Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Niccolò Gori Sassoli.
Scopri di più sull'ASviS per l'Agenda 2030

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

Radio-Tv Alta Sostenibilità

Crisi di governo e sviluppo sostenibile: cosa resta dopo Draghi

L’instabilità politica crea incertezza sulla sostenibilità del Paese. Se ne è discusso su Radio radicale nella rubrica ASviS condotta da Manieri e Viettone, ospiti Calzaroni, Pozzolo, Saraceno. [VIDEO25/7/22

GUARDA L'ULTIMA PUNTATA

In un periodo così delicato, dove all'emergenza climatica si sono aggiunte la crisi pandemica e una guerra nel cuore dell'Europa, dalla transizione verso energie rinnovabili, dalle misure di sostegno alle famiglie più in difficoltà, alla riduzione del divario di genere, alla creazione di una sanità più resiliente, ecco l'eredità del governo Draghi.

 

Manlio Calzaroni
Responsabile attività e progetti di ricerca dell'ASviS

“L’inserimento in Costituzione dei principi di sostenibilità deve essere una bussola per tutte le azioni di governo; il Pnrr si lega al Next generation Eu che fa riferimento all’Agenda 2030: la politica su questo non può tornare indietro. L’ASviS monitorerà la situazione”. 

 

Alberto Pozzolo
Professore di economia politica, Università degli studi Roma Tre

“Già prima della pandemia non avevamo recuperato la caduta del Pil seguito alla crisi finanziaria del 2008. Siamo a un livello di redditi paragonabile a quelli di inizio anni 2000. L’inflazione è alta e aumentano soprattutto i prezzi dei beni di consumo per le fasce più povere della popolazione. L’incertezza non fa bene all’economia”.

 

 Chiara Saraceno
Sociologa, honorary fellow al collegio Carlo Alberto

“Il problema del Pnrr è che gran parte delle azioni sono delegate alla partecipazione ai bandi ed è quindi avvantaggiato chi è capace di partecipare ai bandi, un discorso che si intreccia però con le competenze. Per esempio, si è visto che proprio laddove mancano più asili nido sono state fatte meno domande”. 

 

di Ivan Manzo

 

RIASCOLTA L’ULTIMA PUNTATA  - Alta Sostenibilità - Crisi di governo e sviluppo sostenibile: cosa resta dopo Draghi

Vai all'archivio delle puntate di Alta sostenibilità, la trasmissione di ASviS a cura di Valeria Manieri, Ruggero Po ed Elis Viettone, in onda il lunedì dalle 12:30 alle 13:00 su Radio Radicale.

Lunedì 25 Luglio 2022

Aderenti