Sviluppo sostenibile
Lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

L'Agenda 2030 dell'Onu per lo sviluppo sostenibile
Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, un piano di azione globale per le persone, il Pianeta e la prosperità.

Goal e Target: obiettivi e traguardi per il 2030
Ecco l'elenco dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs) e dei 169 Target che li sostanziano, approvati dalle Nazioni Unite per i prossimi 15 anni.

Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Nata il 3 febbraio del 2016 per far crescere la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitare la società italiana, i soggetti economici e sociali e le istituzioni allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

Progetti e iniziative per orientare verso uno sviluppo sostenibile

Contatti: Responsabile Rapporti con i media - Niccolò Gori Sassoli.
Scopri di più sull'ASviS per l'Agenda 2030

The Italian Alliance for Sustainable Development (ASviS), that brings together almost 300 member organizations among the civil society, aims to raise the awareness of the Italian society, economic stakeholders and institutions about the importance of the 2030 Agenda for Sustainable Development, and to mobilize them in order to pursue the Sustainable Development Goals (SDGs).
 

Le aziende verso lo sviluppo sostenibile

Le imprese giocano un ruolo chiave nella trasformazione del sistema socioeconomico verso uno sviluppo sostenibile e per l'attuazione dell'Agenda 2030 dell'Onu. Per questo l'ASviS ha riunito fin dal 2017 le principali associazioni imprenditoriali, che si sono impegnate attraverso la firma del "Patto di Milano" a promuovere e portare avanti modelli di business in linea con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile. L'Alleanza continua a supportare le organizzazioni del settore privato, pubblico e del privato sociale che vogliono intraprendere percorsi di trasformazione in chiave di sviluppo sostenibile attraverso l’accompagnamento nelle diverse fasi di implementazione della transizione e di tutti i livelli organizzativi. 

Questa pagina nasce dalla volontà di creare un punto di riferimento per le aziende all'interno del sito ASviS, dove poter trovare materiali e informazioni utili per incoraggiare lo sviluppo di modelli di business attenti all'ambiente e ai diritti umani. Una pagina in cui potersi ispirare alle buone pratiche messe in campo dalle aziende che hanno già deciso di cogliere le opportunità della transizione, in cui potersi informare attraverso le notizie del sito dedicate al mondo delle imprese, pubblicazioni e segnalazioni di iniziative, nonché potersi formare accedendo ai materiali realizzati dall'Alleanza per accompagnare le aziende in questo processo. 


VISITA LE SEZIONI DEL SITO DEDICATE AI GOAL 9 E 12
E LA PAGINA DEL GRUPPO DI LAVORO ASVIS  "PATTO DI MILANO"


LA SOSTENIBILITÀ IN (BUONA) PRATICA

La fragranza sostenibile di Equivalenza

 

Fondata nel 2011 e leader per i profumi di alta qualità a prezzi accessibili, Equivalenza ha l’impegno per l’ambiente nel suo dna. Pioniera nel sistema refill per il settore beauty, incentiva il riutilizzo dei flaconi attraverso la ricarica, dando priorità a imballaggi riciclabili, plastica riciclata e proveniente da fonti naturali, cartone Fsc e inchiostri a base d’acqua. 

Il manifesto di Confimprese per la sostenibilità nel retail

 

Pubblicato nel 2023 e realizzato da Confimprese in collaborazione con l’ASviS , il documento definisce gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 più rilevanti e impattanti per il retail e indica le linee guida per accompagnare le 450 imprese associate verso modelli di crescita più sostenibili. Prevista la diffusione di pillole-video per tradurre alcuni dei valori in pratica.

La tecnologia per l'inclusione di WeGlad

 

L'organizzazione sviluppa prodotti e modelli tecnologici umano-centrici per mappare e comunicare dati oggettivi di accessibilità fisica, di neurodivergenza e alimentare, per permettere alle persone di vivere in modo autonomo.

La sostenibilità nell'edilizia di More

 

Trasformare l'edilizia per migliorare la vita con progetti coerenti, rispettosi dell'ambiente e delle persone, questo è l'obiettivo della la società benefit. Tecnologie e materiali sostenibili per edifici che promuovono il benessere.

Osai, l'automazione industriale per il recupero sostenibile

 

La società, che opera nel settore dell'assemblaggio e dei test di componenti altamente tecnologici per l’industria dei semiconduttori, si propone di creare valore condiviso nel lungo termine attraverso lo svolgimento di attività volte alla valorizzazione delle persone, tutela dell’ambiente, supporto dei fornitori nelle transizioni ecologiche e tecnologiche e sostegno alla comunità in cui opera.

L'imballaggio riciclato di Kasanova

 

Il cartone destinato allo smaltimento viene trasformato in nuovo materiale. Gli imballi secondari dei prodotti provenienti da importazione e destinati allo smaltimento vengono trasformati in materiale di imballo per la consegna dei prodotti nei negozi, attraverso la lavorazione effettuata da una macchina che li trita e li rende idonei a tale uso. L'azienda ricicla circa 187mila kg l’anno di cartone.

 

I progetti di sostenibilità di Chef express

 

Sin dal 2020 Chef Express ha deciso di contribuire in maniera significativa al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda Onu 2030 attraverso una serie di attività riassunte all’interno del 1° bilancio di sostenibilità. Sul sito è possibile approfondire le principali iniziative portate avanti negli ultimi anni dall'impresa di ristorazione e scaricare i bilanci di sostenibilità.

Il viaggio per diversamente abili con Travelin

 

L'azienda consente di organizzare viaggi in autonomia anche alle persone disabili, ad esempio cieche o ipovedenti. Le persone possono personalizzare gli itinerari di viaggio non solo in base alle loro esigenze economiche o alle tematiche alle quali sono interessati, ma anche alla necessità di accessibilità. 

L'app AWorld

 

Il software, fondato da una startup torinese, è l’applicazione ufficiale della campagna ActNow delle Nazioni unite, che incentiva l’azione individuale contro il cambiamento climatico e ha lo scopo di educare, coinvolgere e stimolare un cambiamento nelle persone. È anche la piattaforma di riferimento per promuovere comportamenti individuali coerenti con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

SEGNALAZIONI E PUBBLICAZIONI

Kasanova - Bilancio di sostenibilità

In Kasanova sostenibilità significa fare propri, rispettare e diffondere i valori legati al rispetto dell'ambiente, alla tutela delle persone e a una corretta gestione dello sviluppo economico. L'azienda lavora su questi temi da molti anni, ma ha iniziato solo di recente a raccontarli all'esterno redigendo la propria rendicontazione non finanziaria.

Icesp - La mappa delle best practice nell’economia circolare

La pubblicazione, realizzata dall'Italian circular economy stakeholder platform, progetto promosso da Enea, ha l'obiettivo di favorire lo sviluppo e la diffusione delle buone pratiche a livello nazionale e internazionale, e di diffondere una politica necessaria al processo di transizione verso modelli circolari.

Confindustria - Quattro edizioni del concorso Best performer dell’economia circolare

Confindustria e Sistemi formativi Confindustria hanno elaborato, con il supporto di 4.manager, Eni ed Enel X, un Report che analizza le quattro edizioni del concorso “Best performer dell’economia circolare”. Il documento analizza, attraverso schede descrittive dedicate, le iniziative e i progetti presentati dalle aziende vincitrici delle quattro edizioni.

Confindustria - Best practices book

Il testo elaborato da Confindustria, in particolare dal Gruppo tecnico responsabilità sociale d’impresa di Confindustria, raccoglie le migliori pratiche delle imprese che siedono nel campo della sostenibilità. Il documento evidenzia come le imprese italiane abbiano integrato la sostenibilità in ogni aspetto del loro operato.

Fondazione Utilitatis - Il tema della decarbonizzazione

Le aziende di servizi pubblici sono chiamate a svolgere un ruolo da protagoniste, sia per la natura dei settori in cui operano - energia, gas, riscaldamento, rifiuti, acqua, settori responsabili di quote importanti di emissioni – sia per il loro forte legame con il territorio, le imprese e i cittadini. Il paper presentata una selezione di progetti di alcune utilities italiane.

Fondazione Utilitatis - Le strategie per l’economia circolare

L’economia circolare coinvolge tutte le filiere e richiede la collaborazione di un’ampia gamma di attori, incluse Pmi e grandi aziende. Le utilities da tempo investono nella circolarità, in particolare nel riciclo e nel trattamento dei rifiuti, nell’efficiente gestione del servizio idrico integrato e nel ricorso crescente alle energie rinnovabili. Il paper presenta una selezione di casi studio di utilities italiane.

Best practices di sostenibilità delle cooperative associate a Legacoop

Legacoop valorizza il contributo allo sviluppo sostenibile delle oltre 10mila cooperative associate. Grazie al lavoro di engagement, sono state raccolte 57 best practices, dimostrando l’impegno del sistema cooperativo nel raggiungimento degli Obiettivi dell'Agenda Onu 2030. La condivisione di esperienze mira a favorire il miglioramento continuo della sostenibilità cooperativa.

Il report “D&i in the workplace: italian companies good practices”

Il documento presenta le best practices in tema di Diversity&inclusion di 53 aziende italiane associate a Fondazione Sodalitas. Si tratta di iniziative che nascono dall’integrazione degli obiettivi di D&i nella strategia aziendale e offrono esempi efficaci di come valorizzare ogni tipo di diversità, tra cui genere, età, disabilità, etnia, fede religiosa e orientamento sessuale.

NEWS

Imprese e sostenibilità: guida all’attuazione della direttiva Csrd

La Global reporting initiative ha pubblicato una guida, suddivisa in 11 sezioni, in cui affronta con un linguaggio accessibile i temi chiave della direttiva Ue “Csrd”, adottata nel dicembre 2022, che obbliga alcune aziende a rendicontare l’impatto sociale e ambientale delle loro attività. Il documento è stato realizzato con il contributo di Pascal Durand, relatore della direttiva al Parlamento europeo.  31/5/24

Mobilità sostenibile: imprese nella direzione giusta, ma “silenzio dalla politica”

Dall’evento ASviS sul Goal 9, il punto sulla situazione italiana rispetto a trasporto terrestre, intermodalità e decarbonizzazione. Premiati i vincitori del concorso di Trenitalia “Consapevolmente in viaggio”.  21/5/24

Nel Paese forte spinta a costruire nuove filiere industriali legate alla transizione

Dall’evento ASviS a Bologna su imprese e territori è emerso come l’Italia abbia risorse, infrastrutture e tecnologie per fare il salto verso un modello pienamente sostenibile: ora bisogna vincere le paure e fare sistema.  20/5/24

Aziende: la metà dell’innovazione sostenibile arriva dalle idee della leadership

L’83,7% delle aziende italiane, secondo uno studio di Sustainability makers e Impronta etica, adotta obiettivi di sostenibilità ambientale e sociale chiari e sfidanti, ma solo una parte di esse alloca un budget specifico ai progetti di innovazione sostenibile. 8/4/24

CORSI E-LEARNING


AZIENDA 2030 – LE OPPORTUNITÀ DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

Il corso, della durata di circa 90 minuti, fornisce una guida al cambiamento, illustrando i nuovi modelli di business e i fattori critici e di successo della trasformazione sostenibile,  anche alla luce degli ultimi sviluppi della normativa europea.

LE PUBBLICAZIONI ASVIS

Position paper del Gdl 12 su consumo e produzione responsabili

Il documento, ealizzato dal Gruppo di lavoro ASviS sul Goal 12 "Consumo e produzione responsabili", approfondisce le tematiche dell'Obiettivo. Focus su bioeconomia, settore tessile, diritti umani nelle filieri alimentari e molto altro. Leggi la news.

Position paper del Gdl "Finanza per lo sviluppo sostenibile"

Il documento, realizzato dal Gruppo di lavoro trasversale ASviS “Finanza per lo sviluppo sostenibile”, offre un quadro sull'evoluzione del contributo della finanza alla sostenibilità e sulle prossime sfide che toccheranno questo settore. Leggi la news.

Aderenti