Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Lorenzo Scheggi Merlini

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

Gruppo di lavoro trasversale "Cultura per lo sviluppo sostenibile"

La cultura, trasversalmente presente in tutti gli SDGs, è un fattore abilitativo indispensabile per lo sviluppo sostenibile e un presupposto chiave per la realizzazione concreta dei Target dell’Agenda 2030. La trasmissione di una cultura della sostenibilità, che sia inclusiva e integrata nel rispetto delle diversità, rende possibile la prospettiva di realizzazione degli Obiettivi di sviluppo sostenibile grazie all’identificazione di un framework definito e misurabile. Pur riconoscendo le difficoltà riscontrate nei processi di misurazione del capitale sociale e culturale e nel percorso di identificazione di indicatori condivisi, gli istituti di statistica e i centri di ricerca stanno, a livello globale, rafforzando sempre di più il loro impegno verso questa direzione. L’analisi di impatto degli attori e delle dimensioni culturali sul territorio mira a misurare e includere tutte le attività di valorizzazione delle competenze e dell’arricchimento della comunità, promosse grazie a una maggiore attenzione dei sistemi di governance al mantenimento nel tempo della conoscenza, del patrimonio, della coesione sociale e della creatività. La creazione di un sistema di valori condiviso e di una cultura per lo sviluppo sostenibile riconosciuta contribuirà alla crescita dei livelli di benessere sociale ed economico all’interno delle comunità territoriali.

Il Gruppo di lavoro trasversale Cultura per lo sviluppo sostenibile si occupa di rafforzare e diffondere, attraverso la ricerca e le attività di valutazione, l'idea secondo cui gli attori della cultura, insieme alla crescita dei loro innovativi e diversi linguaggi, possano innescare un reale cambiamento verso la creazione di una dimensione culturale inclusiva, sistemica e trasversale, volta al raggiungimento di tutti gli Obiettivi dell'Agenda 2030. Essendo l'azione culturale orientata a predisporre i singoli e le comunità ad accogliere i cambiamenti, il Gruppo si propone di coinvolgere ciascuno all’interno dei processi di trasformazione futuri. Gli operatori culturali, guidati verso nuovi sentieri di sostenibilità economica, ambientale, sociale e istituzionale, devono essere sostenuti, formati, informati e aiutati a ritrovare spazi di condivisione ed ascolto. Per questo il Gruppo si propone di leggere le potenzialità dei luoghi culturali con il fine di far crescere la consapevolezza e il desiderio di protagonismo di ciascuno verso la costruzione di territori e comunità eque e sostenibili.

 

 

Aderenti