Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

I nostri Progetti per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Niccolò Gori Sassoli.
Scopri di più sull'ASviS per l'Agenda 2030

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

Radio-Tv Alta Sostenibilità

Alta sostenibilità: il dibattito sui risultati del vertice del Consiglio europeo

Recovery fund e Agenda 2030, necessaria una visione di sistema. Questo il tema della rubrica ASviS  su Radio Radicale con Manieri e Po. Ne parlano gli ospiti Dastoli (Movimento europeo) e Giovannini (ASviS). [AUDIO] 20/7/20

Venerdì 17 luglio si è aperto a Bruxelles il Consiglio europeo, il consesso che vede riuniti i 27 capi di Stato e di governo dei Paesi membri, per decidere sul cosiddetto Recovery fund, il piano di ripresa per l’Europa post-covid.

Tanti i punti sul tavolo, ma la necessità di coerenza delle politiche richiede decisioni coraggiose e una visione d’insieme delle scelte da fare per non intaccare il percorso verso il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs).

Cosa aspettarsi dunque dai risultati del Consiglio? Gli atteggiamenti dei singoli Stati rischiano di minacciare gli impresi presi in linea con gli SDGs?

Ne hanno discusso a Radio Radicale, nella rubrica Alta sostenibilità a cura dell’ASviS condotta questa settimana da Valeria Manieri e Ruggero Po, gli ospiti Pier Virgilio Dastoli, presidente del Consiglio italiano del Movimento europeo (Cime), ed Enrico Giovannini, portavoce dell'ASviS.

ASCOLTA LA PUNTATA DEL 20 LUGLIO - Alta sostenibilità il dibattito sui risultati del vertice del Consiglio europeo

 

Pier Virgilio Dastoli, presidente del Consiglio italiano del Movimento europeo (Cime)

 

 

Enrico Giovannini, portavoce dell'ASviS

 

 

Vai all'archivio delle puntate di Alta sostenibilità, la trasmissione di ASviS a cura di Valeria Manieri ed Elis Viettone, in onda il lunedì dalle 12:30 alle 13:00 su Radio Radicale.

 

Sabato 20 Giugno 2020

Aderenti