per dare un futuro alla vita   
e valore al futuro

SALUTE E BENESSERE

Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età

In Italia, gli infermieri sono 5,49 per mille abitanti, contro un valore medio del 9,42 per mille di Francia, Germania, Gran Bretagna e Spagna. Inoltre, si registra un incremento delle patologie dell’area psichiatrica e psicologica, tra le criticità accentuate dalla pandemia in Italia, che è nell’ordine del 25-30%. 

 

L’Italia e il Goal 3: speranza di vita in aumento, male il tasso dei fumatori

Rapporto ASviS 2023: critica la situazione del personale sanitario, occorrono maggiori risorse e un coordinamento pubblico-privato. Approccio One health necessario per affrontare le conseguenze della crisi climatica sulla salute.  9/11/23

Raffaella Bucciardini e Mariaflavia Cascelli, rispettivamente coordinatrice e referente del Gruppo di lavoro ASviS sul Goal 3, raccontano proposte e dati contenuti nel Rapporto ASviS 2023 sullo sviluppo sostenibile.

Superare stigmi e assistenzialismo per valorizzare le persone con disabilità

Rischio di povertà, disoccupazione e difficoltà ad accedere alle cure tra le discriminazioni subite. Necessari servizi di prossimità, comunicazione corretta e cultura dell’inclusione, secondo l’evento ASviS sul Goal 3 nel Festival.  21/5/24

Stili di vita e invecchiamento: è davvero salutare il digiuno intermittente?

Le diete basate sull'interruzione dell’apporto calorico sono sempre più diffuse, ma i loro benefici restano materia di discussione nella comunità scientifica. Un articolo del settimanale The Economist prova a fare chiarezza.  12/6/24

FOCUS. Il progresso può tradursi in maggiore libertà nell’uso del tempo: un processo democratico

L'innovazione tecnologica e l'intelligenza artificiale, insieme a una nuova organizzazione del lavoro, cambieranno le nostre routine quotidiane, permettendoci di dedicare più tempo alle attività che amiamo e rendendoci più felici della vita che stiamo vivendo. [Da FUTURAnetwork.eu] 6/6/24

Rapporto MobilitAria 2024: l’inquinamento nelle città italiane rimane stabile

In nessuna Città metropolitana c’è stata una crescita dei valori di biossido di azoto. Milano e Firenze più vicine ai target 2030 su clima e mobilità. Stimato per la prima volta l’impatto sanitario ed economico dell’inquinamento.  27/5/24

Il diritto alla salute sessuale e riproduttiva, tra successi e violazioni

Negli ultimi decenni sono diminuite la mortalità materna, le gravidanze adolescenziali e le infezioni da Hiv. Ma ovunque l’assistenza sanitaria è ostacolata da  povertà, età, etnia, orientamento sessuale e disabilità. Il punto di Unfpa.  13/5/24

Flash news

Call per l’Innovation village award 2024

C’è tempo sino alla fine di luglio per candidarsi alla sesta edizione dell’iniziativa promossa da Knowledge for business con ASviS ed Enea, che mira a premiare i migliori progetti che attraverso l’applicazione dell’innovazione tecnologica in diversi ambiti contribuiscono al raggiungimento dei 17 Goal dell’Agenda 2030 Onu. La finale si disputerà a novembre in un evento a Napoli.  13/6/24

Trento è la città europea con la migliore qualità della vita

La Commissione europea, con il contributo dell’Istat, ha indagato la percezione della qualità della vita in 85 città europee (26 in Italia) attraverso oltre 70mila interviste. Anche la città con i risultati peggiori (Taranto) è italiana. Nella maggioranza delle realtà urbane oltre il 75% dei residenti si dichiara molto o abbastanza soddisfatto. In Italia uno scenario eterogeneo con percentuali relativamente più basse.  11/6/24

Giovani e salute, Oms:“È ora di agire contro rischi e disparità”

Dal Rapporto rilasciato dalla regione europea dell’Oms con i dati di 44 Paesi, emergono tra i giovani abitudini alimentari non salutari, tassi crescenti di sovrappeso e obesità e bassi livelli di attività fisica. Quelli provenienti da famiglie meno abbienti ne sono colpiti in modo sproporzionato, con un rischio maggiore di sviluppare malattie come diabete e cancro.   31/5/24

Enrico Giovannini ospite del podcast Reimagine talks

Nell’ultimo episodio, in lingua inglese, del podcast prodotto dal think tank Reimagine Europa, il direttore scientifico dell’ASviS ha dialogato con Luca De Biase e Erika Stäel von Holstein sullo sviluppo sostenibile. Tra i temi, l’impatto delle tensioni geopolitiche sugli accordi internazionali, la scelta dei modelli giusti per valutare le politiche e le sfide dell’intelligenza artificiale.  29/5/24

Aderenti

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile - ASviS
Via Farini 17, 00185 Roma C.F. 97893090585 P.IVA 14610671001

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale