Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

Progetti e iniziative per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Niccolò Gori Sassoli.
Scopri di più sull'ASviS per l'Agenda 2030

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

Secondo campionato studenti Istituti agrari d'Italia "Potatura dell'Olivo"

La manifestazione è organizzata dell'Itas di S.Anatolia di Narco, presso l'omonimo paese.

Goal4 Goal12 Goal13 Patrocini approvati Asvis
Quando

Giovedì 13 Aprile 2023

Dove
Umbria - Sant'Anatolia di Narco - Via Aldo Moro 1
Descrizione

In riferimento all’importante vittoria per gli studenti dell’Istituto tecnico agrario della Valnerina di Sant’Anatolia di Narco, primi classificati al Primo campionato studenti istituti agrari d’Italia “Potatura dell’Olivo”, che si è tenuto il 20 e 21 marzo 2019 a Macerata in occasione del 150esimo anniversario della fondazione della scuola. Quest’anno, dopo la pausa forzata dovuta alla pandemia, sarà l’Itas della Valnerina la scuola capofila per la manifestazione in oggetto. L’evento prevedrà l’accoglienza, di tutti gli istituti agrari d’Italia che vorranno partecipare e dei maggiori esponenti del settore olivicolo italiano. Con questo evento, si vuole contribuire a promuovere la gestione dell’oliveto per ottenere un’olivicoltura di qualità sia in termini economici sia in termini ambientali. Da considerare che la pianta di olivo svolge un ruolo importante nella lotta al cambiamento climatico: durante il suo ciclo colturale assorbe più CO2 di quanta ne emetta durante il processo di produzione dell’olio d’oliva. Aspetto importante di questa competizione è la partecipazione di diversi istituti agrari provenienti da tutta Italia, sarà quindi, un momento di aggregazione durante il quale ci saranno scambi di saperi e di tradizioni che ruotano ad un elemento comune, l’olivo. L’evento mira anche a fornire le giuste competenze tecniche e professionali per una futura occupazione nel settore dell’olivicoltura.

Aderenti