Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Niccolò Gori Sassoli.
Scopri di più sull'ASviS per l'Agenda 2030

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

Notizie

Rifiuti, acqua, biodiversità: dal ministero dell'Ambiente un sito con le buone pratiche per ambiente e clima

Presentata la nuova “Piattaforma delle Conoscenze” per condividere online indicazioni, esperienze e modelli derivanti da progetti sperimentati nelle città italiane attraverso i numerosi piani finanziati in campo ambientale.

Uno strumento alla portata di tutti cittadini per condividere conoscenze ed esperienze in materia di sostenibilità dal punto di vista ambientale e climatico, dalla gestione dei rifiuti all'energia, dalla qualità dell'acqua all’uso efficiente delle risorse: così nasce la Piattaforma delle Conoscenze – Buone pratiche per l’ambiente e il clima, con l'idea di fornire un repertorio cui attingere per l’utilizzo di soluzioni già testate e rapidamente utilizzabili.

Alla base di questo nuovo sito internet c'è lidea di condivisione delle esperienze di successo replicate e trasferite tra tutti coloro che hanno sviluppato idee e progetti a partire dai finanziamenti della Commissione europea, tra cui Life, Cip Eco Innovazione, Cip Europa Intelligente Energia, VII Programma Quadro di Ricerca. Soluzioni, tecniche, metodi ed approcci messi in rete e destinati a tutti quei soggetti pubblici e privati che programmano investimenti in campo ambientale, offrendo modelli già sperimentati a livello locale e potenzialmente replicabili.

Nel portale, messo a punto dalla Direzione generale per lo Sviluppo sostenibile, il danno ambientale e per i rapporti con l’Unione europea e gli organismi internazionali (Svi) del Ministero dell’Ambiente, i progetti in  sono raggruppati in otto settori tematici: rifiuti, natura e biodiversità, acqua, ambiente urbano, clima, energia, suolo e uso efficiente delle risorse; vi si può inoltre  trovare una sezione dedicata alla normativa ambientale, nazionale e comunitaria, e una riservata ai programmi di finanziamento.
“La Piattaforma delle Conoscenze – dichiara il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti – vuole essere un hub di esperienze e di innovazione in campo ambientale. Dobbiamo fare in modo che le migliori idee ‘green’ non restino esempi sparsi sul territorio o singoli casi di scuola, ma siano estesi su tutto il territorio nazionale e rappresentino anche oltre i nostri confini la capacità italiana di innovare puntando sul valore dell’ambiente”.

di Elis Viettone

 

Martedì 05 Luglio 2016

Aderenti