Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Lorenzo Scheggi Merlini

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

I numeri della sostenibilità

L’ASviS misura e monitora i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs - Sustainable Development Goals) previsti dall’Agenda 2030 elaborando strumenti conoscitivi innovativi utili a far accrescere l’importanza di nuovi modelli di sviluppo, anche per assumere decisioni informate.

La misurazione delle diverse dimensioni dello sviluppo sostenibile è realizzata attraverso l’utilizzo di indicatori, selezionati e analizzati, tra quelli resi disponibili dalle più importanti fonti ufficiali (Eurostat, Istat, Banca d’Italia, Ispra e altri).

L’ASviS monitora il posizionamento rispetto agli SDGs dell’Unione europea, dell’Italia e delle sue articolazioni territoriali. I dati vengono analizzati adottando due approcci:

  • Calcolo di indici di sintesi (Indici compositi - metodologia Ampi).
    L’ASviS elabora delle misure di sintesi che permettono di monitorare nel tempo il percorso fatto dall’Europa, dall’Italia e dai suoi territori nell’ambito di ciascuno dei 17 Goal. Tali elaborazioni permettono di rappresentare un insieme di indicatori, relativi a uno stesso ambito di analisi e territorio, attraverso un unico indice di facile lettura anche ai non addetti ai lavori.
  • Misurazione della distanza da Target quantitativi (Individuazione Target - metodologia Eurostat).
    Alcuni Target dell’Agenda 2030 sono direttamente collegati a Obiettivi quantitativi da raggiungere in un determinato arco temporale. Tali Obiettivi sono individuati dagli organi competenti sia a livello sovranazionale (Onu e Unione europea) sia nazionale e regionale. ASviS misura la distanza dai Target individuati.

L’ASviS, inoltre, utilizza tali approcci per supportare gli enti territoriali (regioni, città metropolitane, province, comuni e unioni di comuni) nella definizione delle strategie territoriali di sviluppo sostenibile, nell’ottica di programmare e realizzare politiche coerenti con gli Obiettivi dell’Agenda 2030.

CONSULTA LA GUIDA E LE SEZIONI DEDICATE

Aderenti