Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

L'Alleanza produce documenti con cadenza annuale (Rapporto ASviS "L'Italia e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile", Rapporto sui Territori, analisi della Legge di Bilancio), Position Paper e altre pubblicazioni rilevanti. 

Contatti: Responsabile Comunicazione - Claudia Caputi

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together 270 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).   
 

Ansa2030

Ansa e ASviS per un’informazione autorevole sullo sviluppo sostenibile

 

Ansa2030, portale d'informazione dedicato allo sviluppo sostenibile e all’Agenda 2030, nasce su iniziativa dell'Ansa con l’obiettivo di diffondere consapevolezza tra i lettori sui temi che toccano da vicino il mondo della sostenibilità. Dai cambiamenti climatici alla perdita di biodiversità, passando per la povertà e la fame nel mondo, la crescita economica e la finanza, il mondo dell’occupazione e le disuguaglianze; Ansa2030 è una “finestra sul mondo” che guarda al futuro, nata grazie al contributo fornito dall’ASviS che ha partecipato attivamente al processo di ideazione e che metterà quotidianamente a disposizione informazioni e competenze.

“Questo nuovo strumento d’informazione aiuterà la società italiana a comprendere i fatti che accadono oggi alla luce dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e leggere le interconnessioni tra fenomeni economici, sociali, ambientali e politici nell’ottica delle migliori scelte per il futuro”, ha sottolineato in un comunicato il portavoce dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS) Enrico Giovannini. “L’Ansa ha saputo cogliere per prima il segno dei tempi e noi di ASviS siamo orgogliosi di prendere parte a questo importate processo di cambiamento culturale, che contribuirà a rendere le persone consapevoli della più grande sfida dei nostri tempi”.

L’Agenzia in questo modo intende offrire un’informazione comprensibile a tutti, coinvolgendo il maggior numero di persone sulle questioni più urgenti da affrontare e che, senza soluzioni legate alla sostenibilità, inevitabilmente ci consegneranno un mondo peggiore, molto meno equo e inclusivo.

"Vogliamo che tutte le questioni legate alla sostenibilità in tutti i suoi aspetti diventino attualità quotidiana sui media e per i cittadini", spiega il direttore dell'Ansa, Luigi Contu. "La sensibilità verso questi temi sta aumentando nettamente; c’è una crescita di attenzione nel mondo dell'economia e della finanza ed è sotto gli occhi di tutti la mobilitazione dei più giovani a favore dell'ambiente".

Attraverso una sezione gestita direttamente dall’Alleanza, presente nella home page di Ansa2030, la redazione dell’ASviS contribuirà a fornire informazioni e approfondimenti sui temi più significativi sullo sviluppo sostenibile, e fornirà ogni settimana un aggiornamento sugli eventi più rilevanti sul territorio italiano. Inoltre, non mancherà uno sguardo aperto su ciò che accade a livello internazionale e sul ruolo primario che può giocare la società civile, parte attiva del cambiamento. L’intenzione è sempre la stessa: mettere l’Italia su un sentiero di sviluppo sostenibile.

Aderenti