per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

RIDURRE LE DISUGUAGLIANZE

Ridurre l'ineguaglianza all'interno di e fra le Nazioni

Pandemia e inflazione acuiscono le disparità all’interno del Paese: dal 2019 al 2021 è peggiorato l’indice di disuguaglianza del reddito disponibile e permangono elevate differenze territoriali e di genere. Anche nel resto del mondo si amplia il divario tra ricchi e poveri: il 10% di popolazione più abbiente possiede il 76% della ricchezza globale.

L’Italia e il Goal 10: disuguaglianze trainate da salari bassi e precarietà

Rapporto ASviS 2023: Italia terzultima in Ue per disparità, evitare che le transizioni ecologica e digitale le aggravino, rafforzare la progressività fiscale e mettere in atto accertamenti su ricchezza sommersa.

Giuliana Coccia e Milos Skakal, referenti del Gruppo di lavoro ASviS sul Goal 10, raccontano proposte e dati contenuti nel Rapporto ASviS 2023 sullo sviluppo sostenibile.

Costruire una politica di complementarità tra risorse pubbliche e private

Sanità, scuola, povertà. L’evento ASviS sui Goal 1-10 ha affrontato la questione dei servizi pubblici essenziali e della loro fornitura a livello territoriale, considerando le disparità regionali e le mancanze delle amministrazioni. 28/5/24

La povertà aumenta, ma i beneficiari delle misure di contrasto si dimezzano

Sostenuti dalla Caritas 270mila nuclei familiari in difficoltà, mentre l’Inps registra rispetto agli anni scorsi la metà di beneficiari dell’Assegno di inclusione. ASviS: “Larghe fasce di popolazione in grave povertà sono scoperte”. [VIDEO] 15/7/24

Progresso non lineare, ma il cambiamento è in atto: il nuovo rapporto Istat SDGs

A che punto siamo, in Italia, con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030? Nonostante alcune regressioni e diseguaglianze territoriali, il 60% delle misure è in miglioramento. Istruzione e Città i Goal più carenti. 5/7/24

FOCUS. Caldo estremo: c’è davvero il rischio di uno scenario di “apartheid climatica”?

Entro il 2100 alcune zone del mondo potrebbero risultare invivibili senza sistemi di refrigerazione, che in pochi si possono permettere. Bulbi umidi e isole di calore i pericoli più seri. L’America sperimenta nuove soluzioni, l’Ue arranca. [Da FUTURAnetwork.eu]  4/7/24

Consiglio dell'Ue: patto sul futuro ambizioso per accelerare verso gli SDGs

Settimana 24-30 giugno. Priorità dell’Unione europea per le Nazioni unite: agenda per la pace, risposta alla triplice crisi planetaria, riforma della finanza globale. Nomina delle cariche di vertice Ue. Agenda strategica 2024-2029. 

Consulta la rassegna dal 24 al 30 giugno

Flash news

Call per soluzioni innovative contro la dispersione scolastica

C’è tempo fino al 2 settembre per inviare contributi alla call lanciata dalla Fondazione per la scuola di Compagnia di San Paolo che mira a offrire nuove prospettive e soluzioni al fenomeno della dispersione scolastica attraverso la valorizzazione dei dati quantitativi. I lavori selezionati contribuiranno alla realizzazione di un volume pubblicato nel 2025 dalla collana editoriale della Fondazione.  19/7/24

G20: il Brasile propone una tassa globale sugli ultra ricchi

Su richiesta della presidenza brasiliana del G20, l’economista Gabriel Zucman dell’Eu tax observatory ha elaborato un rapporto con la proposta di uno standard coordinato a livello internazionale capace di garantire una tassazione efficace dei patrimoni ultra elevati, ritenuto “tecnicamente fattibile grazie ai progressi nella cooperazione fiscale”. Ok convinto da Oxfam e Tax justice network.  19/7/24

Bando “Alternative” per una transizione energetica giusta

Fino al 25 luglio Fondazione Cariplo accoglie le candidature di progetti finalizzati alla diffusione di Comunità energetiche rinnovabili e solidali (Cers) e gruppi di autoconsumatori di energia rinnovabile che agiscono collettivamente (Aucs), da realizzarsi in Lombardia o nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola. L’iniziativa è rivolta a enti pubblici e organizzazioni non profit.  12/7/24

Cresce il numero di imprese aderenti al Manifesto Ungcn

Salgono a 135 le aziende italiane che hanno sottoscritto il Manifesto “Imprese per le Persone e la Società” lanciato un anno fa dall’Un Global compact network. Il documento, strutturato in dieci punti, sancisce l’impegno a promuovere con azioni concrete la sostenibilità sociale in azienda, lungo le catene di fornitura e nelle comunità, e nell’interesse delle future generazioni.  12/7/24

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale