materiali informativi prodotti finora in Italia.

L’educazione allo sviluppo ha un ruolo determinante per il successo della strategia degli SDGs perché affronta i temi della conoscenza e del consenso da parte della società nei loro confronti. Il principale problema da affrontare, nel nostro paese, è l’insufficiente informazione e coinvolgimento della società italiana sugli SDGs. Secondo l’indagine “Eurobarometro 2015”, condotta dalla Commissione Europea, in Italia, solo il 36% degli intervistati ha sentito parlare degli SDGs. Di questi il 9% sa in cosa consistono, mentre il 27% ne ha un’idea vaga. Il 63% degli intervistati non ne ha mai sentito parlare.

L’Agenda 2030 è recente (settembre 2015) ma l’impegno della società civile italiana, di organizzazioni non governative, di fondazioni, di enti pubblici, del mondo scolastico e universitario per l’educazione allo sviluppo e alla cittadinanza mondiale si è articolato da decenni in progetti, iniziative, campagne di informazione, sensibilizzazione e coinvolgimento che hanno avuto come fili conduttori la consapevolezza dell’interdipendenza globale e la necessità di adoperarsi per più eque e sostenibili relazioni tra popoli, paesi, culture.
Questi sono anche i fili conduttori dei materiali informativi – documenti, video, sussidi didattici e formativi – ai quali si può accedere tramite i link riportati in questa pagina. Il materiale è stato raccolto dal Gruppo di lavoro trasversale (perché non riferito a un singolo Goal) dell’ASviS sullo sviluppo sostenibile, coordinato da Link 2007.
Questi materiali sono stati poi catalogati sulla base della loro relazione con uno o più degli SDGs.
Oggi vi è la possibilità di valorizzare il grande patrimonio di conoscenze ed esperienze nel campo dell’educazione allo sviluppo e alla cittadinanza globale mettendolo al servizio di alcuni obiettivi strategici, quali:

  • rafforzare  e accrescere le opportunità di comprensione e di coinvolgimento dei giovani sugli SDGs;
  • rafforzare la collaborazione tra società civile, istituzioni e mondo scolastico per una migliore comprensione della dimensione universale e integrata dell’Agenda degli SDGs;
  • estendere le opportunità di alta formazione sulle tematiche degli SDGs.

I materiali raccolti tra i membri dell’ASviS rappresentano una prima base di partenza. La volontà delle diverse entità che li hanno prodotti è quella di metterli in rete e farli divenire patrimonio condiviso. Non si tratta solo di elaborazioni teoriche, ma anche di strumenti concreti messi a frutto in iniziative di educazione e sensibilizzazione che hanno coinvolto centinaia di migliaia di cittadine e cittadini in ogni regione italiana.

Classificazione materiali Educazione sostenibile

di Paolo Dieci

Lunedì 12 Settembre 2016

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale