Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Lorenzo Scheggi Merlini

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

Notizie

L’Onu lancia il sito internet dedicato al rapporto sui cambiamenti climatici

Presentata la versione web del rapporto 2017 di Un Climate change, il segretariato dell’Unfccc. Una raccolta di informazioni, foto, video e infografiche sui risultati raggiunti e sulle sfide che ci attendono in futuro.

“Il cambiamento climatico è la più grande minaccia per la vita, la sicurezza e la prosperità sulla Terra”. Sono le parole di Patricia Espinosa, segretario esecutivo dell’Un climate change, alla presentazione del Rapporto 2017 dedicato ai cambiamenti climatici ad aprile. Rapporto a cui per la prima volta le Nazioni unite dedicano un sito internet che racchiude in maniera chiara, semplice ed intuitiva tutto ciò che è contenuto nel documento.  Un sito supportato da infografiche, video e foto che dimostrano quanto lavoro le Nazioni unite stiano compiendo per sostenere, incoraggiare e sviluppare la risposta globale ai cambiamenti climatici.
Il sito semplifica e rende di facile interpretazione quanto è scritto nell’Annual report 2017.  Racconta quanto di buono è stato fatto finora per contrastare i cambiamenti climatici, evidenziando i compiti svolti dall’Unfccc, di cui Un Climate change funge da segretariato: sostenere il processo intergovernativo, rendere più trasparenti gli impegni climatici, sostenere il processo di resilienza e adattamento ai cambiamenti climatici, facilitare l’accesso ai finanziamenti e la diffusione della tecnologia e promuovere la cooperazione per realizzare gli impegni presi durante l'accordo di Parigi.
Particolare importanza è stata data alla Cop23 di Bonn dello scorso novembre, presieduta dalle Isole Fiji, dove 30mila persone si sono riunite per discutere l’azione contro i cambiamenti climatici. In quella sede i governi hanno preso decisioni chiave, tra cui: il lancio dei “Talanoa Dialogue”, il primo piano d'azione per le pari opportunità, una piattaforma dedicata alle popolazioni indigene e alle comunità locali dove poter condividere impatti e soluzioni nella lotta al cambiamento climatico, l’ accordo sull'agricoltura per affrontare i cambiamenti climatici e la sicurezza alimentare.
L’ultima parte del sito è dedicata al futuro, a quello che deve essere fatto  in questo, e nei prossimi anni, anche in vista della prossima Cop24 di dicembre in Polonia. "Per tutto il 2018 e oltre, facciamo tutto il possibile, insieme, per accelerare l'azione", ha commentato Espinosa. "Solo così possiamo riuscire a proteggere il nostro pianeta dai cambiamenti climatici e garantire un futuro sostenibile a basse emissioni di carbonio".

di Tommaso Tautonico

Lunedì 09 Luglio 2018

Aderenti